Quali gruppi di farmaci sono prescritti per la pancreatite?

Domande

La pancreatite richiede un trattamento complesso ea lungo termine. La prima cosa che deve essere rigorosamente osservata dopo la sua identificazione è una dieta speciale, il cui scopo principale è facilitare il lavoro del pancreas. Ma, senza dubbio, la dieta da sola non è sufficiente: è necessaria anche la terapia farmacologica, che varia a seconda della forma della malattia..

Terapia farmacologica per pancreatite: pillole e farmaci necessari

Al centro, la pancreatite non è altro che un'infiammazione del pancreas, mentre le sue due forme principali si distinguono.

La pancreatite acuta è più spesso causata dallo sviluppo dell'autolisi enzimatica o dall'auto-digestione di un organo. Si verifica a causa del danno alle cellule acinose, cioè a quelle che sono responsabili nel corpo della produzione di enzimi digestivi, nonché a causa della maggiore separazione del succo pancreatico insieme a un ritardo nel suo deflusso. Di conseguenza, gli enzimi vengono attivati ​​nel pancreas stesso, con conseguente pancreatite acuta. Il danno alle cellule acinose può essere innescato da una serie di motivi: traumi addominali, interventi chirurgici sul tratto digerente, intossicazione, reazioni allergiche, disturbi endocrini, inclusa la gravidanza. Ma il più delle volte la pancreatite acuta è causata da gravi errori nella nutrizione, ad esempio, cibi grassi eccessivi e abuso di alcol.

Il compagno della pancreatite acuta è sempre il taglio e il dolore prolungato alla cintura nell'addome superiore. A volte il dolore si irradia al cuore o allo sterno.

C'è anche pancreatite cronica primaria, in cui l'infiammazione si sviluppa direttamente nel pancreas stesso, e secondaria, che è una conseguenza di un'altra malattia dell'apparato digerente: gastrite, colecistite, ulcera peptica, ecc. La pancreatite acuta senza un trattamento adeguato e un regime preventivo a lungo termine è abbastanza in grado di diventare cronica.

La pancreatite cronica è caratterizzata dalla presenza di due fasi successive: la fase di remissione, in cui la qualità della vita del paziente è leggermente migliorata, e la fase di esacerbazione, sempre accompagnata da un forte dolore e che richiede un intervento medico immediato.

Ma qualunque forma di pancreatite venga diagnosticata in un paziente, in ogni caso, c'è un serio pericolo per la sua salute. Poiché il pancreas colpito cessa di far fronte al compito assegnatogli - digerire il cibo - nella misura in cui dovrebbe farlo. L'insufficienza dell'organo esocrino derivante dalla pancreatite porta a una carenza di sostanze essenziali dal cibo da parte del corpo, a seguito della quale può verificarsi anemia, una forte perdita di peso, carenza di vitamine.

Antidolorifici

Sono obbligatori usati per alleviare le condizioni del paziente con pancreatite acuta o con un'esacerbazione della sua forma cronica. In alcuni casi, il dolore può essere prolungato, persistere per un giorno ed estremamente grave, fino alla perdita di coscienza. Gli analgesici possono essere somministrati per via endovenosa per alleviare il dolore, il che aumenta notevolmente la velocità con cui agiscono. In caso di forte dolore, il medico può prescrivere blocchi che alleviano il dolore..

Antispastici

Gli antispastici sono anche prescritti per alleviare il dolore. Sotto la loro influenza, i vasi del pancreas si dilatano, gli spasmi della muscolatura liscia dei dotti biliari e lo sfintere di Oddi sono alleviati, a causa del quale c'è una violazione del deflusso del succo del pancreas e della bile nel duodeno.

Farmaci antinfiammatori

Il processo infiammatorio nella pancreatite non colpisce solo il pancreas stesso, ma spesso penetra anche negli organi adiacenti. Al fine di ridurre la diffusione di questo processo, vengono prescritti farmaci antinfiammatori e antibiotici ad ampio spettro. La loro assunzione può ridurre il rischio di gravi complicanze come sepsi, peritonite, ascesso e necrosi pancreatica..

Preparati enzimatici

Il medico può prescrivere una terapia enzimatica per compensare la produzione di enzimi da parte dell'organo interessato solo nella pancreatite cronica senza esacerbazione. I farmaci contenenti enzimi rientrano in uno dei due gruppi:

  • sulla base della pancreatina - un estratto contenente enzimi del pancreas, i cui principi attivi facilitano la digestione del cibo, eliminano la nausea e migliorano il benessere del paziente;
  • a base di acidi biliari, efficace per digerire i grassi e potenziare la peristalsi. Tuttavia, l'assunzione di farmaci a base di bile è spesso indesiderabile perché gli acidi biliari provocano una secrezione eccessivamente attiva di succo pancreatico..

Antiacidi

Gli antiacidi sono spesso prescritti insieme a farmaci contenenti enzimi per potenziare l'attività di questi ultimi. Gli antiacidi vengono anche assunti per ridurre l'acidità del succo gastrico, poiché una concentrazione troppo alta di acido cloridrico in esso contenuto può provocare una maggiore attività del pancreas.

I farmaci che sono completamente solubili nel sangue umano sono considerati antiacidi riassorbibili. Riducono rapidamente l'acidità, ma differiscono per la breve durata dell'esposizione e tutta una serie di effetti collaterali. Gli antiacidi non assorbibili, a loro volta, sono divisi in due gruppi:

  • sali di alluminio dell'acido fosforico;
  • preparati di alluminio-magnesio (a volte possono essere aggiunti componenti aggiuntivi).

L'effetto terapeutico più elevato è posseduto dai farmaci contenenti un catione di alluminio, poiché la sua presenza fornisce la migliore combinazione delle proprietà del farmaco: effetti adsorbenti, avvolgenti, neutralizzanti e citoprotettivi. Tuttavia, i preparati di idrossido di alluminio possono causare stitichezza e agire in modo relativamente lento..

Gli agenti alluminio-magnesio sono ottimali in termini di velocità dell'azione terapeutica e assenza di effetti collaterali. La combinazione di magnesio e idrossidi di alluminio ha un'elevata capacità antiacida.

Tuttavia, la moderna gastroenterologia si sta gradualmente allontanando dall'uso di antiacidi, poiché gli antiacidi assorbiti spesso causano un rimbalzo acido, un aumento della produzione di acido gastrico dopo la fine del farmaco. Gli inibitori della pompa protonica come l'omeprazolo vengono sempre più utilizzati al posto degli antiacidi. Funzionano in modo affidabile per molto tempo, sebbene l'effetto da loro non si manifesti così rapidamente come quando si assumono antiacidi. Gli inibitori della pompa protonica riducono la produzione di acido cloridrico bloccando uno speciale enzima nelle cellule della mucosa gastrica - H + / K + -ATPasi, o pompa protonica, - il principale collegamento nella secrezione acida.

Farmaci antisecretori

Per ridurre la produzione di enzimi digestivi da parte dell'organo malato e per fermare lo sviluppo della necrosi che si verifica a causa del processo di autodigestione, nella terapia vengono utilizzati speciali farmaci antisecretori. Sono necessari per ridurre il dolore nelle prime fasi della pancreatite acuta..

