Caratteristiche della diastasi nelle urine e specificità dell'analisi

Cliniche

Nel corso della diagnostica, un ruolo speciale è assegnato alla ricerca di laboratorio. Aiutano a determinare il corso dei processi biochimici nel corpo e identificare tempestivamente gravi violazioni. La diastasi nelle urine è considerata un buon indicatore del funzionamento del pancreas e indica eventuali cambiamenti in esso. Si nota anche un aumento dell'attività dell'enzima con lesioni, processi infiammatori nel tratto gastrointestinale e diabete mellito. Per ottenere risultati di analisi accurati, è necessario preparare adeguatamente il materiale biologico con attenta osservanza di tutte le norme e regolamenti..

Caratteristica degli enzimi digestivi

Il pancreas svolge un ruolo importante nel corpo umano: produce enzimi necessari per una corretta e completa digestione del cibo e l'assorbimento dei nutrienti. Con lo sviluppo di processi infiammatori nei suoi tessuti, arresta il rilascio di questi elementi nel duodeno. È possibile identificare in modo affidabile la presenza della malattia utilizzando metodi diagnostici di laboratorio che consentono di determinare la quantità di enzimi secreti. Il principale enzima che caratterizza la funzionalità del pancreas è la diastasi, che è presente sia nelle urine che nel sangue..

Concetto di diastasi

La diastasi è una sostanza proteica specifica che ha proprietà enzimatiche ed è coinvolta nel processo di assimilazione degli alimenti. Ha la capacità di scomporre carboidrati complessi e zuccheri in elementi più semplici chiamati monosaccaridi, di cui il glucosio è considerato il più famoso. Le ghiandole mammarie e le ovaie nelle donne, i testicoli negli uomini e le mucose dell'intestino tenue partecipano alla formazione dell'enzima..

Fattori di cambiamento

La quantità di amilasi nell'urina escreta può variare. Durante il consumo di cibo si notano lievi cambiamenti nella concentrazione di questa sostanza. Nella fase finale del processo di digestione del cibo, una quantità eccessiva di diastasi viene rilasciata nel flusso sanguigno, a seguito della quale anche il livello del suo contenuto nelle urine aumenta in modo significativo. Tuttavia, ci sono situazioni in cui questi indicatori sono al di sotto del normale. Dovrebbero essere studiati in modo più dettagliato..

Alto contenuto di diastasi

Il livello di diastasi nelle analisi aumenta con il decorso di molte malattie, ma l'eccesso massimo degli indicatori si nota con la pancreatite, così come la formazione di cisti o altri tumori maligni nei tessuti del pancreas. Nel processo di formazione di queste patologie, si verifica un danno alle cellule dell'organo che sintetizzano l'enzima proteico. Il loro contenuto viene assorbito nel flusso sanguigno, che parallelamente porta ad un aumento della concentrazione nelle urine.

Nel caso dello sviluppo di patologie oncologiche, gli indicatori vengono superati, ma non critici. La stessa situazione si osserva con l'infiammazione dei dotti biliari e delle ghiandole salivari - parotite.

Tra gli altri motivi che possono mostrare un alto livello di amilasi, dovrebbe essere evidenziato:

  • insufficienza renale;
  • chetoacidosi diabetica;
  • emorragia interna;
  • trauma agli organi addominali;
  • alcuni processi oncologici;
  • ulcera peptica dello stomaco e del duodeno.

Alcune condizioni dovrebbero essere aggiunte a questo elenco, come appendicite acuta, peritonite, gravidanza ectopica, colelitiasi o urolitiasi.

Bassi livelli di enzimi

I medici distinguono una serie di condizioni, sullo sfondo delle quali gli indicatori della quantità di diastasi non raggiungono la norma e rimangono al di sotto dei suoi limiti. Questa è, prima di tutto, l'assenza dell'organo stesso: il pancreas (in caso di rimozione). Negli adulti, meno spesso nei bambini, la concentrazione dell'enzima diminuisce nella pancreatite cronica. Una diminuzione della diastasi può essere innescata da condizioni:

  • epatite;
  • colite;
  • esacerbazione della tireotossicosi;
  • avvelenamento con alcol o droghe.

Il contenuto di amilasi nelle urine nelle donne in gravidanza nel primo trimestre può essere significativamente ridotto. Ciò è dovuto a una grave tossicosi. Una significativa diminuzione della concentrazione si osserva anche in gravi patologie epatiche, insufficienza d'organo e durante l'assunzione di alcuni farmaci.

Analisi delle urine per la diastasi

In generale, la concentrazione di amilasi cambia più volte durante la giornata, quindi in ogni caso i risultati avranno significati diversi. Lo scopo dell'analisi è determinare la quantità di enzima nelle urine e identificare anomalie nel funzionamento del pancreas. Lo studio è altamente sensibile, molti fattori influenzano la sua accuratezza e il contenuto delle informazioni, quindi esiste un certo algoritmo per la preparazione e l'invio del materiale per l'analisi.

Indicazioni per

L'indicazione principale per il superamento di un'analisi per l'amilasi è il sospetto dello sviluppo della patologia pancreatica. Lo studio è prescritto in presenza di sintomi quali:

  • oscuramento delle urine;
  • vomito ripetuto;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • diminuzione o completa mancanza di appetito;
  • un aumento della temperatura corporea a valori critici;
  • febbre, brividi;
  • gonfiore delle ghiandole salivari;
  • nausea, disturbi delle feci;
  • dolore acuto al lato destro e all'addome (principalmente nella zona dell'ombelico), che si irradia alla schiena.

I sintomi sono considerati caratteristici di molte malattie, ma studiare gli indicatori della presenza dell'enzima nelle urine aiuta a fare la diagnosi corretta. Quanto prima il paziente viene esaminato, tanto più informativi saranno i risultati. Se durante la diagnosi un'analisi non è sufficiente, viene prescritto un test ematico per il livello di lipasi, un enzima che scompone i grassi. Di regola, con alcune malattie, mantiene valori elevati per un lungo periodo..

Corretta raccolta delle urine

Affinché l'analisi delle urine per l'amilasi mostri informazioni affidabili, è necessario prepararsi adeguatamente per la procedura per la raccolta e l'esame del materiale biologico. Secondo gli esperti, alcuni dei seguenti fattori possono influire sulla precisione della decrittografia dei dati..

  • Assunzione di farmaci. Una distorsione nella direzione di aumentare i risultati può essere data da farmaci come antibiotici della serie delle penicilline, agenti antinfiammatori e antineoplastici, contraccettivi, nonché farmaci che includono codeina e morfina..
  • Bere bevande alcoliche. Non fare affidamento sull'accuratezza dei risultati se il paziente ha assunto alcol o droghe il giorno prima.
  • Gravidanza. A seconda del periodo, il livello dell'enzima nelle urine può aumentare o diminuire.
  • "Campione sporco". Il mancato rispetto delle regole per la preparazione del materiale può portare all'ingresso di impurità nelle urine, il che influirà sull'affidabilità dei dati ottenuti.
  • Pasto abbondante. La digestione può anche distorcere i risultati..

