Tabella numero 5: dieta per pancreatite

Diagnosi

La dieta 5 per la pancreatite è la linea principale di trattamento efficace della malattia. Questa terapia nutrizionale ha lo scopo di ridurre la produzione di secrezione pancreatica, che, per vari motivi, è in grado di auto-digerire l'organo privandolo della sua funzionalità. I pazienti con pancreatite, mangiando secondo la tabella di trattamento 5, normalizzano il funzionamento del pancreas, delle vie biliari e di altri organi interni.

L'idea di composizione chimica e valore energetico

Il cibo dietetico per la pancreatite deve essere delicato sul tratto digerente del paziente, ma contenere la quantità richiesta di grassi, proteine ​​e carboidrati.

La composizione chimica del cibo per un adulto con pancreatite e il suo valore energetico dovrebbero essere combinati armoniosamente e corrispondere all'idea principale della dieta specificata..

I nutrizionisti suggeriscono la seguente composizione chimica dell'assunzione giornaliera di cibo per la pancreatite:

  • proteine ​​- 100-120 g, con una significativa predominanza di alimenti proteici di origine animale;
  • sale - non deve superare i 10 g;
  • carboidrati - 350-400 g;
  • grassi - 80-90 g, un quinto dei quali sono oli vegetali.

Il contenuto calorico giornaliero degli alimenti consumati non deve superare le 2600 kcal. È necessario controllare il volume di acqua consumata - almeno 2 litri al giorno. La durata dell'aderenza alla dieta specificata è determinata dal medico curante su base individuale.

Elenco di cibi e pasti esclusi

La dieta della pancreatite comprende un'ampia tabella di cibi proibiti. Dovresti smettere completamente di usare:

  • prodotti da forno freschi;
  • carne e pesce grassi;
  • salsicce;
  • spezie;
  • cibo fritto, ecc..

Dalle bevande per la pancreatite, è vietato usare alcol, caffè, tè forte, succhi dolci, kvas. Prima dell'inizio di una remissione stabile, un paziente con pancreatite non dovrebbe includere nella dieta verdure crude o verdure con un alto contenuto di fibre grossolane (melanzane), funghi che richiedono più tempo per essere digeriti.

Ricette

La varietà di ricette proposte per piatti dietetici consentiti per la pancreatite consente di rendere il cibo del paziente non solo sano, ma anche gustoso. Dovrebbero essere prese in considerazione alcune ricette popolari facili da preparare. Questi includono:

  • zuppa di purea di verdure;
  • budino di carne;
  • frittata al vapore;
  • gelatina di frutta.

Si consiglia di riprendersi da un attacco acuto di pancreatite con l'aiuto del purè. Per prepararlo, prendi 1 litro d'acqua:

  • cipolla media;
  • mezza zucchina giovane;
  • cavolfiore;
  • 2 patate;
  • broccoli.

Gli ingredienti vengono fatti bollire fino a cottura e vengono aggiunti 100 g di latte caldo. Tutto viene mescolato bene e schiacciato in un frullatore, trasformandosi in una massa liquida omogenea. Prima di servire, il piatto può essere leggermente salato.

Per il budino di carne avrai bisogno di:

  • carne magra (coniglio, vitello, pollo) - 300 g;
  • un uovo crudo;
  • burro - 50 g;
  • semolino - 20 g;
  • acqua - 100 ml;
  • grande carota.

La sequenza di cottura è la seguente. Lessare la carne finché è tenera e macinarla in un frullatore fino a ottenere una purea. Aggiungere l'acqua, l'uovo, il semolino, le carote grattugiate alla carne macinata e mescolare. Ungete una teglia e metteteci dentro la carne macinata preparata. Portare il piatto alla prontezza finale in un forno preriscaldato per 15 minuti.

Per la gelatina di frutta, devi prendere tutti i frutti e le bacche maturi consentiti: mele, ribes, lamponi, ciliegie, ecc. Avrai bisogno di:

  • fecola di patate - 10 g;
  • zucchero - 10 g;
  • acqua - 200 ml.

Versare bacche e frutti ben lavati con acqua, portare a ebollizione e cuocere fino a renderli morbidi. Separare il liquido dalle bacche, addolcire e aggiungere l'amido diluito con acqua fredda. Bollire.

L'omelette al vapore è spesso inclusa nel menu dei pazienti con pancreatite. Per prepararlo, devi prendere 2 uova, acqua, burro. Sbattere leggermente le uova e aggiungere l'acqua. La composizione deve essere gettata su un setaccio per eliminare i noduli proteici. Omelette al vapore.

Menu dietetico 5 per pancreatite per una settimana

Quando si compone un menu dietetico per un paziente con pancreatite per una settimana, è necessario utilizzare solo prodotti approvati. I piatti devono essere leggeri, tritati il ​​più possibile, cucinati nel modo giusto: bollitura, cottura a vapore, stufatura, cottura al forno.

Il cibo per la pancreatite dovrebbe essere frazionato, in piccole porzioni, evitando di mangiare troppo. Il cibo dovrebbe essere servito solo caldo.

Queste raccomandazioni proteggeranno la ghiandola danneggiata dall'aumento dello stress e ne faciliteranno il rapido recupero. Dovresti considerare un menu dietetico approssimativo per la pancreatite.