I bloccanti H2 dei recettori dell'istamina sono in grado di sopprimere la sintesi di acido cloridrico nello stomaco bloccando specifici recettori H2 dell'istamina. A volte gli antistaminici H2 sono prescritti come parte della terapia enzimatica per proteggere il prodotto enzimatico pancreatico dagli enzimi dello stomaco.

Soluzioni elettrolitiche

Con la pancreatite, si verifica spesso intossicazione, che causa nausea, vomito e diarrea, che possono causare la disidratazione del paziente, ridurre il volume del sangue e il livello di elettroliti in esso contenuto diminuisce.

Nel trattamento della pancreatite acuta vengono introdotte senza fallo soluzioni elettrolitiche, la cui azione è volta a ripristinare l'equilibrio del sale marino, prevenendo il verificarsi di coaguli di sangue. Le soluzioni vengono somministrate utilizzando un contagocce per via endovenosa. Di conseguenza, la viscosità del sangue e il gonfiore della ghiandola colpita diminuiscono e viene attivata la microcircolazione del sangue nell'organo. Inoltre, l'introduzione di tali soluzioni può avere un effetto anti-shock e normalizzare la pressione sanguigna..

Preparati per l'eliminazione dei sintomi concomitanti di pancreatite

A volte, per eliminare i sintomi di accompagnamento, al paziente con pancreatite vengono prescritti farmaci aggiuntivi. Ad esempio, i pazienti con una forma grave di steatorrea ricevono vitamine del gruppo B e vitamine liposolubili dei gruppi A, D, E, K.Inoltre, le vitamine sono prescritte per la carenza di enzimi al fine di compensare la carenza che si verifica a causa del loro scarso assorbimento dal cibo.

I sedativi sono utilizzati in caso di aumento dell'ansia o dell'eccitabilità del paziente causata da attacchi di dolore costanti. Inoltre, l'uso di sedativi aumenta gli effetti degli antidolorifici..

Nausea e vomito sono alcuni dei sintomi più spiacevoli della pancreatite, che possono causare molta sofferenza al paziente. Pertanto, i medici prescrivono molto spesso farmaci antiemetici a tali pazienti. In questo caso, la maggior parte dei farmaci assunti per via orale sono inefficaci in questo caso: vengono sostituiti da iniezioni.

Per ridurre il rischio di disidratazione, possono essere prescritti farmaci anti-diarrea per prevenire la rimozione di acqua e sostanze dal corpo. L'uso di farmaci antidiarroici previene le interruzioni dell'equilibrio idrico-elettrolitico, lo sviluppo di carenza vitaminica, anemia e carenza di proteine.

Terapia enzimatica per pancreatite cronica

Una delle funzioni più importanti del pancreas è la produzione di uno speciale succo pancreatico, che contiene enzimi per digerire il cibo. Una ghiandola sana produce circa due litri di questo succo al giorno. Durante il normale processo di digestione, il succo viene prontamente escreto nel lume del duodeno. Ma con la pancreatite, la ghiandola colpita non può sintetizzare gli enzimi nel volume richiesto, il che causa un'insufficienza enzimatica del pancreas. La violazione della sintesi enzimatica porta a una ridotta funzione digestiva.

Tutti i tipi di pancreatite sono in grado di causare una carenza di enzimi in un modo o nell'altro, ma le manifestazioni cliniche si verificano solo con una significativa diminuzione dell'attività funzionale del pancreas - di circa il 90%. Il paziente sviluppa steatorrea, flatulenza, polifeci, carenza vitaminica, disidratazione, anemia, nausea, vomito, perdita di peso. La mancanza di un trattamento adeguato per la carenza di enzimi può causare un grave impoverimento del corpo del paziente.

Per il trattamento della carenza enzimatica nella pancreatite, può essere utilizzata la terapia enzimatica. Ma va tenuto presente che questo metodo può essere utilizzato solo nella forma cronica della malattia, in tutti gli altri casi i preparati enzimatici sono completamente vietati. Solo dopo che l'esacerbazione è stata rimossa, il medico può prescrivere un ciclo di terapia enzimatica.

Oltre a migliorare la digestione, i farmaci contenenti enzimi possono anche essere coinvolti nell'alleviare il dolore. Ciò è dovuto al meccanismo di inibizione inversa della produzione di enzimi, poiché la pancreatina nella forma di dosaggio, entrando in quantità sufficienti nel lume duodenale, porta all'inattivazione del fattore di rilascio della colecistochinina, che contribuisce alla diminuzione della colecistochinina nel sangue e alla secrezione pancreatica (secondo il principio del "feedback")... Ciò riduce l'autolisi, la pressione intraduttale e la sensazione di dolore, fornendo al pancreas un riposo funzionale durante la terapia. Le indicazioni per questo sono diarrea, manifestazioni di dispepsia, rapida perdita di peso e steatorrea..

La terapia enzimatica è più spesso utilizzata in un complesso, in combinazione con altri metodi di trattamento e una dieta speciale. L'autosomministrazione di enzimi per la pancreatite è indesiderabile se ci sono dubbi sulla forma della malattia. Il medico deve prescrivere un trattamento basato sulla storia, i sintomi e la gravità della malattia. Solo in questo caso gli enzimi possono aiutare il paziente e non peggiorare il decorso di una malattia già pericolosa..

Quali enzimi aiuteranno a ridurre il carico sul pancreas con pancreatite?

I preparati enzimatici a base di pancreatina, come, ad esempio, Micrasim®, aiutano a sostenere il pancreas e facilitano il processo di digestione del cibo. È disponibile sotto forma di capsule, che contengono microgranuli di diametro inferiore a 2 mm, contenenti enzimi pancreatici attivi: amilasi, proteasi, lipasi.

Le capsule Micrasim® sono composte da gelatina, che è solubile nel succo gastrico, mentre il guscio dei microgranuli è in grado di rilasciare enzimi solo nel mezzo alcalino dell'intestino tenue. Grazie a ciò, il principio attivo Micrasim® non si dissolve nello stomaco, come le compresse, ma insieme al cibo entra nel duodeno, cioè nel luogo in cui avviene la parte principale del processo di digestione.

Inoltre, grazie alle loro piccole dimensioni, i pellet enterici sono in grado di mescolarsi uniformemente al cibo, garantendo una digestione uniforme e completa. Micrasim ® inizia a "lavorare" attivamente entro mezz'ora dalla dissoluzione del guscio protettivo.

Micrasim ® può essere utilizzato per il deficit di enzimi pancreatici. Inoltre, i gastroenterologi lo consigliano per correggere le condizioni di dispepsia dovuta a eccesso di cibo, alimentazione irregolare, cibo troppo pesante o in caso di disturbi digestivi dopo l'intervento chirurgico. Non ci sono limiti di età per il farmaco, il suo uso è consentito anche a bambini molto piccoli previo accordo con un pediatra.

Controindicazioni: pancreatite acuta, esacerbazione di pancreatite cronica, intolleranza individuale ai componenti.