L'eliminazione dei fattori provocatori ti consentirà di raccogliere correttamente il materiale biologico e di consegnarlo al laboratorio in tempo. Dovrebbe essere posto in un contenitore sterile disponibile in qualsiasi farmacia. Lo studio dell'urina per il contenuto dell'enzima amilasi in esso ha due versioni.

Nel primo caso, si suppone che doni l'urina raccolta durante il giorno. Per conservarlo, avrai bisogno di un contenitore capiente, all'interno del quale è presente una sostanza speciale: un conservante, che non è consigliabile toccare con le mani.

  • L'ora di inizio del ciclo deve essere indicata sull'adesivo del contenitore. Questo è il periodo del primo flusso di urina, che non ha bisogno di essere raccolto..
  • Conservare i contenitori con liquido chiusi nel frigorifero per escludere l'ingresso di inclusioni estranee, impurità e prevenire danni.
  • Al termine della raccolta, il contenitore deve essere sigillato o sigillato con un coperchio..

La seconda opzione è una versione più veloce e semplificata del primo metodo, ma con tutte le condizioni richieste.

Descrizione dello studio

Quindi l'urina viene inviata al laboratorio, dove l'analisi verrà eseguita da specialisti. Di solito, la diastasi delle urine viene prescritta contemporaneamente all'emotest per ottenere risultati accurati e affidabili. Ciò contribuisce alla rapida analisi e al controllo delle condizioni del paziente..

Oggi, il modo più diffuso per determinare la concentrazione di amilasi nelle urine è la "digestione" dell'amido. La tecnica di analisi è la seguente.

  1. L'urina quotidiana portata è distribuita in parecchie provette.
  2. A ciascuno di essi aggiungere 2 ml di soluzione di amido.
  3. Per 20 minuti, i contenitori vengono riscaldati a una temperatura di 42-45 ° C.
  4. Quindi vengono posti in un contenitore con acqua refrigerata per interrompere il processo di fermentazione..
  5. Alcune gocce di iodio vengono gocciolate in ogni provetta.
  6. Il liquido nelle provette dovrebbe cambiare colore in rosso, blu, misto o persino giallo.

Se le regole per la raccolta e l'esecuzione dell'analisi delle urine non sono state violate, il paziente riceve dati affidabili sulla composizione del fluido studiato. Fatte salve tutte le norme per l'esecuzione dello studio, il medico ha l'opportunità di fare la diagnosi corretta. Se ha dei dubbi, l'analisi dovrà essere ripetuta..

Risultati ottenuti e decodifica

La decodifica dei risultati ottenuti viene eseguita dall'assistente di laboratorio, successivamente il medico viene a conoscenza dei dati dello studio. I valori normali della concentrazione enzimatica nelle urine (standard) sono quelli riportati nella tabella..

Categoria di etàIl limite inferiore della norma, unità / lIl limite superiore della norma, unità / l
Bambino o adolescente sotto i 17 annidieci64
Donne e uomini tra i 17 ei 60 annidieci124
Anziani oltre i 60 anni25160

L'amilasi è praticamente assente nei neonati. Tuttavia, con l'età, la produzione dell'enzima aumenta gradualmente, a causa dell'espansione della dieta. Se il bambino lamenta un peggioramento della salute, gli può essere assegnato anche un esame del sangue per l'amilasi pancreatica. In generale, la diastasi urinaria normalmente nei bambini varia entro i seguenti limiti:

  • bambini fino a un anno - fino a 60 unità / l
  • bambini di età superiore a un anno - fino a 120 unità / l

Normalizzazione dei parametri urinari prevenzione delle violazioni

Le misure terapeutiche sono selezionate in base alla diagnosi. Prima che sia determinato, è semplicemente pericoloso intraprendere qualsiasi azione. Pertanto, è necessario escludere immediatamente la possibilità di automedicazione. Solo un medico è coinvolto nella prescrizione di farmaci, il paziente deve seguire le sue raccomandazioni e assumere farmaci in conformità con il regime di trattamento proposto.

Dovrebbe visitare regolarmente un istituto medico per i test, in base ai cui risultati è più facile valutare l'efficacia della terapia e la presenza di dinamiche positive. Si consiglia inoltre di mangiare bene, evitare stress, stress nervoso e psico-emotivo. Allo stesso tempo, dovresti organizzare chiaramente la modalità di lavoro e di riposo, assegnando abbastanza tempo per un buon sonno. Il rispetto delle misure preventive ti consentirà di sbarazzarti delle conseguenze causate dalle patologie sopra descritte..

Conclusione

L'ottenimento dei risultati dell'analisi della diastasi delle urine non consente al paziente di decifrare i dati in modo indipendente. Solo uno specialista qualificato è in grado di valutare le deviazioni dei valori di base, trarre conclusioni e selezionare un trattamento adeguato, che, se necessario, sarà in grado di prescrivere una diagnostica aggiuntiva, in particolare, esami del sangue generali e biochimici, ecografia della cavità addominale, studio delle feci, nonché determinazione dell'attività dell'alfa-amilasi in fluidi biologici con il metodo Wolgemuth.

Solo un approccio integrato alla diagnosi è la chiave per l'affidabilità nel determinare la patologia, valutarne la gravità e consentirà di scegliere un regime terapeutico adeguato.

Cos'è la diastasi delle urine, cos'è normale e perché cambia?

Il termine "diastasi" viene utilizzato per definire un enzima digestivo, chiamato anche amilasi, il cui compito funzionale principale è quello di abbattere i polisaccaridi e partecipare all'elaborazione da parte dell'organismo di carboidrati complessi.

L'organo principale che produce la produzione di questa sostanza è il pancreas. Dopo essere entrato nello stomaco, la diastasi penetra anche nel sangue e nelle urine, il che consente di determinare la quantità dell'enzima e valutare la conformità degli indicatori con le norme o accertare una deviazione da quelle.

L'analisi delle urine per la diastasi è un metodo di ricerca indicativo che consente di identificare le malattie del pancreas nelle prime fasi dello sviluppo. Per lo più, la procedura viene assegnata al paziente sullo sfondo di manifestazioni cliniche già esistenti, indicando una violazione del pancreas.

Valori normali

Quindi, qual è la diastasi delle urine è stata descritta appena sopra. Ora dovresti considerare le norme accettate di questa analisi, poiché la loro diminuzione o aumento è un indicatore diretto delle violazioni del pancreas.

Le varianti della norma della diastasi possono variare leggermente a seconda del sesso del paziente e della sua età. Come indicatore del livello di una sostanza enzimatica, viene utilizzato il valore di μkat / l, katal, kat o un'unità convenzionale. Cos'è? Questi termini sono usati per riferirsi a un'unità di attività diastasica. In pratica, il valore più comunemente usato è katal.

In media, le norme della diastasi nelle urine di una persona assolutamente sana possono variare da 10 a 160 unità. Dovrebbero essere i più piccoli nei bambini della categoria di età più giovane. Valori più elevati si osservano negli anziani. Sono accettabili anche alcune deviazioni, presentate nella tabella seguente:

  • In un bambino di età inferiore a 7-10 anni, gli indicatori possono variare da 10 a 64 katal o unità per litro di urina.
  • Per uomini e donne, gli indicatori sono identici. Fino all'età di sessant'anni, le norme possono essere le seguenti: da 10 a 124 unità / l.
  • Nelle persone anziane, questo indicatore aumenta leggermente e varia da 25-32 a 160 unità per litro di urina.