Lunedi

  • porridge liquido al latte di semola;
  • soufflé di ricotta;
  • bevanda alla frutta.
  • gelatina;
  • il pane di ieri.
  • insalata di verdure stufate consentite;
  • cracker fatti in casa;
  • cotoletta al vapore;
  • zuppa di avena viscida.
  • purea di frutta;
  • gelatina di bacche non zuccherata;
  • bere con il limone;
  • un pezzo di pane raffermo.
  • pesce bollito magro;
  • purea di riso;
  • succo di carota.
  • un bicchiere di latte cotto fermentato.

martedì

Puoi iniziare la giornata:

  • con zucca in umido nel latte;
  • con ricotta;
  • con biscotti secchi;
  • con il tè.
  • frutta al forno;
  • brodo di rosa canina.

Pasto giornaliero:

  • insalata di barbabietole bollite;
  • zuppa di grano saraceno grattugiato;
  • petto di pollo bollito;
  • purea di carote;
  • succo di bacche non zuccherato.
  • gelatina;
  • pane raffermo;
  • pera al forno senza pelle.
  • purè di patate;
  • gnocchi di pollo;
  • acqua minerale naturale.
  • gelatina di frutti di bosco.

mercoledì

  • porridge di avena liquido;
  • pane di prodotti da forno di ieri;
  • succo di carota diluito.
  • soufflé di semolino al miele;
  • gelatina di frutta;
  • biscotti.
  • zuppa con brodo di carne secondario;
  • petto di pollo al forno con cavolfiore in salsa di panna acida;
  • composta di bacche.
  • frutta al vapore;
  • gelatina di farina d'avena;
  • succo di albicocca diluito.
  • frittata al vapore;
  • pasta bollita;
  • tè.
  • succo di lampone maturo.

giovedi

  • porridge di riso al latte;
  • biscotti;
  • ricotta senza grassi;
  • bevanda alla carota.
  • yogurt alla frutta;
  • pane imbevuto di latte.
  • zuppa di verdure;
  • budino di carne;
  • carota al forno;
  • succo di pesca.
  • Banana;
  • tè;
  • marshmallow.
  • budino di semolino;
  • bevanda alla frutta;
  • biscotti.

Venerdì

  • porridge di grano saraceno con latte diluito;
  • bevanda alla frutta secca;
  • Salsa di mele.
  • gelatina;
  • biscotti.
  • zuppa di pesce con tagliatelle;
  • casseruola di verdure;
  • tè.
  • insalata di verdure con panna acida;
  • il pane di ieri;
  • gelatina di frutta.
  • riso bollito tritato;
  • pesce magro;
  • acqua minerale senza gas.
  • bevanda alla frutta.

Sabato

  • budino di ricotta;
  • Banana;
  • gelatina di bacche;
  • biscotto.
  • zuppa di polpette a basso contenuto di grassi;
  • casseruola di carne;
  • succo di carota;
  • pane raffermo.
  • polpette di pesce;
  • farina di grano saraceno;
  • succo di pesca.

Domenica

  • frittata al vapore;
  • mousse di frutta;
  • bevanda alla rosa canina;
  • biscotti.
  • porridge di semolino liquido;
  • succo di bacche.
  • zuppa di noodle al pollo;
  • cotolette al vapore;
  • grano saraceno;
  • bevanda alla frutta secca.
  • pilaf di carne con riso tritato;
  • marmellata;
  • acqua minerale senza gas.
  • gelatina di farina d'avena.

Qual è la dieta 5A e le sue caratteristiche

L'alimento dietetico 5a è una variazione rigorosa della tabella di trattamento 5. È prescritto a persone con colecistite acuta, epatite o pancreatite causate da queste malattie. Il pancreas soffre spesso di processi patologici che si verificano nel fegato o nelle vie biliari.

La composizione chimica di questa dieta è vicina al lettino di trattamento 5p, ma esclude i dolci e tutti gli alimenti che causano marciume e fermentazione. Nella dieta, il consumo di grassi è drasticamente ridotto. Tale nutrizione ha lo scopo di risparmiare il pancreas, l'intestino e gli organi associati al processo digestivo. Una dieta rigorosa, secondo 5a, viene osservata per 2 settimane, quindi il paziente viene trasferito a una versione più leggera - dieta 5.

Con la rigorosa attuazione di tutte le raccomandazioni prescritte per la pancreatite, le funzioni del pancreas e del fegato vengono ripristinate, il deflusso della bile migliora, le condizioni generali del paziente sono facilitate.

Dieta 5P per la pancreatite

La dieta 5p per la pancreatite aiuta a superare il processo infiammatorio nel pancreas e migliorare la funzionalità dell'organo interessato.

A seconda della gravità della malattia e delle condizioni del paziente, è possibile utilizzare 2 varianti della dieta 5p:

  • con un attacco acuto primario di pancreatite o con un'esacerbazione della forma cronica di questa patologia;
  • in remissione della pancreatite cronica, a scopo profilattico.

Gli stessi postulati sono considerati il ​​fondamento di entrambe le opzioni per la nutrizione terapeutica nella pancreatite. Ma la prima opzione è associata a maggiori restrizioni, con una diminuzione dell'apporto calorico giornaliero. La dieta 5p nella seconda versione è vicina alla corretta alimentazione di una persona sana, con solo poche eccezioni.