Micrasim ® è disponibile in due dosaggi: 10.000 e 25.000 unità, la concentrazione richiesta è prescritta dal medico e dipende dalla gravità della carenza enzimatica. Micrasim® deve essere assunto per via orale con una quantità sufficiente di liquido.

Il medicinale Micrasim ® è incluso nell'elenco VED. Numero di registrazione del farmaco nel registro statale dei medicinali - LS-000995 del 18 ottobre 2011, rinnovato a tempo indeterminato il 16 gennaio 2018.

Senza un trattamento tempestivo, la pancreatite può diventare cronica e causare complicazioni, inclusa la necrosi pancreatica.

Micrasim ® contiene enzimi pancreatici che possono essere rilasciati solo nell'intestino, portando il processo di digestione il più vicino possibile al naturale.

La pancreatite cronica durante un'esacerbazione è accompagnata da dolore periodico o persistente nella parte superiore dell'addome, che può essere di fuoco di Sant'Antonio, così come nausea (fino al vomito), feci molli e gonfiore.

Per digerire una porzione di cibo ipercalorico (circa 150 g), sono necessarie 10.000 unità di enzimi attivi *. Questo è quanto di loro è contenuto in una capsula Micrasim®, che consente al prodotto di aiutare a migliorare la digestione.

* Per la digestione di alimenti ipercalorici del peso di 150 g, supponendo che per digerire 500 g di alimenti ipercalorici siano necessarie almeno 30.000-35.000 unità di lipasi. I. Yu. Kuchma "Preparati enzimatici nel trattamento delle malattie del tratto gastrointestinale". "Farmacista", 2009, n. 7.

* Con insufficienza pancreatica esocrina nella pancreatite cronica.

Nel trattamento delle conseguenze della pancreatite, possono essere raccomandati preparati per normalizzare la digestione con il contenuto di amilasi, lipasi e proteasi.

Micrasim ® può essere utilizzato come terapia sostitutiva per varie cause di insufficienza pancreatica esocrina.

Per determinare con precisione il dosaggio del farmaco e l'adeguato grado di carenza enzimatica, vengono utilizzati test di laboratorio che consentono di stabilire con precisione deviazioni dalla norma di alcuni enzimi in base al loro contenuto nel siero, nelle feci e nelle urine.

Medicinali per il trattamento del pancreas per la pancreatite cronica

La pancreatite è un'infiammazione del pancreas. La malattia può manifestarsi sia in forma acuta che cronica. È accompagnato da dolore e disfunzione, e non solo dal pancreas stesso, ma anche da organi vicini strettamente correlati: fegato, cistifellea, intestino.

Nella pancreatite acuta, il quadro clinico è sempre pronunciato e il trattamento è solo stazionario. Anche l'esacerbazione di un processo cronico a volte richiede il ricovero in ospedale. Ma il gruppo principale di pazienti con pancreatite cronica viene curato a casa. È importante conoscere i principali gruppi e farmaci specifici per il pancreas, a cosa sono prescritti e come assumerli correttamente..

È possibile trattare il pancreas da solo

L'esacerbazione da lieve a moderata della pancreatite cronica può essere trattata a casa nei seguenti casi:

  • Sei stato completamente esaminato negli ultimi 1-2 anni e sono state escluse altre malattie (ad es. Tumori, calcoli biliari, ulcera peptica).
  • Tali sintomi di esacerbazione ti sono ben noti e non sono diversi dal passato..
  • Hai le raccomandazioni del medico precedente.
  • L'esacerbazione non è grave, senza vomito, senza grave diarrea.
  • Noti un miglioramento entro pochi giorni dal trattamento.

Principi di trattamento della pancreatite cronica

  1. Dieta ad eccezione di cibi grassi, carni affumicate, brodi ricchi, cibo in scatola. Questa limitazione nelle malattie del pancreas è osservata per tutta la vita. Con un'esacerbazione, la fame viene prescritta per diversi giorni, quindi una dieta a basso contenuto di grassi fino alla scomparsa dell'infiammazione.
  2. Smettere di alcol e fumare.
  3. Ridurre il dolore.
  4. Diminuzione della secrezione di succhi digestivi con esacerbazione del pancreas.
  5. Assunzione di compresse di enzimi per supportare la digestione.
  6. Rimozione degli spasmi e normalizzazione della motilità intestinale.
  7. Assunzione di vitamine e minerali, poiché il loro assorbimento dal cibo con pancreatite è compromesso.
  8. Medicinali per ripristinare la flora intestinale.
  9. Trattamento del diabete mellito, che può essere una complicanza della pancreatite acuta o cronica.

Il trattamento per la pancreatite è complesso, a seconda dei sintomi. Non esiste una "buona pillola pancreatica" universale. La malattia può procedere in diversi modi. Uno avrà dolore e avrà bisogno di medicine per il dolore, l'altro - malassorbimento e problemi di digestione, e avrà bisogno di più preparati enzimatici. Qualcuno può provare dolore e diarrea, in questo contesto: perdita di peso e esaurimento.

I principali gruppi di farmaci usati per la pancreatite

Farmaci antidolorifici

Il sintomo principale che tormenta una persona con un'esacerbazione della pancreatite è il dolore. Quali pillole prendere se il pancreas fa male?

  • Il principale farmaco anestetico che può essere assunto per l'infiammazione di questo organo è il paracetamolo (è il meno sicuro per il rivestimento dello stomaco). Il paracetamolo viene assunto 1-2 compresse 3-4 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti. Tuttavia, è prescritto con cautela in caso di patologia epatica concomitante..
  • È anche possibile utilizzare corsi brevi di altri analgesici non narcotici: Spazgan, Baralgin, Ketanov, Ibuprofen, Nimesulide. Esistono studi che confermano il rafforzamento dell'effetto analgesico di questi farmaci se assunti insieme a complessi multivitaminici, nonché con antidepressivi (amitriptilina).

I farmaci antidolorifici non devono essere assunti per più di 10 giorni.

  • Vengono utilizzati anche antispastici: No-shpa, Buscopan, Mebeverin, Duspatalin, Papaverin. Allevia lo spasmo dei dotti biliari, dell'intestino, riducendo così la pressione nel lume intestinale.
  • Più acido è il contenuto che entra nel duodeno dallo stomaco, più viene attivata la secrezione nel pancreas. Di conseguenza, anche i farmaci che sopprimono la secrezione di acido cloridrico alleviano indirettamente il dolore. Questi farmaci includono bloccanti dei recettori H2 Ranitidina, Famotidina, nonché inibitori della pompa protonica Omeprazolo (Omez, Losec, Ultop), Rabeprazolo (Pariet), Pantoprazolo (Nolpaza, Contraloc), Esomeprazolo (Nexium).
  • A volte il farmaco antisecretorio Dalargin viene utilizzato per la somministrazione intramuscolare o endovenosa.
  • Antiacidi - Fosfalugel, Maalox riducono anche l'acidità del succo gastrico. Applicarli 40 minuti dopo i pasti e prima di coricarsi.

Enzimi

Il pancreas è la ghiandola più attiva del nostro corpo. Produce 1,5-2 litri di succo pancreatico al giorno contenente 10-20 grammi di enzimi digestivi. L'infiammazione cronica porta quasi sempre a una diminuzione del loro numero, che influisce sulla digestione del cibo (principalmente i grassi).