Gli indicatori della diastasi delle urine dipendono non solo dallo stato di salute umana, ma anche dal suo rispetto delle regole per la consegna di materiale biologico per la ricerca.

Le malattie del pancreas, indipendentemente dall'eziologia, sono caratterizzate da un aumento o una diminuzione del livello di diastasi, un enzima specifico attivamente coinvolto nei processi di digestione. Il lungo decorso della patologia esistente porta a una scarsa assimilazione del cibo consumato, alla comparsa di segni di intossicazione generale del corpo.

Regole di raccolta

Per ottenere i risultati più oggettivi degli studi effettuati, è importante raccogliere l'urina per la diastasi secondo determinate regole, altrimenti sono probabili errori. Allora, qual è il modo corretto per donare materiale biologico? L'algoritmo è il seguente:

  1. Il primo passo è apportare modifiche alla dieta. Ciò è particolarmente rilevante se si suppone che raccolga l'urina dei bambini per l'analisi. Non mangiare cibi eccessivamente pesanti, ricchi di proteine ​​e carboidrati.
  2. È importante escludere l'uso di farmaci potenti se la loro assunzione non è vitale. Dovresti anche rifiutarti di prendere bevande che includono alcol..
  3. Prima di raccogliere l'urina, è necessario eseguire procedure igieniche accurate, cioè lavare i genitali esterni con acqua calda. Non è necessario utilizzare prodotti per la cura del corpo..
  4. Durante le mestruazioni, si consiglia alle donne di non sottoporsi allo studio. Inoltre, un tampone di cotone deve essere inserito nella vagina prima di raccogliere l'urina. Questa misura aiuterà a prevenire che le perdite vaginali entrino nelle urine delle donne..

Un test delle urine per la diastasi può essere eseguito in due modi diversi: uno di questi prevede lo studio di una singola porzione di urina e il secondo - del fluido raccolto durante il giorno. Allora, qual è il modo corretto di donare campioni in questo caso? Le regole sono le seguenti:

  • Se hai bisogno di fare un test delle urine per la diastasi nella quantità di una singola minzione, dovresti prendere solo la porzione centrale. È importante raccogliere solo l'urina del mattino..
  • Nel caso in cui sia necessaria la cosiddetta urina quotidiana, la procedura di raccolta viene eseguita in modo leggermente diverso e richiede molto più tempo. Allora come fare questo test? Immediatamente dopo il risveglio, è necessario visitare il bagno e quindi avviare il rapporto del periodo di 24 ore. Successivamente, è necessario raccogliere l'intero volume di urina con ogni minzione. Per lo stoccaggio e la raccolta dei rifiuti, è necessario preparare in anticipo un contenitore sterile di volume sufficiente. Conservare il liquido in un luogo buio e fresco. Successivamente, è necessario mescolare l'urina, quindi versare una porzione, il cui volume non è superiore a 500 ml, in un contenitore sterile e passare l'urina per l'analisi. Questo completa la procedura di raccolta..

Affinché il risultato mostri i valori corrispondenti alla situazione reale, è necessario rifiutare l'assunzione di diuretici, nonché l'uso di bevande con le proprietà appropriate, almeno un giorno prima dello studio.

Condurre ricerche

Per determinare la diminuzione o l'aumento della diastasi urinaria, un complesso di manipolazioni viene eseguito in condizioni di laboratorio sterili. La procedura è piuttosto lunga, passo dopo passo e prevede l'uso obbligatorio di vari prodotti chimici: i reagenti. Le azioni dello specialista, che richiedono un'ora o più, sono soggette a un rigoroso algoritmo:

  1. Prima di tutto, vengono eseguite le manipolazioni, inclusa la miscelazione sequenziale di urina con soluzione salina e amido. Per attivare l'azione dell'enzima, cioè direttamente diastasi, è necessario il successivo riscaldamento e raffreddamento della soluzione risultante. Lo studio richiede l'uso di quindici provette sterili.
  2. Per terminare l'azione dell'enzima, è necessario raffreddarlo rapidamente con successiva aggiunta alla soluzione risultante..

Va notato che sulla base dei risultati ottenuti, possono essere determinati solo indicatori come diastasi diminuita o aumentata, lo specialista che conduce l'analisi non effettua una diagnosi preliminare.

Decodificare i risultati

L'interpretazione dei risultati ottenuti viene eseguita esclusivamente da un medico. È consentito un valore non significativo da 1 a 10 unità / l, l'errore dei valori ottenuti. Dopo aver urinato per la diastasi, il paziente può vedere i seguenti indicatori:

  • Da 128 unità / l. Molto spesso, tali indicatori indicano piccole violazioni del pancreas. Di norma, se si osserva una tale quantità di diastasi nell'urina donata, ciò può indicare processi infiammatori nelle prime fasi di insorgenza. Inoltre, sono possibili risultati falsi positivi. Perché sta succedendo? I test scadenti in un paziente che ha passato l'urina possono essere il risultato dell'uso di cibo malsano, droghe, alcol.
  • Se i valori si discostano in modo significativo dalla media e ammontano a 512 unità / L, ciò, di regola, è una conseguenza di processi infiammatori locali, gonfiore delle mucose e disturbi significativi nell'attività del pancreas. Poiché la diastasi nelle urine non è l'unico metodo sulla base del quale è consentito fare una diagnosi, il paziente deve sottoporsi a ulteriori studi.
  • Se gli indicatori sono significativamente superiori alla norma della diastasi urinaria richiesta, ed è superiore a 1024 unità / l, questo è un segnale estremamente allarmante che può indicare la presenza di processi infiammatori acuti. È importante sapere che tali disturbi del pancreas sono il risultato di processi infiammatori a lungo termine..

Motivi per la promozione e la retrocessione

Se i valori di diastasi nelle urine sono aumentati, ciò può essere attribuito al numero di segni allarmanti che indicano lo sviluppo di malattie del pancreas.

Le ragioni prevalenti che possono provocare scarsi risultati possono essere le seguenti:

  1. Insufficienza renale, funzionalità renale ridotta.
  2. Pancreatite.
  3. Colecistite.
  4. Disfunzione del fegato e del pancreas dovuta all'uso prolungato di grandi quantità di bevande alcoliche.
  5. Appendicite acuta, peritonite.
  6. Processo infiammatorio acuto che può colpire la cavità orale, gli organi dell'apparato digerente.
  7. Parotite.
  8. Diabete.

Inoltre, un'analisi per la diastasi può mostrare indicatori significativamente inferiori a quelli richiesti dalle norme. In questo caso, possiamo parlare dello sviluppo delle seguenti patologie: blocco dei dotti attraverso i quali la bile viene escreta; intossicazione prolungata del corpo con alcol o vari farmaci psicotropi; se il paziente è costretto ad assumere farmaci potenti, ciò può anche influire sulla qualità dei risultati ottenuti; epatite e altri gravi danni al fegato; tossicosi precoce o tardiva del periodo gestazionale, procedendo in forma grave.