Prima opzione

La prima variante della dieta 5p per la pancreatite è necessaria per migliorare le condizioni del paziente nel periodo acuto della malattia. È il passaggio dal digiuno completo alla nutrizione completa. L'obiettivo di questa dieta rigorosa è fornire alla ghiandola infiammata il massimo riposo. Il valore energetico del cibo è ridotto a 1500 kcal al giorno. I pasti sono preparati solo con cibo semiliquido tritato in una forma calda, ad eccezione degli alimenti proibiti.

Seconda opzione

La seconda variante della dieta 5p viene mostrata quando si interrompe il periodo acuto della malattia. Nella forma cronica di pancreatite, è necessario aderire alla dieta specificata per lungo tempo. La dieta del paziente viene gradualmente ampliata dall'introduzione di altri prodotti con il controllo della reazione del corpo ad essi. Il valore energetico del cibo sale a 2600 kcal.

Tabella dietetica numero 5p per pancreatite

La presenza nella storia di una persona acuta o cronica, nella fase di recidiva del processo infiammatorio che ha colpito il pancreas richiede un approccio particolare alla dieta. Non dovrebbe essere solo delicato, ma anche completamente equilibrato. La dieta 5 per la pancreatite di qualsiasi classificazione (acuta, ricorrente, cronica) è considerata l'opzione migliore. La dieta di una persona malata ha diverse varianti e può soddisfare pienamente le esigenze dell'organismo per qualsiasi tipo di malattia. La tabella numero 5, prescritta nel caso in cui le persone abbiano una storia di un fegato malato o una cistifellea infiammata, è una modifica della dieta Pevzner. La dieta 5p ha la stessa base, solo leggermente modificata per la pancreatite.

Principi della tabella dietetica numero 5p

Il quinto lettino è prescritto in qualsiasi fase dello sviluppo della pancreatite, sia in caso di recidiva che in remissione della malattia. In ogni situazione specifica, presenta alcune differenze, ma il principio principale è ottenere il massimo risparmio della mucosa degli organi digestivi. Il risultato di un tale aggiustamento nutrizionale è una protezione completa del tratto gastrointestinale da danni chimici, meccanici e termici. Cioè, per dirla semplicemente, quando una persona mangia, l'esofago, lo stomaco, l'intestino e gli organi secretori che assicurano il loro normale funzionamento non soffrono. Con la pancreatite, i gastroenterologi raccomandano ai malati la tabella numero 5 in diverse varianti, che ha i seguenti principi utilizzati nella preparazione e nel consumo del cibo:

  • La cottura dovrebbe essere fatta solo al vapore o in acqua, cuocendo senza crosta e stufando. È meglio se per questo scopo viene utilizzato un multicooker..
  • Per includere nella composizione dei pasti per i pazienti con una storia di malattia pancreatica, sono necessari solo cibi ipocalorici ricchi di minerali e vitamine. E devi anche ricordare che nel processo della loro preparazione, l'uso di proteine ​​animali, grassi e carboidrati è limitato, dando la preferenza a sostanze di origine vegetale..
  • Si consiglia di mangiare il cibo servito solo caldo. Sono vietati piatti caldi e troppo freddi..
  • È necessario mangiare spesso con la pancreatite (almeno 5-6 volte al giorno), ma in piccole porzioni (il volume normale dovrebbe essere diviso in 2-3 parti). È meglio se la persona malata si nutre di piccoli piatti, quindi non si sente privato e sarà soddisfatto della porzione minima.

    La dieta n. 5, prescritta per l'infiammazione cronica del pancreas, è una certa cultura alimentare. Dovrebbe entrare nella vita di una persona per più di un anno.

    È abbastanza naturale che le persone spesso trovino difficile rinunciare ai loro cibi preferiti, ma in questo caso, i ricordi dei sintomi negativi che accompagnano la malattia - dolori lancinanti che si diffondono attraverso la cavità addominale in caso di esacerbazione - aiuteranno. Ti aiuteranno a resistere alle tentazioni..

    Prodotti consentiti

    La scelta dei prodotti alimentari oggi è enorme, quindi chiunque abbia una storia di pancreatite può facilmente perdersi quando li sceglie per un tavolo da trattamento. Non tutti i pazienti sanno esattamente cosa è consentito mangiare quando si sviluppa un processo infiammatorio nel pancreas e cosa è meglio rifiutare. Per evitare errori nella scelta dei prodotti, è necessario ricordare quale di essi non causerà ulteriori danni alla ghiandola. Il menù del giorno può includere quanto segue:

    • carni magre (coniglio, tacchino, pollo, vitello, manzo),
    • pesce magro (lucioperca, luccio, orata, merluzzo, merluzzo),
    • frutti di mare (gamberi e cozze con remissione persistente),
    • prodotti lattiero-caseari (preferibilmente latte fermentato) a basso contenuto di grassi,
    • cereali (avena, semola, grano saraceno, riso) e pasta di grano duro,
    • uova di pollo e quaglia (non più di 2,5 pezzi al giorno).

    La scelta dei prodotti consentiti è abbastanza ampia, quindi qualsiasi persona, anche una donna, persino un uomo, può preparare da loro non solo un pranzo o una cena salutare, ma anche molto gustosa..

    Dalle bevande per la pancreatite, puoi usare bevande alla frutta, gelatina, succhi, metà diluiti con acqua e tè debolmente preparato, a cui viene aggiunto latte scremato. E anche gli esperti raccomandano di bere acqua minerale, Essentuki o Borjomi, ma l'acqua minerale deve essere senza gas.