I residui di cibo non digerito non vengono assorbiti nell'intestino, provocando fermentazione, gonfiore, diarrea (sindrome da malassorbimento). Le anse intestinali gonfie peggiorano ulteriormente il dolore addominale, il malassorbimento porta a perdita di peso, anemia e ipovitaminosi..

Pertanto, i principali farmaci per l'esacerbazione della pancreatite sono enzimi che aiutano la normale digestione e l'assorbimento del cibo. Inoltre alleviano indirettamente il dolore, normalizzano le feci, prevengono l'esaurimento e promuovono l'assorbimento intestinale di vitamine e minerali..

I preparati enzimatici sono disponibili sia sotto forma di compresse che di capsule. Ogni modulo ha i suoi vantaggi e svantaggi. L'elenco delle pillole che contengono enzimi digestivi è lungo. Contengono tutti amilasi, lipasi e proteasi in vari dosaggi, oltre ad altri integratori.

  • La preparazione enzimatica più economica è la nostra pancreatina domestica. Ma difficilmente può essere definito una cura per la pancreatite, poiché ha una bassa concentrazione di enzimi attivi (in termini di lipasi - circa 3 mila unità). Viene utilizzato maggiormente in caso di errori dietetici. Dei professionisti: basso costo (a partire da 30 rubli).
  • Un analogo della pancreatina è Mezim. L'attività è di circa 3500 UI di lipasi. Costo: circa 100 rubli per confezione da 20 compresse.
  • Penzital (circa 6000 unità di lipasi). Prezzo: da 170 rubli.
  • Enzistal P (3500 U). Prezzo da 70 rubli.
  • Panzim forte (3500 unità). Prezzo da 160 rubli per 20 compresse.

Se parliamo del trattamento corretto, quando il pancreas fa male, i farmaci dovrebbero essere scelti con una maggiore concentrazione di enzimi. L'attenzione si concentra principalmente sul contenuto di lipasi. Per la normale terapia sostitutiva, sono necessarie almeno 25.000-40.000 U di lipasi per il pasto principale e circa 10mila U per spuntini aggiuntivi.

  • Le compresse più famose per il pancreas con attività potenziata sono Mezim-forte 10.000, 20.000. I prezzi di questi farmaci partono da 200 rubli per confezione da 20 compresse.

I farmaci enzimatici più efficaci oggi sono considerati preparati di pancreatina sotto forma di micropiastre, minimicrosfere o micropiastre, racchiusi in una capsula di gelatina (IV generazione). Il diametro delle particelle di pancreatina in una tale capsula non è superiore a 2 mm. Il guscio stesso non si dissolve nello stomaco, ma nel duodeno, le particelle vengono miscelate uniformemente con il cibo, l'effetto di questa forma di utilizzo degli enzimi è massimo.

I preparati di pancreatina incapsulata più popolari e il loro costo:

Prezzo per confezione da 20 capsule

(media)

Nome depositatoAttività della lipasi, IUPrezzo per 10 mila unità di lipasi
Creonte10000300 RUR15 RUR
Creonte25000600 RUR12 r
Hermital10000175 RUR8,75 sfregare
Hermital25000325 RUR6.5 r
Panzinorm forte10000125 RUR6.25 r
Micrasim10000250 RUR12.5 RUR
Micrasim25000460 RUR9.2 r

Il farmaco più costoso di questa serie è Creonte, il più economico è Panzinorm..

Quando il pancreas fa male, i preparati a base di pancreatina vengono assunti durante o immediatamente dopo un pasto. Il corso del trattamento va da 1 a 3 mesi. In futuro, puoi bere pillole per qualsiasi violazione della dieta. I farmaci sono spesso usati per tutta la vita..

Va notato che con la pancreatite, i preparati enzimatici contenenti componenti biliari - Festal, Digestal, Enzistal, NON sono ACCETTATI, poiché possono causare un aumento del dolore.

Un regime di trattamento approssimativo per l'esacerbazione della pancreatite

  1. Dieta per la pancreatite. Smettere di alcol e fumare.
  2. Creonte 25000 X 3 volte al giorno per il pasto principale, 10000 X 3 volte per uno spuntino 12 settimane.
  3. Omeprazolo 20 mgX 2 volte al giorno per 4 settimane, poi 20 mg al mattino per 2 settimane.
  4. Mebeverine 200 mgX 2 volte al giorno per 6 settimane.
  5. Per il dolore: paracetamolo 500-1000 mg X3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti per 7 giorni.

Preparati per il ripristino della microflora intestinale

La violazione del rapporto tra batteri normali e patogeni nell'intestino è osservata in quasi tutti i pazienti con pancreatite cronica. Ciò è spiegato dal rilascio insufficiente di enzimi, dall'aumento dei processi di fermentazione, che crea un ambiente favorevole per la riproduzione della microflora patogena.

Per eliminare questo fenomeno, a volte vengono prescritti:

  • Antibiotici intestinali: Enterofuril (Stop-Diar), Rifaximina (Alfanormix). O Ciprofloxacina, fino a 7 giorni.
  • Poi ci sono probiotici e prebiotici, che contengono i normali batteri benefici. Questi includono: Baktistatin, Enterol, Linex, Bifiform, Floristin, Normobact, ecc. Vengono assunti durante o dopo i pasti in corsi fino a 3 settimane.

Trattamento della pancreatite acuta

Se il pancreas è fortemente infiammato, i farmaci orali non aiuteranno. Il trattamento ospedaliero è obbligatorio qui. Al paziente verrà assegnato:

  • Infusione endovenosa di soluzioni saline.
  • Sollievo dal dolore fino agli analgesici narcotici.
  • Bloccanti enzimatici proteolitici - Gordox, Contrikal.
  • Octreotide - un medicinale per sopprimere la secrezione della ghiandola.
  • Antibiotici.
  • Antiemetici.
  • Operazione se le misure conservative si dimostrano inefficaci.

Medicina di erbe per la pancreatite

Alcune piante sono note per contenere ingredienti che aiutano nel trattamento di molte malattie. Sin dai tempi antichi, le malattie del tratto gastrointestinale sono state trattate con rimedi popolari e i guaritori hanno ottenuto un buon successo. Con il rapido sviluppo della farmacologia chimica, l'interesse per la medicina tradizionale svanì un po '. Ma non dimentichiamo che le proprietà curative delle piante non sono andate da nessuna parte, e le fitopreparazioni possono aiutare molto nel trattamento dei disturbi gastrointestinali, compresa la pancreatite..

I decotti alle erbe da soli difficilmente possono curare un'esacerbazione del pancreas, ma possono ridurre la quantità di farmaci assunti.

Come viene trattato il pancreas con i farmaci?

Il pancreas è lungo solo 15 cm e si trova trasversalmente nella parte superiore della cavità peritoneale. Come parte del sistema endocrino, svolge un lavoro straordinario durante la digestione del cibo: produce enzimi per scomporre grassi, proteine ​​e carboidrati in particelle in modo che l'intestino possa assorbirli. Se la funzione del pancreas è compromessa a causa dell'eccesso di cibo, dell'uso di cibi grassi o fritti, piccanti e salati e alcol, possono svilupparsi pancreatite, diabete mellito, cancro..