Se si sospetta lo sviluppo di determinate malattie, il medico può raccomandare al paziente di sottoporsi a procedure diagnostiche aggiuntive che aiuteranno a fornire una valutazione completa e obiettiva della salute del paziente. Di norma, fare una diagnosi richiede la consegna di esami generali di urina, sangue e l'uso di metodi come ultrasuoni, raggi X. Va ricordato che la nomina dell'opzione di trattamento ottimale è possibile solo dopo aver subito complesse procedure diagnostiche, che, a proposito, si consiglia di eseguire ogni anno per quei pazienti che soffrono di forme croniche di malattie del pancreas e del fegato..

Diastasi delle urine

Gli esami di laboratorio sono particolarmente importanti tra le procedure di esame diagnostico. Senza di loro, è piuttosto difficile determinare cosa sta succedendo nel corpo. I test delle urine sono suddivisi in specifici e non specifici. I primi includono quelli che vengono eseguiti per identificare una sostanza specifica nella composizione dell'urina. Il secondo include studi che aiutano a determinare i cambiamenti patologici nel corpo. La diastasi urinaria rientra in quest'ultima categoria.

Diastasi delle urine: che cos'è?

Questo è un enzima del gruppo idrolitico, che è un composto in grado di abbattere i carboidrati complessi (glicogeno, amido). Il risultato del suo effetto è la trasformazione di quelli in zucchero normale. L'alfa-amilasi (un altro nome per la diastasi urinaria) è sintetizzata dal sistema endocrino, in particolare, la salivare e il pancreas.

Anche le ovaie e le ghiandole mammarie (nelle donne), i testicoli (negli uomini), le mucose dell'intestino tenue prendono parte alla formazione dell'enzima. La diastasi urinaria è determinata per diagnosticare malattie nella fase acuta, accompagnate da processi infiammatori.

La norma in una persona sana

Ci sono alcune difficoltà con la determinazione della diastasi nelle urine e nel sangue. Sono causati dal fatto che ogni laboratorio espone i propri indicatori della norma, cioè non ci sono indicatori uniformi. Ciò è dovuto alla disponibilità di diversi metodi di ricerca e alla scelta dei reagenti.

Pertanto, quando si passa la procedura in un punto, non si dovrebbe fare affidamento sulla loro corretta decodifica in un altro. Il sesso non influisce sui risultati del test, a differenza del tempo di consegna di urina, sangue e cibo, che è stato utilizzato in precedenza. In una persona sana, il sangue contiene da 10 a 124 U / L di diastasi, nelle urine da 16 a 65 U / L.

I risultati della determinazione della concentrazione della diastasi urinaria potrebbero non essere corretti a causa dell'influenza di molti fattori. Tra loro ci sono:

  1. Patologie delle vie respiratorie accompagnate da tosse.
  2. Raccolta errata di materiale biologico per la ricerca diagnostica.
  3. Assunzione di farmaci relativi a:
  • contraccettivo,
  • anticoagulanti ("Aspirina", "Warfarin"),
  • diuretici,
  • oppiacei ("Morfina"),
  • farmaci di tipo non farmacologico,
  • antibiotici tetracicline,
  • farmaci non steroidei che hanno un effetto antinfiammatorio,
  • analgesici narcotici.

Dovrai anche dimenticarti per un po 'di adrenalina, "indometacina", "codeina" e farmaci contenenti oro.

  1. La presenza di prodotti di degradazione dell'etanolo nel sangue.
  2. Gravidanza.
  3. Sottoposto a colangiopancreatografia retrograda.

Se l'analisi ha mostrato un aumento o una diminuzione della concentrazione di diastasi nelle urine, dovrebbe essere ripetuta. Anche le malattie concomitanti sono di grande importanza, ad esempio, nel diabete, il livello di questo enzima sarà comunque aumentato. Pertanto, si raccomanda ai pazienti affetti da questa patologia di sottoporsi a uno studio per determinare la diastasi nelle urine o nel sangue almeno una volta ogni 6 mesi..

Livello di diastasi negli adulti

La concentrazione di amilasi nei fluidi corporei aumenta naturalmente con l'età. Negli anziani, la diastasi delle urine è compresa tra 25 e 159 U / L. Per chi non ha ancora compiuto i 60 anni la concentrazione è di 20-124 unità / l. Queste sono le norme per un adulto sano. La quantità di amilasi nel sangue e nelle urine cambia durante il giorno. Inoltre, i suoi cambiamenti sono causati dall'assunzione di cibo. Dopo di loro, gli indicatori di solito diminuiscono..

Nei bambini

Ai bambini viene anche prescritta la diastasi delle urine. In questo caso, la concentrazione di amilasi è considerata normale da 16 a 64 U / L. Questo indicatore aumenta gradualmente, in un neonato, l'enzima è completamente assente, entro la fine del primo anno di vita la sua quantità raggiunge la norma prescritta.

Quando viene rilevata una bassa concentrazione di diastasi urinaria in un bambino, si conclude sulla presenza di diabete mellito e insufficienza renale. Un eccesso della norma enzimatica indica appendicite, pancreatite, colite o ulcere gastriche..

Molto spesso, queste patologie in forma cronica si trovano nei bambini in età scolare. A causa di manifestazioni sintomatiche minime, l'analisi della diastasi delle urine è a volte l'unico modo per rilevare tempestivamente i problemi del tratto gastrointestinale..

Come raccogliere l'urina per l'analisi?

La procedura per rilevare la diastasi delle urine richiede una preparazione speciale. È necessario un contenitore sterile per raccogliere materiale biologico. L'urina per la diastasi viene raccolta al mattino e un campione viene prelevato dal flusso intermedio (non nel primo e non negli ultimi momenti del rilascio di fluido). Quindi deve essere consegnato rapidamente al laboratorio..

Prima di eseguire l'analisi:

  • è severamente vietato bere alcolici,
  • Non mangiare o bere 2 ore prima della raccolta delle urine,
  • è necessario interrompere l'assunzione di farmaci che possono influire sul risultato del test.

Esistono due metodi di analisi. Uno richiede di accumulare l'urina durante il giorno. Il paziente deve raccogliere l'urina, tenendo conto di alcune regole:

  1. Deve essere indicata l'ora di inizio del ciclo (prima escrezione di urina). E non hai bisogno di prenderlo per la ricerca.
  2. Tutti gli altri campioni devono essere raccolti entro 24 ore.
  3. Sarà necessario un contenitore volumetrico per il materiale biologico; dovrebbe esserci uno strato di conservante sulla sua superficie interna, quindi non dovresti toccarlo con le mani.
  4. Durante tutta la procedura, il contenitore con l'urina viene lasciato in frigorifero per sicurezza..
  5. È necessario assicurarsi che nel contenitore non entrino capelli, sangue (se una donna ha giorni critici), particelle fecali e altri elementi estranei.
  6. L'urina raccolta viene inviata al laboratorio il prima possibile.

Il secondo metodo di due ore è una versione abbreviata del primo, con tutte le condizioni richieste soddisfatte.

Come è la diagnosi?