    Alimenti indesiderati

    Ogni paziente che soffre di frequenti ricadute di infiammazione pancreatica dovrebbe sapere quali alimenti sono categoricamente controindicati per lui e, anche con una minima ingestione nel tratto gastrointestinale, possono provocare un attacco, il cui sintomo principale è un dolore acuto straziante. Tra gli alimenti da non consumare in ogni caso rientrano gli alimenti che attivano la produzione di enzimi aggressivi e potenziano l'attività secretoria del pancreas.

    Prima di tutto, l'alcol è soggetto a un'esclusione obbligatoria, senza la quale nessun tavolo festivo può fare. In questo caso, se una persona con pancreatite cronica ha un desiderio irresistibile di bere, i gastroenterologi gli consigliano di ricordare le inevitabili conseguenze di un disturbo alimentare. Quei prodotti che sono considerati il ​​primo spuntino quando si bevono bevande alcoliche - cibo in scatola, sottaceti, marinate sono anche soggetti all'espulsione obbligatoria dalla dieta..

    Nutrizionisti e gastroenterologi notano molti altri nomi che sono categoricamente inaccettabili nella dieta di una persona con infiammazione del pancreas. Le persone con una storia di una malattia come la pancreatite devono conoscere il loro elenco (è meglio stamparlo in modo che sia sempre a portata di mano):

    • alcune verdure fresche: peperone, ravanello, ravanello, cavolo, aglio,
    • carni grasse e pesce per cucinare primi e secondi piatti,
    • tutti i tipi di prodotti affumicati,
    • latticini con alto contenuto di grassi,
    • cereali, frumento, orzo perlato, mais,
    • funghi freschi, salati e in salamoia,
    • pane della cottura odierna,
    • muffin, soprattutto torte.

    È inaccettabile aggiungere spezie e spezie piccanti ai piatti. Bisogna fare attenzione con sale e zucchero.

    Tè o caffè forti, soda dolce, kvas e succhi confezionati sono completamente vietati dalle bevande. Tutti questi prodotti sono gustosi e amati da molti, ma per evitare l'insorgenza di un attacco acuto, dovrebbero essere categoricamente scartati..

    Anche se va ammesso che è abbastanza difficile farlo, soprattutto per un bambino che, alla vista di dolci raffinati proibiti (torte e pasticcini), inizia a deglutire a fatica. In questo caso, i nutrizionisti consigliano di fare rare indulgenze, poiché nessuno può tenersi costantemente sotto controllo. Ma il ricorso a disturbi anche minimi nella dieta è possibile solo occasionalmente, al massimo una volta al mese. E poi, coccolarsi è consentito solo quando la malattia è nella fase di remissione a lungo termine..

    La composizione chimica e il contenuto calorico dei piatti

    Per la dieta prescritta per la pancreatite, così come per altre malattie dell'apparato digerente, i nutrizionisti hanno requisiti speciali per la composizione chimica dei piatti. La nutrizione di un paziente con una storia di una malattia di qualsiasi organo del tratto gastrointestinale dovrebbe essere completamente completa e contenere tutti gli oligoelementi e minerali necessari per l'attività vitale del corpo. Di seguito una tabella di informazioni sulla quantità ottimale di nutrienti essenziali e sul suo valore energetico per una dieta quotidiana:

    Contenuto calorico e composizione chimica del menu giornaliero, tabella numero cinque

    Composizione chimica Opzione 5A (attacco acuto) Opzione 5B (esacerbazione attenuante) Contenuto calorico 1500–1800 chilocalorie. 2.470-2.700 chilocalorie. Proteine ​​80 grammi - 25 animali, 55 vegetali. 120-130 grammi. Grasso 60 grammi. 70 grammi. Carboidrati 200 grammi. 400 grammi (quelli semplici non dovrebbero superare i 30 g). Sale 6-10 grammi. Fino a 10 grammi. Zucchero Fino a 40 g, è meglio sostituire con xilitolo - 20-30 grammi. 40-60 grammi.

    La composizione chimica e il valore energetico degli alimenti indicati in tabella, ammissibili durante il trattamento del processo infiammatorio che colpisce il pancreas, sono studiati per essere utilizzati da un adulto che conduce uno stile di vita inattivo e non ha uno sforzo fisico aumentato..

    Nel caso in cui il paziente sia un bambino, i nutrizionisti si avvicinano alla selezione di una dieta individualmente e calcolano la quantità di componenti alimentari necessari per il bambino in base al suo peso e all'età.

    È necessario prestare attenzione al complesso vitaminico e minerale. La dieta dietetica di una persona a cui è stata diagnosticata pancreatite primaria o cronica, colecistite acuta, gastrite o esofagite da reflusso, malattie dell'apparato digerente, fornendo lo stesso approccio alla dieta, dovrebbe contenere le seguenti sostanze necessarie per le funzioni vitali del corpo in quantità sufficienti:

    • un acido nicotinico,
    • riboflavina,
    • retinolo,
    • carotene,
    • tiamina,
    • sodio,
    • magnesio,
    • fosforo,
    • ferro.

    La quantità esatta di ciascuno di questi elementi dovrebbe essere inclusa nel menu giornaliero, il medico curante dirà al malato quando prescrive una dieta dietetica, poiché avrà alcune differenze nelle persone di diverse categorie di età. Vale la pena prestare attenzione al regime di consumo: l'acqua dovrebbe essere consumata in una quantità di 1,5-2 litri al giorno.