Gli ormoni che il pancreas produce: insulina, glucagone e altri dovrebbero regolare i livelli di zucchero nel sangue, ma se la ghiandola non funziona correttamente e lo sviluppo di infiammazioni (pancreatite), anche il fegato è aggravato. Ma succede, e viceversa: l'infiammazione può verificarsi nella ghiandola (pancreatite) a causa di disfunzione del tubo digerente, malattia di calcoli biliari o discinesia.


Il pancreas "segnalerà" sintomi monotoni: dolore costante o parossistico, nausea e vomito, mancanza di appetito, disturbi alle feci, perdita di peso. Quando compaiono malattie, è necessario trattare contemporaneamente il pancreas con farmaci, nonché contemporaneamente il fegato dopo la diagnosi mediante ecografia, TC e radiografia, esami del sangue e delle urine.

Preparati per malattie del pancreas e del fegato

Quando prescrive compresse per fegato e pancreas (PZh), il medico tiene conto dei loro effetti farmaceutici al fine di raggiungere l'obiettivo terapeutico più rapidamente ed efficacemente.

Vale a dire, vengono prescritti farmaci per l'infiammazione del fegato e del pancreas:

  1. Baralgin, No-shpa, Spazgan, Papaverin - per effetto anestetico: riduzione del dolore acuto e degli spasmi;
  2. Enzyme forte, Creon, Pancreatin, Festal - per compensare la carenza di enzimi: per facilitare il lavoro dell'apparato digerente ed eliminare il processo infiammatorio;
  3. Almagel, Maalox, Fosfalugel - per neutralizzare l'aggressione della secrezione acida: per prevenire un'ulteriore distruzione dei tessuti dell'apparato digerente;
  4. Ampicillina, Doxiciclina, Tobramicina, Cefspan, Cefobid - per sopprimere i batteri patogeni: ridurre l'infiammazione e il gonfiore.

È importante sapere. Con un'esacerbazione della pancreatite (infiammazione della ghiandola), non puoi prendere pillole! Quando entrano nello stomaco, costringono il pancreas a produrre attivamente enzimi, provocando così un aumento della sindrome del dolore.

In caso di esacerbazione, viene chiamata un'ambulanza, No-shpu viene iniettato nei muscoli per eliminare gli spasmi nei dotti pancreatici. In questo caso, il paziente deve sedersi, premendo le gambe sullo stomaco e inclinando leggermente la parte anteriore del corpo in avanti per ridurre il dolore e attutire gli attacchi di nausea. Un impacco freddo viene applicato alla regione epigastrica e mantenuto per 10-15 minuti.

L'infiammazione cronica viene eliminata e il pancreas viene mantenuto con preparati enzimatici: Almagel A, Creon 1000, Mezim, Maolox. Ripristinano le funzioni digestive e normalizzano la microflora intestinale prescrivendo Lactone, Linex o Lacidophila con o dopo i pasti.

Antidolorifici e agenti enzimatici

Se consideriamo medicinali per il ripristino del fegato e del pancreas, l'elenco degli antidolorifici e degli agenti enzimatici include anche: Pancreatina, Panzinorm, Digestal, Lycreaz, Creonte, Festal ed Enzistal. Normalizza la concentrazione degli enzimi farmacologici durante l'esacerbazione del pancreas: Digestal, Lycrease, Creonte e Festal. Ripristinano il funzionamento del pancreas e della digestione, prevengono le successive ricadute.

Da questo elenco, la bile contiene farmaci: Festal, Ferestal ed Enzym forte. Questi agenti trattano la pancreatite, ma sono proibiti con ulcere gastriche e duodenali, gastrite e calcoli biliari..

Mezim e Pancreatina contengono enzimi: amilasi, proteasi e lipasi, quindi non dovrebbero essere assunti per lungo tempo, in modo da non causare disfunzione pancreatica. Heptal e Allahol aumentano la secrezione delle cellule del fegato, quindi sono spesso prescritti per la pancreatite.

La sindrome del dolore nell'infiammazione del pancreas viene eliminata dai seguenti agenti farmaceutici: Gastrocepin, Platifillin, Atropine, Baralgin. Se il paziente non può tollerare il dolore, allora - con farmaci narcotici - Tramal o Promedol.

Rimedi anti-diarrea e vomito

Per sbarazzarsi della diarrea pancreatica, i seguenti farmaci sono prescritti per le malattie del pancreas e del fegato:

  1. Bactisubtil - 1 capsula per via orale 3-6 volte / die, fino a 10 capsule - per alleviare la diarrea grave, controindicata - in caso di ipersensibilità ai componenti del farmaco;
  2. Rehydron - 10 ml / kg dopo ogni episodio di diarrea. Controindicato in ipertensione arteriosa, diabete mellito, insufficienza renale acuta e insufficienza renale cronica, eccesso di potassio;
  3. Tannacomp - 1 compressa 4 volte per eliminare la diarrea e 1 compressa - 2 volte per la prevenzione. Le donne incinte dovrebbero essere prese con cautela dopo aver consultato un medico.

Se la bile viene secreta durante il vomito persistente, il trattamento viene effettuato con un medicinale per il fegato e il pancreas come Metoclopramide, Metukal o Cerucal.

Farmaci antisecretori e antiacidi

Se la pressione intraduttale nel pancreas aumenta e la produttività del succo pancreatico aumenta, il dolore acuto si verifica nella parte superiore del peritoneo, l'equilibrio acido-base è disturbato.

Allo stesso tempo, vengono attivati ​​processi innaturali nello stomaco, per la cui sospensione sono prescritti antiacidi: Atsilok, Getrocalm, Zantak, Omez. Sono presi dai pazienti per diversi giorni per uscire da una condizione critica..

Anche problemi gastrici si verificano con il trattamento a lungo termine della pancreatite, poiché vengono prodotte quantità eccessive di acido cloridrico. Le compresse per lo stomaco e il pancreas riducono l'acidità e migliorano il processo di digestione, l'elenco include i seguenti prodotti: Almagel, Omez (Omeprazole), Maalox, Fosfalugel.

Per pulire rapidamente il corpo dalle tossine, viene prescritto carbone attivo o Enterosgel. Per la batteriosi e l'infiammazione del pancreas, viene assunto Smecta, per violazione della motilità intestinale - Trimedat.

Farmaci antienzimatici (antisecretori). Il parenchima del pancreas durante un'esacerbazione tende a gonfiarsi, quindi i suoi dotti si restringono. E ancora, il deflusso del succo pancreatico è disturbato, mentre il pancreas sintetizza ancora gli enzimi digestivi. I farmaci antienzimatici possono bloccarne la produzione: nizatidina, famotidina, esomeprazolo, cimetidina.

Come antisecretori (antienzima) e analgesici, vengono utilizzati bloccanti del recettore H2 dell'istamina e inibitori della pompa protonica. Le pillole più popolari per il trattamento del pancreas sono: Gordox, Omeprazolo, Esomeprazolo, Nizatidina, Lansoprazolo, Rabeprazolo e Cimetidina.