Di solito, la diastasi delle urine viene prescritta insieme alla lipasi nel sangue. Ciò contribuisce alla diagnosi rapida e al monitoraggio simultaneo del paziente. Nell'individuare una diagnosi accurata, il medico curante, oltre ai risultati della ricerca di laboratorio, tiene conto delle condizioni fisiche del paziente, delle sue caratteristiche individuali e delle malattie che sono già nell'anamnesi.

Uno dei modi più popolari per determinare la concentrazione di amilasi urinaria è "digerire" l'amido. Algoritmo di analisi:

  1. Esporre l'amido ad alte temperature fino a quando la sua temperatura non raggiunge i 37 ° C.
  2. Combinalo con siero di sangue contenente una miscela iodata.
  3. La composizione risultante viene versata in un certo numero di provette.
  4. Osserva la resistenza del sangue alle macchie di iodio. Avrai bisogno di un fotometro per questo passaggio..
  5. Trarre conclusioni sull'attività dell'enzima. Le provette che diventano blu confermano l'assenza di alfa-amilasi.

Decodificare i risultati

Decifrare la diastasi delle urine fornisce uno dei tre possibili risultati. Una persona è presumibilmente sana se la concentrazione di amilasi è normale. Il suo eccesso avverte della presenza di una cisti, pancreatite, tumore maligno al pancreas, sialoadenite, parotite, chetoacidosi diabetica, problemi al tratto gastrointestinale.

È anche possibile sviluppare insufficienza renale, calcoli renali, colecistite, gravidanza ectopica, cancro che colpisce il colon, la tiroide e le ghiandole prostatiche, i polmoni, il fegato e le ovaie (nelle donne).

Con la pancreatite, il livello di diastasi urinaria diminuirà immediatamente dopo l'inizio del trattamento. Prima che la diagnosi venga rivelata, aumenta il tasso da 2 a 10 volte. Se vi è il sospetto di peritonite, fibrosi cistica o appendicite è necessaria un'analisi delle urine per determinare la concentrazione di alfa-amilasi. Chiarirà il quadro clinico, poiché queste patologie spesso non danno sintomi chiari e caratteristici..

Sulla base della diastasi delle urine, non viene fatta una diagnosi accurata e non viene prescritto il trattamento. Senza conoscere la causa della violazione della norma alfa-amilasi, è impossibile eliminare il malessere. Questa analisi è completata da altre procedure diagnostiche, ad esempio l'ecografia e l'esame biochimico generale. Ciò aumenterà l'efficacia del sondaggio..

Il metodo per determinare la diastasi (attraverso il sangue o l'urina) non ha importanza, poiché un aumento della concentrazione di amilasi in un liquido aumenta la sua quantità in un altro. La malattia renale è considerata un'eccezione: la concentrazione di alfa-amilasi nelle urine è spesso significativamente più alta che nel sangue. Il motivo è che rimuovono l'enzima dal corpo..

Una diastasi urinaria inferiore al normale suggerisce lo sviluppo di pancreatectomia, tossicosi (nelle donne in gravidanza), fibrosi cistica, patologie epatiche. Maggiore è la differenza tra il risultato ottenuto e la norma, più pericolosa è la malattia che l'ha causata.

Ad esempio, un indicatore di 512 unità per litro indica le difficoltà del deflusso del succo pancreatico. 1024 U / L è già la prova di una grave condizione del pancreas. Se la diastasi delle urine è zero, allora questa è una prova di disfunzione della ghiandola endocrina..

In ogni caso, uno studio che mostra una deviazione dalla norma viene ripetuto per evitare errori. Spesso sorgono a causa dell'abuso di bevande alcoliche o del mancato rispetto degli standard sanitari durante la raccolta di materiale biologico..

Quale trattamento è prescritto?

Il regime terapeutico viene selezionato in base alla diagnosi identificata. Prima che sia definito, fare qualsiasi cosa è semplicemente pericoloso. Pertanto, l'automedicazione è esclusa immediatamente. La prescrizione di farmaci, procedure, studi aggiuntivi è prerogativa del medico curante.

Il paziente deve seguire le sue raccomandazioni, visitare la struttura medica all'ora stabilita e sottoporsi regolarmente a test. Non solo diagnosticano le malattie, ma monitorano anche l'effetto delle misure adottate. Devi anche mangiare bene, non innervosirti e riposarti di più. La prevenzione è obbligatoria. Questo è l'unico modo per sbarazzarsi delle conseguenze causate dalle patologie sopra elencate..

Cos'è la diastasi: analisi delle urine per gli enzimi e decodifica dei loro dati

Viene eseguito un test delle urine per la diastasi per scoprire la quantità di enzima in una porzione di urina. Il tasso di diastasi urinaria cambia con l'età. Il colore delle luci indica l'indicatore: più scuro, più grande è il componente. Il livello varia, indicando un'esacerbazione della malattia associata al pancreas. Potrebbe essere presente un altro problema.

Il livello dell'enzima nel corpo umano viene superato con l'infiammazione del peritoneo (peritonite). La deviazione del livello dalla norma può essere una conseguenza dell'uso di alcol, medicinali. Vengono eseguite ulteriori diagnosi per chiarire il disturbo.

Cos'è la diastasi delle urine

Se scopri cos'è la diastasi delle urine, l'importanza della ricerca viene rivelata. La diastasi è uno degli enzimi pancreatici che scompongono i carboidrati complessi.

I processi di scissione avvengono nel duodeno con l'aiuto del succo pancreatico. Consiste di diversi componenti, inclusa la diastasi. Per una migliore comprensione di cosa sia, vale la pena capire cosa mostra il suo livello nelle urine.

Se il pancreas funziona correttamente, il livello degli enzimi è costante. Se l'organo non funziona correttamente, il contenuto di diastasi cambia, l'urina si scurisce, dove è contenuta.

Tasso di diastasi urinaria

La diastasi delle urine, la cui velocità è diversa negli adulti, cambia nel tempo. Quando si analizza l'urina per la diastasi, la norma per persone diverse è diversa. Indicatori per litro di liquido:

  • nei bambini di età inferiore a 16 anni, la sostanza può essere di 16-64 unità.
  • gli adulti dai 16 ai 60 anni hanno 20-124 unità;
  • dopo 60 anni, il numero sale a 20-151 unità.

In un bambino di età inferiore a un anno, l'indicatore è quasi zero. Si stabilizza alla quantità richiesta in circa 300-400 giorni. Per le donne, l'indicatore è quasi lo stesso degli uomini. È normale se l'indicatore cambia durante la gravidanza.

Come viene raccolta l'urina per l'analisi

Affinché l'analisi delle urine per la diastasi venga eseguita correttamente, il liquido viene preliminarmente preparato. Nessuna azione richiesta.