    Menu dietetico per la settimana

    Con la pancreatite, viene assegnato il quinto numero di dieta, la cui composizione è piuttosto monotona e scarsa. Il corpo di qualsiasi persona, anche la più persistente, inizia in questo momento a richiedere cibo dannoso proibito da un nutrizionista. Ma qualsiasi connivenza nel cibo consumato può portare alla ripresa di sintomi gravi per molto tempo. Ecco perché è necessario un approccio competente alla stesura di un menu giornaliero per una persona malata. Deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • Beneficio. Tutti i nutrienti devono essere presenti negli alimenti in quantità sufficiente, in quanto la loro mancanza o eccesso può portare allo sviluppo di altre malattie, ad esempio, causare lipomatosi (obesità del pancreas) o diabete.
  • Diversità. Nonostante la scarsità di ingredienti accettabili, è necessario inventare ricette diverse da loro in modo che la monotonia non provochi un'avversione al cibo.
  • Gusto. Le spezie usuali, ma proibite per le malattie del pancreas possono essere sostituite con le erbe. Questo renderà il tuo cibo salutare più gustoso..
  • Facilità. Ogni pasto dovrebbe includere una piccola quantità di verdure bollite o fresche, che prevengono la stitichezza, che è possibile a causa di una cattiva alimentazione..

    Ogni ricetta deve essere attentamente studiata in modo che il piatto preparato in base ad esso non sia solo sano, ma anche gustoso. E vale anche la pena consultare uno specialista quanti grammi di ciascun ingrediente è necessario prendere per non sconvolgere l'equilibrio della composizione chimica del piatto finito..

    Opzione di menu rigorosa

    I primi 2-4 giorni, a discrezione del medico curante, una persona malata necessita di un digiuno completo. L'assenza di cibo nel tratto gastrointestinale interromperà la produzione di secrezioni pancreatiche aggressive, che daranno un po 'di riposo alla ghiandola per normalizzare il suo funzionamento e avviare il processo di rigenerazione della mucosa danneggiata. Mentre questo periodo "affamato" dura, si raccomanda al paziente di bere almeno 1,5 litri di acqua minerale al giorno senza gas (Essentuki n. 4 / n. 20, Slavyanskaya, Borzhomi), tè debolmente preparato o brodo di rosa canina.

    Un regime alimentare potenziato aiuta a prevenire lo sviluppo della disidratazione ed eliminare l'intossicazione del corpo provocata dall'infiammazione.

    Dopo che il dolore acuto è passato, al malato viene prescritta la tabella numero 5, una versione rigorosa. Puoi vedere il menu settimanale approssimativo nella tabella e successivamente piatti alternati in modo che non ci sia monotonia nella dieta.

    Dieta rigorosa per la pancreatite, opzioni approssimative per il menu giornaliero

    Giorni della settimana Colazione Pranzo Cena Lunedì Semola liquida cotta nel latte diluito con acqua. Vellutata di riso con brodo vegetale.

    Purè di patate semiliquido in acqua, polpette di coniglio.

    Omelette al vapore. Martedì Ricotta con panna acida a basso contenuto di grassi e leggermente acida. Zuppa erculea grattugiata in un brodo debole.

    Purè di patate, carote o barbabietole con merluzzo bollito.

    Riso al latticello cotto con pollo bianco (petto). Mercoledì Frittata di vapore. Brodo di pollo con purè di verdure.

    Porridge viscoso a base di farina d'avena o riso con polpette di manzo al vapore.

    Purè di patate o barbabietola rossa con merluzzo bollito. Giovedì Porridge di semolino liquido. Zuppa di purea di zucca e carote.

    Pasta lessa con polpette di vitello o coniglio al vapore.

    Grano saraceno cotto con canederli di pesce. Venerdì Porridge liquido di riso nel latte diluito.

    Zuppa di patate grattugiata con brodo di tacchino o pollo.

    Purea di carote con cotolette al vapore.

    Soufflé di pollo, cotto a vapore dal petto senza pelle. Porridge di semolino del sabato (da spalmare) con latticello o latte scremato. Minestra viscida (erculeo o riso) con verdure.

    Purea di zucca bollita con gnocchi di pollo.

    Purè di riso semiliquido, cotoletta di luccio al vapore. Domenica Frittata al vapore o uovo alla coque. Zuppa viscida (semola a scelta) in brodo di vitello debole.

    Purea di carote, polpette di manzo.

    Vermicelli bolliti senza olio

    Dalle bevande si consiglia di alternare, in modo da non diventare noioso, latte magro, tè debolmente preparato, decotti di erbe o rosa canina, gelatina e composte diluite con acqua. Tutte le bevande devono essere servite senza zucchero, un'eccezione può essere fatta solo per un bambino piccolo aggiungendo un cucchiaio di miele alla bevanda. I baci e le composte vengono serviti anche durante gli spuntini tra i pasti principali. In questo caso, biscotti o cracker possono essere un'aggiunta a loro. Di notte, si consiglia alle persone che soffrono delle manifestazioni negative della pancreatite di bere speciali miscele proteiche, ad esempio Nutrinor, Diso®, SBKS o "live", cioè con una durata di conservazione non superiore a 7 giorni, kefir senza grassi.

    Opzione meno grave in remissione

    Dopo che la malattia è entrata nella fase di remissione stabile, al malato è consentito diversificare la sua dieta. La dieta sta diventando meno rigida, ma ci sono ancora restrizioni significative.