Antibiotici e farmaci non steroidei

I farmaci antinfiammatori non steroidei sono prescritti per normalizzare la febbre, ridurre l'infiammazione e ridurre il dolore. FANS: Aspirina, diclofenac, ibuprofene possono ridurre il rischio di intossicazione generale del corpo

Quindi, per alleviare l'infiammazione, la febbre e il dolore, il trattamento viene effettuato:

  1. Aspirina - 4 g / giorno. Controindicato in caso di insufficienza cardiaca, renale ed epatica, diatesi emorragica, asma, ulcere, in combinazione con Metotrexato;
  2. Compresse di diclofenac - 50-150 mg / die in 2-3 dosi. Non può essere utilizzato in gravidanza, allattamento, ipersensibilità, patologie distruttive-infiammatorie del tratto gastrointestinale, malattie del sistema ematopoietico, ulcere;
  3. Ibuprofene - fino a 6 compresse / giorno. Controindicato in caso di allergia ai componenti, grave insufficienza cardiaca, disfunzione renale-epatica, sanguinamento gastrointestinale e ulcere, nel 3 ° trimestre di gravidanza.
  4. Se un'infezione batterica si unisce all'infiammazione del pancreas, si sviluppa colecistopancreatite, il trattamento viene effettuato con antibiotici ad ampio spettro: Ampicillina, Bactrim, Kanamicina, Olettrina, Sigmamicina e probiotici per mantenere la microflora benefica nell'intestino.

Antispastici miotropici

Migliora il rilascio di succo pancreatico, allevia gli spasmi nei dotti del pancreas farmaci per il trattamento del pancreas: Bendazol, Bencyclan, Mebeverin o Platiphyllin.

Mezzi per ripristinare il pancreas e il fegato

Poiché è necessario sostenere il fegato e la pancreatite cronica è difficile e persino impossibile da curare, tale medicinale per il trattamento del pancreas e del fegato ripristina i tessuti come:

  • preparato a base di erbe Pancretinolo con anice, olmo, radice gialla, menta, camomilla e estratto di finocchio. Dose - 1 compressa / giorno con un corso di 30 giorni;
  • Bifidumbacterin con saccarosio, bifidobatteri vivi, latte scremato, gelatina alimentare. Assumere 30 minuti prima dei pasti secondo il dosaggio indicato sulla confezione;
  • Hilak Forte - dai disturbi dispeptici e per migliorare la salute generale, ripristinare la microflora benefica e normalizzare l'equilibrio acido-base. Dose - 50 gocce - tre volte al giorno, il corso è prescritto dal medico individualmente.

Obesità del pancreas e del fegato

La lipomatosi si sviluppa a causa della sostituzione delle cellule normali del pancreas con grasso. Questo è il modo in cui l'organo reagisce a trasformazioni anomale, ad es. l'infiltrazione di grasso diventa non una causa, ma una conseguenza della pancreatite (infiammazione). L'infiltrazione di fegato grasso non si verifica in tutti i pazienti con pancreatite, ma solo in quelli che sono obesi.

La degenerazione grassa di entrambi gli organi si verifica a causa di:

  • processo infiammatorio nel pancreas;
  • disturbi circolatori dovuti alla formazione di aree ischemiche e necrotiche;
  • trauma al pancreas;
  • intossicazione cronica da alcol (alcolismo);
  • disturbi dell'assimilazione dello zucchero nel sangue;
  • carenza di ormoni tiroidei;
  • pazienti obesi;
  • nutrizione impropria;
  • malattie croniche.

Va notato che le pillole per il fegato grasso e il pancreas non sono ancora state sviluppate..

I seguenti farmaci aiutano a sbarazzarsi dei sintomi negativi dell'obesità:

  • elimina il dolore - ibuprofene;
  • corregge il processo digestivo - Pancreatina 8000;
  • elimina la diarrea - Loperamide;
  • allevia la nausea - Metoclopramide;
  • elimina gli spasmi nel tratto gastrointestinale - Mebeverin.

Decotti di calamo, camomilla, immortelle e salvia migliorano il funzionamento del fegato e del pancreas a casa. Se necessario, nei casi più gravi, viene eseguita l'asportazione chirurgica del tessuto lipidico nel pancreas. Ma questa è una misura temporanea, poiché il tessuto adiposo viene presto sostituito da cicatrici.

Prevenzione dell'obesità pancreatica ed epatica

Produzione

Affinché le compresse per il trattamento del fegato e del pancreas abbiano l'effetto positivo atteso e non abbiano un effetto negativo, è necessario liberarsi delle dipendenze, non mangiare cibi grassi e fritti, salati, troppo acidi e piccanti. La dieta normalizza il peso corporeo e stabilizza i processi metabolici.

Se l'obesità pancreatica e epatica si verifica sullo sfondo dell'ipofunzione tiroidea o del diabete mellito, vengono prescritti farmaci non ormonali o ormonali. Ai pazienti sono consigliate cure termali, dove possono assumere acque minerali medicinali e procedure con fanghi medicinali, seguire una dieta appropriata..

Medicinali per il dolore al pancreas

Il dolore al pancreas accompagna qualsiasi esacerbazione della pancreatite. Per eliminare i sintomi dell'infiammazione, vengono utilizzati vari gruppi di medicinali. Quali farmaci dovrei prendere? L'elenco dei farmaci dipende dallo stadio e dalla fase della malattia. Viene presentato l'elenco principale dei medicinali:

  • analgesici e antispastici;
  • farmaci enzimatici e antienzimatici;
  • antibiotici;
  • antiacidi;
  • agenti antisecretori.

Analgesici e antispastici

Il dolore durante l'infiammazione del pancreas può essere insopportabile, quindi il paziente ha bisogno di buoni antidolorifici. Come intorpidire il pancreas? Il risultato atteso è dato dall'uso di Diclofenac, Baralgin, Analgin. L'infiammazione del pancreas è spesso accompagnata da uno spasmo dei dotti biliari. In questo caso, non è sufficiente utilizzare solo farmaci anestetici..

Per alleviare il dolore, si consigliano antispastici. Esso:

  • No-Shpa. Uno dei farmaci più comunemente prescritti. Ti permette di alleviare il dolore per un tempo abbastanza lungo. Durata di utilizzo senza prescrizione medica - non più di tre giorni.
  • Drotaverinum. Analogo di No-Shpy.
  • Buscopan. Ha un effetto spasmolitico locale, aiutando a rilassare la muscolatura liscia. Un effetto simile si ottiene grazie all'attività di blocco dei gangliari e m-anticolinergica dell'agente. Riduce contemporaneamente la secrezione di succo digestivo.
  • Papaverina. Allevia gli spasmi dalla muscolatura liscia. Sullo sfondo di un'ammissione al corso, è possibile lo sviluppo di nausea, costipazione, aumento della sonnolenza.
  • Duspatalin. Un antispastico in grado di abbassare il tono della muscolatura liscia, riducendo l'attività contrattile del tratto gastrointestinale (GIT). È prescritto per l'ammissione in sostituzione di un analgesico più forte.