La loro sequenza è quasi la stessa della solita raccolta di urina per i test standard. Affinché la quantità di enzima nell'analisi della diastasi urinaria non aumenti o diminuisca artificialmente e i risultati siano accurati, è necessario seguire alcune raccomandazioni durante la raccolta. I pazienti devono sapere come sottoporsi a test correttamente, cosa non dovrebbe essere fatto prima della ricerca:

  • 24 ore prima dell'analisi di laboratorio, al paziente è vietato bere alcolici per non rovinare il materiale per l'analisi.
  • L'uso di farmaci può distorcere gli indicatori dell'urina che viene emessa. I risultati possono variare.
  • È necessaria la consultazione di uno specialista se è necessario assumere il medicinale e non è possibile rifiutarsi di usarlo un giorno prima dell'analisi.
  • Il contenitore per analisi deve essere accuratamente lavato con una soluzione di soda, in modo da non distorcere i dati della ricerca.
  • Il medico avverte dove è necessario donare l'urina, dice quanto tempo ci vuole per fare lo studio. La tecnica utilizzata può essere personalizzata in diversi modi. Molto spesso, il materiale dovrebbe essere raccolto appena prima dello studio. Il secondo metodo ne consente la conservazione.

È necessario passare l'urina per l'analisi correttamente, il risultato si ottiene in due modi. Il test viene eseguito per un giorno. Il paziente raccoglie tutta l'urina per un determinato periodo di tempo, a partire dalla mattina.

La prima minzione che si verifica dopo il risveglio non viene conteggiata. Un contenitore da 4 litri preparato viene rilasciato in laboratorio, in cui viene versata una composizione speciale.

Un prerequisito per la conservazione è nel frigorifero. Nessun altro oggetto può essere collocato nel contenitore rilasciato, impurità sotto forma di peli da luoghi intimi, sangue, feci non sono consentite. Per non sbagliare durante la raccolta dell'urina, vale la pena capire come raccoglierla correttamente.

La seconda opzione per il test è di 2 ore in anticipo. Il paziente raccoglie l'urina, che viene escreta in un breve periodo di tempo. È ottimale se l'urina viene consegnata al laboratorio subito dopo aver ricevuto il materiale. Prima di raccogliere l'urina per la diastasi, si consiglia al paziente di non mangiare per 2 ore.

Analisi di decodifica

Per stabilire la norma della diastasi nelle urine di un adulto, in laboratorio vengono utilizzati alcuni reagenti. I dati corretti si ottengono solo dopo aver applicato una soluzione salina allo 0,85%, amido e soluzione tampone di fosfato, toluene. L'assistente di laboratorio riscalda 80 g di soluzione salina, portandola a ebollizione.

Si usa un secondo tubo, a cui si aggiungono 3 ml di soluzione fredda. La composizione viene miscelata con 1 g di amido liquido. I componenti sono ben miscelati, per i quali viene utilizzata una speciale bacchetta di vetro. Il numero di unità per ogni litro di urina è uguale. È sufficiente effettuare un'analisi precisa per determinare la presenza di alterazioni patologiche.

La miscela risultante di 2 componenti viene aggiunta a una soluzione salina bollente, miscelata usando una bacchetta di vetro e raffreddata. Dopo il raffreddamento, la composizione viene aggiunta a un pallone da 100 milligrammi fino a un segno speciale sul contenitore..

Il passaggio successivo: l'amido viene miscelato con la massa risultante dalla soluzione fisiologica. Il liquido dovrebbe uscire esattamente 90 ml. Si aggiungono 10 ml di toluene, 10 ml di soluzione tampone. Lo specialista prepara 20 ml di iodio sciolti in 80 ml di acqua.

Nell'analisi delle urine vengono utilizzati 15 tubi. In 14 di essi viene aggiunto 1 ml di soluzione salina. L'urina viene aggiunta a 2 tubi, che viene miscelata con soluzione salina.

Nelle successive 2 provette, viene aggiunto un altro 1 ml di soluzione, mescolato con l'urina. Ulteriori operazioni vengono eseguite in modo identico alle fasi precedenti, fino a 15 tubi. Da lì, viene versata una piccola quantità di liquido in modo che il materiale esca ugualmente ovunque.

Lo studio prosegue aggiungendo 2 ml di soluzione di amido alle provette. Il contenuto viene lasciato per un quarto d'ora, tutti i materiali vengono posti a bagnomaria con una temperatura di 45 °. Dopo che il treppiede viene posto sotto l'acqua fredda per un rapido raffreddamento e la fine anticipata dell'azione enzimatica.

La decodifica e le designazioni del contenuto di amilasi sono disponibili dopo il passaggio successivo. Lo iodio miscelato con acqua viene posto in provette, i tecnici di laboratorio iniziano ad osservare il contenuto.

Se eseguito correttamente, la composizione cambia da giallo a blu, rosso o rosso-blu. Il colore speciale scompare in circa 3 minuti. Se la soluzione si scolorisce più rapidamente, viene aggiunta un'altra goccia di iodio.

Quindi l'assistente di laboratorio determina la quantità di diastasi. Quando il liquido è colorato di blu, lo specialista conclude che non vi è alcun effetto diastatico.

Viene preso il tubo precedente. Ad esempio, se l'amido rimane nella provetta 7, viene utilizzata la provetta numero 6. Il risultato è il seguente: 2 ml di amido reagiscono nella quantità risultante della composizione. Ciascuno dei tubi conteneva una quantità diversa di urina mescolata con soluzione salina..

Nei bambini, come negli adulti, la composizione mostra possibili deviazioni. In 1 litro di urina, 32 ml di amido dovrebbero dissolversi. Tenendo conto dei passaggi precedenti, viene determinata la quantità di urina che dissolve il tasso stabilito di amido.

Se c'è molta alfa-amilasi nelle urine, l'indicatore è compreso tra 128 e 256, una possibile diagnosi è qualsiasi forma di pancreatite.

Cause di violazione del livello di diastasi

L'indice di diastasi può essere superiore o inferiore al normale. Se un test delle urine per la diastasi mostra un alto livello di enzima, sono possibili le seguenti malattie:

  • pancreatite acuta o esacerbazioni, in cui la diastasi nelle urine è aumentata al massimo. È anche possibile un'infiammazione del pancreas, la comparsa di una cisti o il primo stadio di un tumore maligno. Per determinare con precisione la presenza di queste malattie, è necessario un esame aggiuntivo.

I dati ottenuti consentono di identificare le malattie nelle prime fasi di sviluppo. In base ai risultati, è possibile determinare la natura della malattia, il grado di sviluppo. In caso di esacerbazione della pancreatite, il livello di diastasi raggiunge 250 unità per litro. Approssimativamente la stessa quantità può significare un processo maligno;

  • l'infiammazione delle ghiandole salivari (parotite) viene diagnosticata quando l'enzima non è superiore a 250 unità;
  • colecistite (infiammazione della cistifellea);
  • malattia renale acuta, quando la flora batterica si sviluppa attivamente (nefrite e glomerulonefrite). Lo sviluppo di batteri e la mancanza di trattamento sono le cause dell'insufficienza renale. Una quantità eccessivamente elevata dell'enzima può indicare uno stadio irreversibile.

Un aumento dell'indice diastasico può verificarsi con lesioni dell'addome, organi interni, esacerbazione di ulcere gastriche, intestino. È possibile aumentare il livello di emorragia interna, un processo oncologico negli organi addominali.