    Saranno per tutta la vita, il che preverrà l'irritazione della mucosa gastrointestinale e non provocherà un'esacerbazione della malattia. Il menu previsto dalla quinta tabella prevede il massimo risparmio degli organi digestivi e contiene tutti i complessi minerali e vitaminici necessari per l'attività vitale, che consente al corpo di saturarsi completamente. Le opzioni approssimative per i pasti accettabili per il consumo durante la remissione a lungo termine possono essere trovate nella tabella.

    Menu settimanale per pancreatite senza esacerbazione

    Giorni della settimana Dieta giornaliera approssimativa Lunedì Colazione: ricotta non acida, a basso contenuto di grassi. È meglio cucinarlo da solo. Tè sciolto o caffè debole con latte.

    Pranzo: latte cotto fermentato senza grassi e cracker non salati.

    Pranzo: zuppa di verdure leggera, carne al vapore o budino di pasta al forno, composta.

    Merenda pomeridiana: biscotti con formaggio, succo di frutti di bosco.

    Cena: purea di carote (barbabietola) con pesce al forno, brodo di erbe o di rosa canina.

    Colazione: uova strapazzate al vapore o uova alla coque, tè senza zucchero.

    Pranzo: composta con crostini di pane.

    Pranzo: zuppa di pollo con riso o pasta, patate lesse, cotolette di pesce al vapore, succo appena spremuto diluito con 1/1 di acqua bollita.

    Spuntino pomeridiano: brodo di rosa canina con cracker.

    Cena: budino di ricotta o semolino con uvetta, gelatina.

    Mercoledì Colazione: farina d'avena, latte cagliato.

    Pranzo: succo con biscotti.

    Pranzo: zuppa di pesce, soufflé di pollo, tè.

    Spuntino pomeridiano: latte cagliato con biscotti secchi.

    Cena: casseruola di patate o riso, succo di frutti di bosco.

    Colazione: 2 uova alla coque, bevanda alla frutta.

    Pranzo: latte cagliato con biscotti.

    Pranzo: zuppa di cereali in brodo di pollo con patate, riso bollito, polpette di vitello in salsa di latte, composta di frutta secca.

    Merenda pomeridiana: gelatina con crostini di pane.

    Cena: frittata al vapore, latte cotto fermentato.

    Colazione: porridge di semolino, decotto alle erbe.

    Pranzo: gelatina, biscotti con formaggio.

    Pranzo: zuppa di verdure, grano saraceno con torte di pesce al vapore, composta di frutta fresca.

    Spuntino pomeridiano: succo appena spremuto, mezzo diluito con acqua, biscotti.

    Cena: tagliatelle al forno con formaggio, kefir magro.

    Colazione: soufflé di ricotta, tè.

    Pranzo: mela cotta non acida.

    Pranzo: zuppa di purè di patate, petto di pollo bollito in salsa di latte, riso, composta di frutta secca.

    Merenda pomeridiana: tè con latte e crostini di pane.

    Cena: pesce al forno con patate, bevanda alla frutta.

    Colazione della domenica: porridge di riso, tè al latte.

    Pranzo: succo di frutti di bosco, biscotti.

    Pranzo: zuppa viscida di farina d'avena con brodo di carne debole, soufflé di carne al vapore, composta.

    Merenda pomeridiana: tè al latte, crostini al formaggio.

    Cena: spezzatino di verdure, gelatina.

    Questa razione alimentare deve essere seguita per almeno un anno dopo il sollievo di un attacco acuto.

    Qualsiasi sanatorio gastroenterologico offre approssimativamente un tale menu ai suoi pazienti, quindi su Internet puoi trovare facilmente istruzioni dettagliate per preparare i piatti sopra e le loro foto. Ogni ricetta ha più di una recensione positiva, poiché non solo è facile da preparare e utile, ma ha anche la capacità di far volare l'immaginazione. Se provi un po 'con esso, aggiungi alcuni componenti accettabili per le malattie del pancreas, quindi il piatto risultante non solo può piacere a qualsiasi persona sana che non ha restrizioni dietetiche, ma anche decorare la tavola di Capodanno..

    Raccomandazioni dei dietisti

    La dieta per la pancreatite ha lo scopo di supportare il normale funzionamento dell'organo digestivo secretorio. I nutrizionisti raccomandano che quando si selezionano le ricette per l'elaborazione di un menu giornaliero, è imperativo tenere conto delle regole di cui sopra per la preparazione e il consumo di cibo. Non interferire con il volo della fantasia in questo processo..

    Se lo desideri, puoi prendere qualsiasi ricetta che ti piace dal ricettario, escludere da esso cibi vietati per l'infiammazione del pancreas e, se necessario, sostituire il processo di cottura (usa la cottura al forno invece della frittura). Il risultato è un piatto gustoso e allo stesso tempo sano che sognava un malato stanco di una lunga dieta..

    I nutrizionisti danno ai loro pazienti un altro importante consiglio. Riguarda lo stato emotivo al momento del pasto. Il cibo che una persona ha mangiato in uno stato calmo e compiacente viene assorbito molto meglio del cibo consumato durante la tensione nervosa. Pertanto, ci si dovrebbe sedere al tavolo dopo che tutti i cattivi pensieri e pensieri sono stati "buttati fuori" dalla testa. Durante la colazione, il pranzo o la cena, devi solo pensare al cibo. Aiuterà anche a migliorare il funzionamento degli organi digestivi..