Analgesici e antispastici sono solo in grado di fermare la sindrome del dolore senza eliminare la condizione che l'ha provocata. Sono usati come parte di una complessa terapia di esacerbazione. I farmaci di questo gruppo possono avere un effetto negativo sullo stato del tratto gastrointestinale nel suo complesso. Ecco perché nel processo di trattamento è necessario utilizzare farmaci selezionati dal medico curante. È imperativo attenersi rigorosamente al dosaggio e al regime degli antidolorifici.

Preparati enzimatici e antienzimatici

Per ripristinare i tessuti del pancreas, al paziente viene prescritta l'assunzione di farmaci contenenti enzimi digestivi. Uno dei migliori rappresentanti di questo gruppo di prodotti è Creonte: una capsula del prodotto contiene la quantità necessaria di enzimi per digerire una porzione di cibo. Durante un'esacerbazione della pancreatite, il paziente può assumere:

  • Pancreatina;
  • Festal;
  • Panzinorm;
  • Pangrol;
  • Mezim forte;
  • Ferestal e altri.

La preferenza è data ai prodotti contenenti pancreatina. Questa sostanza contiene tre componenti contemporaneamente - lipasi pancreatica, proteasi e amilasi - grazie alle quali fornisce una digestione rapida e di alta qualità di proteine, carboidrati e fibre assunte con il cibo.

Quando il pancreas fa male, alla persona possono essere prescritti farmaci antienzimatici. Il loro compito principale è ridurre l'attività degli enzimi proteolitici, che sono "responsabili" dello sviluppo dei processi infiammatori e necrotici. Come parte della terapia farmacologica, vengono utilizzati nello sviluppo dell'edema dei tessuti del pancreas.

Per la produzione di farmaci viene utilizzato un estratto dai tessuti del pancreas del bestiame. L'effetto massimo può essere ottenuto applicando farmaci in una fase iniziale. Farmaci di questo gruppo: Gordox (farmaco da prescrizione), Contrikal, Trasilol, Antagozan. Al paziente verrà consigliato un ricevimento del corso.

Antibiotici

Gli antibiotici per l'esacerbazione della pancreatite e lo sviluppo di forti dolori sono usati per prevenire la formazione di complicanze della malattia. Per l'ammissione possono essere assegnati:

  • Levomicetina;
  • Tsiprolet;
  • Cefotaxime;
  • Amoxiclav;
  • Amoxicillina;
  • Summamed e altri.

Durante un'esacerbazione della pancreatite cronica o della sua forma acuta, l'effetto del trattamento antibiotico sarà maggiore se il paziente cerca assistenza medica immediatamente dopo lo sviluppo di sintomi patologici. L'uso di antibiotici arresta l'ulteriore sviluppo del processo infiammatorio e riduce significativamente la probabilità di morte..

Antiacidi

Gli antiacidi sono usati per normalizzare l'acidità del succo gastrico. Aiutano a neutralizzare gli acidi biliari e cloridrico, il che facilita la condizione umana. Incaricato all'appuntamento:

  • Almagel;
  • Maalox;
  • Altacid;
  • Alumag;
  • Gastricida;
  • Palmagel e altri.

Significa normalizzare gli indicatori di acidità per un breve periodo di tempo. Per prolungare l'effetto, è necessario un approccio combinatorio: prescrivere antiacidi e altri farmaci. Molto spesso, gli enzimi o gli antienzimi agiscono come una coppia. La scelta è individuale.

Ci dovrebbe essere un breve intervallo di tempo tra l'assunzione di antiacidi e altri medicinali. Si consiglia di bere la medicina dopo 2 ore. Se bevi il farmaco prima, il suo effetto terapeutico sarà significativamente ridotto..

Farmaci antisecretori

I farmaci antisecretori sono usati per ridurre la produzione di recettori gastrici del succo digestivo. La terapia viene eseguita in brevi corsi. Il dosaggio viene calcolato individualmente in ogni caso, sulla base dei sintomi attuali e dei risultati dei test ottenuti. È vietato uscire bruscamente dall'assunzione del farmaco, poiché il ritorno delle secrezioni gastriche al volume originale può causare un deterioramento del benessere del paziente.

Per l'ammissione possono essere assegnati:

  • Ranitidina;
  • Cimetidina;
  • Famotidina.

Quest'ultimo farmaco è più efficace nel trattamento dell'esacerbazione della pancreatite. Se il pancreas è malato, l'uso di rimedi popolari è indesiderabile. Il corpo può reagire molto negativamente, il che porterà a un peggioramento della condizione.

Farmaci per il dolore pancreatico: 5 gruppi di farmaci per un trattamento efficace

Il dolore al pancreas, una causa comune di cui è la pancreatite, è localizzato sul lato sinistro, può essere acuto, improvviso o lieve, accompagnato da altri sintomi. Cosa fare se il pancreas fa male, quali rimedi aiuteranno a migliorare la condizione e fermare la sindrome del dolore?

Il pancreas si trova dietro lo stomaco nella parte superiore della cavità addominale ed è adiacente al duodeno

Il principio della selezione dei farmaci

Le patologie comuni del pancreas che possono causare dolore includono pancreatite acuta e cronica, blocco dei dotti escretori con pietre. L'opzione migliore in caso di dolore è consultare un medico, fare il test e scoprire la causa. Sulla base dei risultati, prescriverà pillole da bere..

Quando i condotti sono bloccati da pietre, tenendo conto delle loro dimensioni, viene utilizzato un trattamento medico o chirurgico. Per eliminare piccole pietre, vengono prescritti farmaci per alleviare il processo infiammatorio, ridurre l'edema dei tessuti degli organi, la terapia enzimatica sostitutiva e la dieta. In presenza di grandi calcoli, è indicato un intervento chirurgico.

La pancreatite acuta è accompagnata da un quadro clinico vivido:

  • dolore intenso nella parte superiore dell'addome (al centro oa sinistra) con possibile radiazione alla schiena;
  • nausea;
  • vomito ripetuto che non porta sollievo;
  • debolezza generale;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • feci frequenti (diarrea) contenenti cibo non digerito.

Possibili cause di dolore al pancreas

A causa di gravi attacchi di nausea e vomito, non è possibile eliminare il dolore nella pancreatite acuta con l'aiuto di compresse. L'unica cosa che è consentita prima dell'arrivo del medico è mettere una borsa dell'acqua calda con ghiaccio o un asciugamano di spugna imbevuto di acqua ghiacciata sul lato sinistro, assicurarsi che il paziente sia a riposo e non mangiare.

Importante: la pancreatite acuta deve essere trattata esclusivamente in ambiente ospedaliero utilizzando iniezioni, contagocce con antienzima (Contrikal, Gordox, Pantripin), farmaci disintossicanti e anestetici, nonché una dieta rigorosa. Con una terapia selezionata in modo errato o prescritta inopportuna, c'è un'alta probabilità di sviluppare necrosi e morte.