Gravidanza ectopica, appendicite, esacerbazione dell'urolitiasi: il tasso di diastasi sarà superiore al normale. L'intossicazione del corpo, possibile con alcolismo o avvelenamento, può influenzare l'aumento del livello dell'enzima.

Nelle seguenti malattie si osserva un livello ridotto dell'enzima:

  • Pancreatite cronica.
  • Avvelenamento.
  • Tireotossicosi nella fase acuta.
  • Varie epatiti.

Se il livello dell'enzima è anormale, vengono eseguiti ulteriori test. Ulteriori azioni chiariscono il problema, identificano una malattia specifica o un altro motivo dei cambiamenti. Durante la gravidanza si osserva un cambiamento nella quantità di diastasi.

Metodi di conferma dei risultati

Per confermare la diagnosi, vengono effettuati ulteriori studi biochimici su urina e sangue. Per chiarire i risultati, è necessario condurre un'ecografia, un'endoscopia per esaminare gli organi interni.

Il paziente viene iniettato in una vena con una composizione speciale: un contrasto, necessario per ottenere risultati più accurati dell'esame a raggi X.

Gli specialisti possono prescrivere l'intubazione duodenale, l'analisi delle feci. La determinazione del livello di alfa-amilasi nel sangue non è considerata un test costoso e difficile. Altri metodi possono chiarire la diagnosi, prevenire lo sviluppo di malattie.

Urina per diastasi: come passare e decifrare i risultati, indicatori normali per bambini e adulti

Con lo sviluppo di processi infiammatori nel pancreas, il rilascio dell'enzima prodotto dall'organo nel duodeno si interrompe. La malattia può essere rilevata utilizzando studi diagnostici volti a determinare la quantità di enzimi secreti dalla ghiandola. Il principale enzima che caratterizza la funzionalità del pancreas è la diastasi, che si trova nel sangue e nelle urine..

Cos'è la diastasi delle urine

Affinché i carboidrati complessi (amido, glicogeno) entrati nell'organismo vengano assimilati e convertiti in energia, vengono idrolizzati con la partecipazione di enzimi digestivi in ​​grado di scomporre una miscela di polisaccaridi in oligosaccaridi digeribili. Un prodotto intermedio dell'idrolisi dei carboidrati - la destrina - si forma nella cavità orale sotto l'azione dell'alfa-amilasi (glicogenasi) contenuta nella saliva. Diastase è un sinonimo generalmente accettato per alfa-amilasi ed è un enzima (secondo alcune fonti, una miscela di enzimi) sintetizzato dal pancreas e dalle ghiandole salivari.

La glicogenasi aiuta ad accelerare il processo di idrolisi dell'amido (scomponendolo in zucchero facilmente digeribile), aumentando così la capacità del corpo di assorbire i carboidrati a catena lunga. Dopo la fine del processo di digestione, la diastasi entra nel flusso sanguigno insieme ad altri regolatori organici del metabolismo e quindi, essendo adsorbita dai reni, viene escreta nelle urine. A seconda del luogo in cui viene prodotto l'enzima, si distinguono due forme di alfa-amilasi che sono quasi completamente identiche nella struttura: salivare e pancreatica:

Cellule pancreatiche

L'enzima non è specifico per nessun organo, si trova nella saliva, liquido lacrimale, versamento, latte materno, ovaie, liquido amniotico, muscolo scheletrico

Alto valore per la verifica della pancreatite

Non utile per la diagnosi

Da un punto di vista diagnostico, la diastasi urinaria è un indicatore di laboratorio che determina il funzionamento del pancreas e aiuta a identificare le malattie associate alla patologia delle ghiandole salivari. Le indicazioni per superare i test per la diastasi sono forti dolori addominali di eziologia inspiegabile, sospetti di pancreatite, parotite, colecistite e altre malattie degli organi addominali. Quando si decodificano i test per la diastasi, vengono valutati il ​​suo livello nelle urine o nel sangue e il rapporto tra amilasi e creatinina.

Il tasso di diastasi nelle urine

Per diagnosticare patologie del tratto gastrointestinale, viene esaminato il sedimento urinario contenente un certo livello di diastasi. La raccolta di materiale biologico e la successiva valutazione dei risultati di conformità delle analisi con indicatori normali viene effettuata in condizioni di laboratorio. Il metodo di analisi ei reagenti utilizzati nel processo influenzano i risultati della ricerca, pertanto il tasso di diastasi delle urine può differire nelle diverse istituzioni diagnostiche..

L'unità di misura per determinare il livello di diastasi nelle urine è μkat / L (gatto, catal è l'unità di attività enzimatica) o unità convenzionali (U / L). I moderni diagnostici usano raramente nella pratica la misurazione degli indicatori nei katal. I valori medi del livello di alfa-amilasi vanno da 10 a 160 unità per litro di urina. Gli indicatori del contenuto di diastasi possono cambiare durante la vita, quindi, per individui di diverse categorie di età, i limiti superiore e inferiore della norma saranno diversi.

Il tasso di diastasi nelle urine nelle donne corrisponde a quello negli uomini. I seguenti sono considerati normali indicatori della concentrazione di diastasi nelle urine:

Il limite inferiore della norma, unità / l

Il limite superiore della norma, unità / l

Uomini dai 17 ai 60 anni

Donne tra i 17 ei 60 anni

Persone di età superiore a 60 anni

Come raccogliere l'urina per la ricerca

Affinché l'analisi delle urine per la diastasi rifletta informazioni affidabili sullo stato del pancreas, è necessario seguire le regole di preparazione per la diagnosi. Il tempo di raccolta delle urine è determinato in base alla tecnica diagnostica utilizzata e viene segnalato da uno specialista quando si fa riferimento allo studio. Le principali raccomandazioni per la preparazione alla consegna dei test sono:

  • rifiuto dell'alcol un giorno prima della raccolta del materiale;
  • astenersi dall'assumere farmaci (in caso di necessità urgente, consultare uno specialista in merito ai fondi prelevati);
  • trattamento igienico del contenitore per la raccolta dell'urina (si consiglia di utilizzare un nuovo contenitore sterile, se non è possibile acquistare un nuovo contenitore, è necessario lavare accuratamente la soluzione di bicarbonato di sodio esistente);
  • rispetto dell'igiene personale - immediatamente prima di raccogliere l'urina, è necessario eseguire le procedure igieniche, per le donne durante le mestruazioni si consiglia di utilizzare tamponi igienici femminili.

L'attività dell'alfa-amilasi può aumentare o diminuire i fattori interferenti, tra cui l'assunzione di farmaci di determinati gruppi. I farmaci che influenzano il contenuto di diastasi nelle urine includono:

Aumenta il contenuto di enzimi

Riduci il contenuto di enzimi

Tetracicline, corticosteroidi, estrogeni, agenti antineoplastici (asparaginasi, azatioprina), ACE inibitori (Captopril), farmaci antiulcera (Cimetidina), adrenalina, farmaci anti-sclerotici (Clofibrato), antistaminici (Ciproeptadinafina), farmaci per il trattamento dell'immunità.

Il contenuto di alfa-amilasi può essere aumentato anche da farmaci antinfiammatori non steroidei (ibuprofene, indometacina, fenilbutazone, sulindac), farmaci antipertensivi (metildopa), farmaci antimicrobici (nitrofurantoina), contraccettivi orali, farmaci antiprotozoi, farmaci anionamidici, narcamigidina ), preparati d'oro.