    Dieta 5p: che cos'è? Menu di esempio e una selezione di ricette per una dieta 5p

    La dieta Pevzner 5p è una tecnica destinata al trattamento della pancreatite cronica. Si consiglia di utilizzare questo sistema nutrizionale sia durante l'esacerbazione che durante la remissione della malattia. Con l'aiuto di una dieta, puoi normalizzare il lavoro del pancreas, ridurre gli effetti chimici e meccanici sugli organi digestivi e anche ridurre l'eccitabilità della cistifellea e normalizzare il processo metabolico nel fegato.

    Dieta 5p per pancreatite: un menu di esempio

    La pancreatite è un'infiammazione del pancreas. La dieta terapeutica 5p implica una dieta delicata che non affatica l'organo malato. Riduce l'iperenzimemia, sopprime la funzione secretoria della ghiandola e riduce la congestione nei dotti del pancreas e del duodeno.

    Per i primi 1-2 giorni, si consiglia a un paziente con pancreatite di rimanere a letto e aderire a un fast food. Per quanto riguarda il liquido, è necessario prendere fino a 1-1,5 litri (200 ml 5-6 volte). Si consiglia di bere acque minerali alcaline non gassate, decotti di rosa canina, tè neri e verdi deboli. Dal 3 ° giorno, il medico (a seconda del decorso della malattia e delle caratteristiche del paziente) prescrive una dieta 5p. In caso di esacerbazione della malattia, viene utilizzata una dieta a rigorosa restrizione calorica..

    Durante il periodo di remissione, ai pazienti viene prescritta una dieta di sufficiente saturazione energetica (2500-2800 kcal), completa in termini di numero di nutrienti di base. Il contenuto proteico è aumentato a 130-140 g, il che porta ad una diminuzione della carenza di proteine ​​nel corpo. Allo stesso tempo, aumenta la sintesi degli inibitori della tripsina, favorisce una più rapida eliminazione delle manifestazioni cliniche della malattia.

    Si consiglia di mangiare 5-6 volte al giorno (preferibilmente alla stessa ora).

    Alimenti consentiti e vietati durante la dieta:

    Prodotti e piatti

    Permesso

    Vietato

    Pane e prodotti a base di farina

    Pane integrale di farina di prima o seconda scelta, ieri o essiccato. Biscotti secchi non zuccherati. Fette biscottate.

    Segale e pane fresco, sfogliatine e prodotti di pasticceria.

    Purè vegetariano con patate, carote, zucchine, zucca. Con semolino, farina d'avena, grano saraceno, riso, tagliatelle. È consentito aggiungere 5 g di burro o 10 g di panna acida.

    Zuppe a base di carne, pesce e brodi di funghi, borscht, zuppe di latte, zuppa di cavolo cappuccio, zuppe fredde - okroshka, barbabietola.

    In assenza di diarrea e buona tolleranza, sono consentiti 100 g di carote crude grattugiate, pomodori dolci maturi 2-3 volte al giorno prima del pasto principale.

    Spuntini salati, speziati, piccanti, cibo in scatola, ecc..

    Solo varietà a basso contenuto di grassi. La carne viene liberata da fasce, tendini e grasso. Bollito o al vapore, schiacciato e tritato (cotolette, gnocchi, purè di patate, manzo alla Stroganoff), pollo magro, coniglio, vitello.

    Carni grasse, anatra, oca, carni affumicate, salsicce, snack di carne in scatola, fegato, cervello, rognoni, ecc..

    Tipi di pesce magri. Lesse o al vapore, a pezzi oa forma di gnocchi, polpette, soufflé.

    Snack di pesce grasso, affumicato, salato, fritto, stufato, caviale, pesce in scatola.

    Per lo più a basso contenuto di grassi. Ricotta non acida 9% di grassi e magro, calcinata - in forma naturale, pasta, budini di cagliata al vapore e al forno. Bevande a base di latte fermentato. Latte - se tollerato, panna acida e panna - da aggiungere alle pietanze. Formaggio magro e dolce.

    Latticini ad alto contenuto di grassi e dolci.

    Omelette proteiche cotte al vapore con 2 uova alla coque; tuorli - limitato (fino a ½ -1) nei piatti.

    Piatti a base di uova intere, soprattutto sode, fritte.

    Porridge schiacciato e semi-viscoso di avena, grano saraceno, semolino, riso, bollito in acqua oa metà con il latte. Soufflé di cereali, budini di ricotta, casseruole.

    Legumi, cereali friabili, orzo perlato limite, orzo, granella di mais, miglio, ecc..

    Purea bollita e al forno. Patate, carote, cavolfiori, barbabietole, zucchine, zucca, piselli. Se tollerato verdure non grattugiate e cavolo bianco limitato.

    Ravanelli, ravanelli, acetosa, spinaci, cipolle crude, aglio, piselli, fagioli, legumi, peperoni, funghi, ecc..

    Frutti e bacche maturi, morbidi, non acidi, passati a crudo, meno spesso - non strofinati; mele cotte, ecc..

    Sour (es. Agrumi), uva, fichi, banane, ecc..

    Prodotti a base di pasta

    Pasta bollita di farina premium, tagliatelle fatte in casa.

    Pasta sfoglia e prodotti di pasticceria, dolciumi.

    Composte di frutta fresca e secca, gelatine, mousse allo xilitolo, fruttosio o semi-dolci con zucchero.