Nella pancreatite cronica, i sintomi sono meno pronunciati. Il dolore di solito si manifesta 15-20 minuti dopo aver mangiato e può essere accompagnato da nausea, eruttazione, gonfiore, allentamento delle feci. Provocano sensazioni spiacevoli di errori dietetici, eccesso di cibo, assunzione di cibi grassi, piccanti, affumicati o bevande alcoliche. Per il dolore al pancreas causato da pancreatite cronica, diversi gruppi di farmaci vengono utilizzati separatamente o insieme, a seconda della gravità del decorso. Tra questi ci sono analgesici, antispastici, enzimi, antiacidi, antibiotici.

Analgesici

L'uso di analgesici per l'esacerbazione della pancreatite cronica o di altre malattie ha lo scopo di alleviare o ridurre il dolore.

Puoi prendere le seguenti pillole per il dolore pancreatico:

  • Baralgin;
  • Analgin;
  • Paracetamolo;
  • Ibuprofene;
  • Acetaminofene;
  • Diclofenac.

Queste compresse devono essere assunte solo in casi di emergenza, l'uso sistematico (più di 5 giorni consecutivi) è inaccettabile. Non è possibile assumere analgesici per alleviare il dolore, che hanno un marcato effetto tossico sul fegato, poiché la pancreatite cronica e quindi provoca danni ai suoi tessuti a causa del ristagno della bile.

Antispastici

L'infiammazione del pancreas è spesso accompagnata da spasmo dei dotti biliari. In questo caso, gli antispastici sono usati per la pancreatite. Allevia il dolore espandendo il lume dei dotti, migliorando il deflusso del succo pancreatico e riducendo la pressione nei sistemi vascolari dell'organo.

Le pillole aiuteranno il paziente:

  • No-shpa;
  • Papaverina;
  • Drotaverina;
  • Duspatalin;
  • Mebeverin.

No-shpa è un antispasmodico che non influisce negativamente sugli organi dell'apparato digerente

Raccomandazione: la più efficace, se il pancreas è malato, è una combinazione di antispastici e analgesici. Ad esempio, Baralgin e No-shpa, Analgin e Papaverin.

Enzimi

I preparati enzimatici per il dolore al pancreas sono usati per fermare la sua funzione esocrina, cioè il rilascio di succo pancreatico contenente enzimi digestivi. Una diminuzione dell'attività secretoria di un organo funziona secondo il principio del feedback: dopo aver preso gli enzimi dall'esterno, il corpo invia un segnale che sono già in quantità sufficienti e la loro escrezione non si verifica. I preparati enzimatici alleviano il carico sull'organo infiammato, riducono la pressione nei tubuli, alleviano l'edema e riducono i rischi di autodigestione delle cellule sotto l'influenza del succo pancreatico.

La pancreatina è un preparato enzimatico economico

Risultati sicuri si ottengono dall'uso di preparati enzimatici sotto forma di compresse. Le capsule sono più adatte per compensare le carenze enzimatiche. Usano prodotti a base di pancreatina isolata dal pancreas dei suini, che aiuta a facilitare l'assorbimento di grassi, proteine ​​e carboidrati. Il dosaggio e la durata del ricovero sono determinati dal medico. Devono essere assunti durante o immediatamente dopo i pasti..

Le seguenti compresse sono efficaci:

  • Pancreasim;
  • Pancreatina;
  • Gastenorm Forte;
  • Panzinorm Forte 20.000;
  • Mezim 20.000;
  • Penzital.

Importante: insieme al trattamento farmacologico per la forma cronica di pancreatite, viene mostrata una dieta che consiste nell'escludere cibi piccanti, grassi, fritti, carboidrati facilmente digeribili. Devi mangiare frazionalmente in piccole porzioni 5-6 volte al giorno.

Antiacidi

Per il dolore al pancreas, vengono spesso utilizzati agenti che neutralizzano l'acido cloridrico prodotto dalle cellule di rivestimento dello stomaco (antiacidi) o riducono la sua secrezione. Previene l'irritazione, l'ulcerazione della mucosa, aumenta l'attività dei preparati enzimatici che sono instabili all'ambiente acido dello stomaco, proteggendoli dalla digestione.

Gli antiacidi che vengono presi per il dolore nella regione pancreatica includono:

  • Maalox;
  • Almagel;
  • Phosphalugel.

Tra i farmaci che riducono la secrezione di acido cloridrico vengono utilizzati inibitori della pompa protonica (Omeprazolo, Omez, Gastrozolo) o bloccanti dei recettori H2-istaminici (Ranitidina, Famotidina).

Antibiotici

Nel complesso trattamento del processo infiammatorio del pancreas vengono talvolta utilizzati anche farmaci antibatterici, la cui azione principale è volta a ridurre il rischio di sviluppare un'infezione batterica in un organo indebolito e prevenire gravi complicazioni (ascesso, peritonite, sepsi). Di regola, il loro ricevimento è indicato in condizioni severe del paziente. Gli antibiotici sono disponibili sotto forma di compresse e polvere per la preparazione di soluzioni per iniezioni.

Con la pancreatite, può essere prescritto quanto segue:

  • Ampicillina;
  • Tobramicina;
  • Ampiox;
  • Cefspan;
  • Carbenicillina;
  • Amoxiclav;
  • Ceftriaxone;
  • Wankocin.

La necessità di assumere antibiotici, la scelta del farmaco e la durata della sua somministrazione sono effettuate solo da un medico.

Per evitare di peggiorare la situazione e prevenire complicazioni, l'assunzione di farmaci per il dolore al pancreas dovrebbe essere concordata con un gastroenterologo.!

Risposte alle domande

Quali pillole bere in caso di emergenza?

I farmaci antidolorifici dovrebbero essere presi solo come indicato da un medico, poiché hanno le loro controindicazioni ed effetti collaterali. Il trattamento delle esacerbazioni della pancreatite cronica è consentito a casa nel caso in cui la malattia non sia grave.

La forma acuta di pancreatite di solito ha un decorso grave. Uno dei sintomi classici è il dolore insopportabile "da pugnale" nella parte superiore dell'addome e nella parte bassa della schiena. Nonostante il fatto che un tale paziente abbia bisogno di sollievo dal dolore, non gli dovrebbero essere somministrate pillole. Può intensificare il vomito e cancellare il quadro clinico per il medico..

In caso di dolore acuto alla cintura, vomito indomabile, febbre alta, debolezza e segni di disidratazione, deve essere chiamata un'ambulanza. Prima dell'arrivo dei medici, si consiglia:

  • fornire al pancreas riposo funzionale - rifiutare il cibo, ma non dimenticare di bere acqua;
  • prendere la posizione più comoda. Di solito è sdraiato sullo stomaco o sul lato sinistro con le ginocchia portate al petto - in questo modo si riduce la sindrome del dolore;
  • puoi mettere un impacco di ghiaccio nella regione epigastrica per 10-15 minuti, questo ridurrà anche il dolore.

In situazioni di emergenza, i pazienti con dolore al pancreas hanno bisogno di sollievo dal dolore, a volte analgesici narcotici. Tali farmaci vengono somministrati solo in ambiente ospedaliero sotto controllo medico. Altrimenti, puoi "offuscare" il quadro clinico della pancreatite, ritardando un trattamento adeguato.