Steroidi anabolizzanti, acido etilendiamminotetraacetico, fluoruri, citrati, ossalati.

Metodi per analizzare l'urina per la diastasi

A seconda dello scopo della nomina dei test diagnostici, l'urina per la diastasi viene presentata in due modi: 24 ore e 2 ore. I moderni metodi di test di laboratorio consentono di rilevare gli indicatori del contenuto di alfa-amilasi nel materiale raffreddato, ma prima di urinare, è necessario chiarire con gli specialisti del centro diagnostico quale temperatura deve essere servita il materiale: calda o fredda. I metodi con cui viene rilevata la concentrazione di diastasi nelle urine sono i seguenti:

  1. Test di 24 ore: la raccolta del materiale avviene entro 24 ore (la minzione che avviene immediatamente dopo il risveglio non viene conteggiata). L'urina viene raccolta in un contenitore speciale con un volume fino a 4 litri, dove viene inserito un conservante per preservare l'attività dell'alfa-amilasi. La conservazione dell'urina raccolta dovrebbe avvenire a bassa temperatura. Prima di ogni minzione, è necessario eseguire procedure igieniche e impedire l'ingresso di oggetti estranei (carta igienica, capelli, liquidi, sangue) all'interno del contenitore. La procedura può avvenire in un ambiente stazionario.
  2. Test di 2 ore: l'urina viene raccolta per 2 ore, il periodo di tempo è scelto dal paziente in modo indipendente, ma si raccomanda che il materiale venga raccolto al mattino e consegnato per la diagnosi il prima possibile.

Analisi

Per determinare il livello di diastasi nelle urine raccolte dal paziente secondo uno dei metodi, vengono utilizzati reagenti chimici speciali. Quando combinati con l'analita, i reagenti danno una reazione caratteristica che aiuta a determinare l'indicatore di interesse. Come reagenti per la determinazione della diastasi vengono utilizzati metilbenzene toluene, soluzione salina (soluzione salina), tampone fosfato di sodio (o soluzione salina tamponata con fosfato) e soluzione di amido. L'algoritmo per condurre ricerche di laboratorio consiste nell'esecuzione sequenziale delle seguenti azioni:

  • si riscalda un pallone contenente 70 ml di soluzione salina, si porta il liquido a ebollizione;
  • 3 ml di soluzione fisiologica e 1 g di amido vengono combinati in una provetta, la composizione viene miscelata con una bacchetta di vetro;
  • una miscela di soluzione salina e amido viene aggiunta a un liquido che bolle in un pallone, dopo di che la composizione viene raffreddata;
  • il liquido raffreddato viene versato in un pallone del volume di 100 ml, si aggiungono una soluzione di amido, toluene (10 ml) e tampone fosfato di sodio (10 ml);
  • lo iodio si combina con l'acqua (rapporto da 1 a 4);
  • 15 provette pulite vengono installate in un rack, 14 delle quali contengono soluzione salina (1 ml ciascuna), nella 15a urina raccolta viene posta per la diastasi;
  • uno dei tubi con soluzione salina è integrato con l'urina e il contenuto viene miscelato;
  • le seguenti manipolazioni consistono nel versare una miscela di urina e soluzione salina dalla provetta precedente in quella successiva fino a quando il volume del materiale in tutti i contenitori è equalizzato;
  • 2 ml di soluzione di amido vengono aggiunti a tutte le provette e un bagnomaria con una temperatura di 45 gradi viene fornito al supporto;
  • in 20 minuti. l'azione dell'enzima viene interrotta da un forte raffreddamento della soluzione;
  • a tutte le provette viene aggiunta una certa quantità di iodio, che catalizza il cambiamento di colore del contenuto della provetta a seconda della concentrazione di alfa-amilasi.

L'interpretazione dei risultati viene effettuata confrontando il colore finale del liquido (giallo, rosso, rosso-blu, blu) con gli indicatori stabiliti del contenuto della sostanza in esame nel materiale diagnosticato. L'interpretazione degli studi non è un'indicazione per una diagnosi. Le ragioni delle deviazioni dalla norma possono essere spiegate solo da uno specialista qualificato.

Se i risultati ottenuti non sono sufficienti per stabilire una diagnosi accurata, possono essere prescritti metodi diagnostici aggiuntivi (ecografia, esame endoscopico, esame a raggi X dei vasi sanguigni con l'introduzione di un mezzo di contrasto, intubazione duodenale, esame del sangue biochimico, coproscopia, ecc.).

Cause di alta diastasi

Se l'analisi delle urine per la diastasi ha mostrato una deviazione dalla norma in un'ampia direzione, ciò può significare sia la presenza di processi patologici nel corpo sia l'effetto di fattori interferenti. Per eliminare la probabilità di interpretazioni errate dei risultati, il medico può prescrivere un secondo test delle urine. Le ragioni principali dell'aumento del livello di diastasi sono:

  • pancreatite - infiammazione del pancreas, provoca un aumento degli indicatori di diastasi fino a 250 unità / l;
  • parotite - una lesione infettiva degli organi ghiandolari;
  • colecistite, infiammazione delle vie biliari di qualsiasi eziologia - l'attività della diastasi aumenta bruscamente e può raggiungere indicatori dieci volte superiori al normale;
  • gravidanza ectopica (ectopica);
  • chetoacidosi nel diabete - una violazione del metabolismo dei carboidrati;
  • la peritonite è un processo infiammatorio che si verifica sul tegumento sieroso del peritoneo;
  • appendicite - infiammazione dell'appendice del cieco;
  • neoplasie dei polmoni o delle ovaie;
  • danno meccanico alla regione addominale;
  • funzione renale compromessa;
  • ostruzione intestinale (ostruttiva o strangolata);
  • necrosi del tessuto pancreatico;
  • processi infiammatori sulle mucose del colon o dello stomaco (colite, gastrite), in cui il livello di alfa-amilasi supera leggermente le norme consentite.

Cause di bassa diastasi

Durante l'analisi delle urine per la quantità dell'enzima alfa-amilasi, può verificarsi anche una diminuzione degli indicatori, mentre la diastasi ridotta non viene presa in considerazione durante la diagnosi nei bambini dei primi due mesi di vita (l'attività enzimatica nei bambini di età inferiore a un anno è ancora bassa e si normalizza solo dagli 11-12 anni mesi dalla nascita). Decifrare i risultati degli studi diagnostici, indicando un basso livello di contenuto enzimatico, può indicare la presenza di una delle seguenti condizioni:

  • grave fibrosi cistica - una patologia ereditaria associata alla rottura delle ghiandole endocrine;
  • pancreatectomia parziale o completa: un'operazione per rimuovere il pancreas a causa di un danno o della presenza di un tumore maligno;
  • grave danno epatico, epatite;
  • abuso di alcool;
  • alti livelli di colesterolo;
  • insufficienza renale;
  • stenosi, blocco del dotto biliare;
  • tossicosi durante la gravidanza;
  • disfunzione della tiroide (ipertiroidismo).