    Dolciumi, cioccolato, gelati, conserve, marmellate, latte condensato, ecc..

    Salse e spezie

    Sughi semidolci a base di latticini, frutta e bacche; su un brodo vegetale debole. La farina non è saltata.

    Salse su carne, pesce, brodi di funghi, pomodoro. Tutte le spezie.

    Tè debole - con limone, semi-dolce o con xilitolo, con latte. Brodo di rosa canina, succhi di frutta e bacche senza zucchero, diluiti con acqua - secondo tolleranza.

    Caffè, cacao, bevande gassate e fredde, succo d'uva.

    Vari tipi di olio di mucca (30-40 g), oli vegetali raffinati (10-15 g) - nei piatti.

    Grassi da cucina, strutto, ecc..

    Menu dietetico approssimativo 5p:

    • 1a colazione: carne bollita, farina d'avena nel latte, tè senza zucchero.
    • 2a colazione: omelette proteica al vapore, brodo di rosa canina.
    • Pranzo: zuppa vegetariana di verdure, manzo alla Stroganoff di carne bollita, patate bollite, composta di purè di frutta secca.
    • Spuntino pomeridiano: ricotta calcinata, tè con latte.
    • Cena: pesce bollito, purea di carote, tè con latte.
    • Di notte: kefir a basso contenuto di grassi.

    Per l'intera giornata: pane bianco - 200 g, zucchero - 30 g, burro (nei piatti) - 30 g, olio vegetale (nei piatti) - 30 g.

    Dieta 5p: ricette

    Zuppa di grano saraceno dietetico

    Composizione:

    1. Carote - 1 pz.
    2. Patate - 2 pezzi.
    3. Grano saraceno - ½ cucchiaio.
    4. Cipolle - 1 pezzo.
    5. Sale qb.

    Preparazione:

    • Dividere il grano saraceno, sciacquare e riempire con acqua fredda.
    • Pelare le cipolle, le carote e le patate. Aggiungere la cipolla intera al grano saraceno, grattugiare le carote su una grattugia fine, tagliare le patate a cubetti. Piega le verdure al grano saraceno.
    • Mettere la padella a fuoco basso, coprire e cuocere fino a quando il grano saraceno e le verdure sono cotti. Condisci la zuppa a piacere.
    • Si consiglia di mangiare una zuppa del genere preparata al momento, perché il giorno successivo non sarà più così gustosa Un cucchiaino di olio vegetale (oliva, girasole, mais o olio di zucca) può essere aggiunto a una ciotola di zuppa di grano saraceno se lo si desidera.

    Polpette di pollo dietetiche

    Composizione:

    1. Petto di pollo o tacchino - 300 g
    2. Albume d'uovo - 1 pezzo.

    Preparazione:

    • Passare il petto al tritacarne o tritarlo in un frullatore. Aggiungi proteine ​​di pollo crude alla carne macinata risultante, mescola tutto accuratamente.
    • Formare delle polpette con il pollo tritato e cuocere in acqua bollente salata. Quando le polpette si saranno alzate, abbassare la fiamma, coprire la padella e cuocere per 10 minuti.
    • Se non vuoi cucinare le polpette, puoi cucinarle in un multicooker.

    Filetto di pesce con carote

    Composizione:

    1. Filetto di pesce - 500 g
    2. Carote - 1 pz.
    3. Cipolle - 1 pezzo.
    4. Sale qb

    Preparazione:

    • Tagliare il filetto di pesce in porzioni, coprire con acqua fredda.
    • Pelare le cipolle e le carote. Grattugiare le carote su una grattugia grossa, tritare la cipolla.
    • Aggiungere le verdure alla pentola, mettere a fuoco.
    • Quando l'acqua bolle, abbassare la fiamma, salare e cuocere per circa mezz'ora finché il pesce non sarà tenero.

    Budino di carote

    Composizione:

    1. Carote - 1 pz.
    2. Burro - 5 g
    3. Zucchero - ½ cucchiaino.
    4. Latte - 2 cucchiai.
    5. Semolino - 2 cucchiaini.
    6. Proteine ​​di pollo - 1 pz.
    7. Panna acida a basso contenuto di grassi - ½ cucchiaino.
    8. Cracker di grano macinato - 1 cucchiaino.

    Preparazione:

    • Pelare le carote, tagliarle a fettine. Cuocere a fuoco lento le carote nel latte a fuoco basso, coperte, fino a renderle morbide.
    • Macina le carote calde con un frullatore, aggiungi metà del burro, la semola e lo zucchero. Montare l'albume d'uovo, aggiungerlo delicatamente al composto di carote.
    • Facoltativamente, puoi aggiungere ricotta, mele, albicocche secche, frutti di bosco, ecc. Al budino di carote..
    • Ungete lo stampo con l'olio rimanente, spolverizzate con il pangrattato. Mettere le purè di patate in uno stampo, livellare la superficie e spennellare con panna acida.
    • Cuocere il budino di carote in un forno preriscaldato a 180 gradi finché sono teneri.

    Leggi anche:

    La dieta 5p è una terapia nutrizionale che mira ad alleviare i sintomi e curare la pancreatite. Con il suo aiuto, puoi migliorare significativamente la tua salute non solo per i malati, ma anche perdere qualche chilogrammo e stabilire il lavoro degli organi interni assolutamente sano. Prima di applicare la dieta, in ogni caso, si consiglia di consultare un medico.

    Leggi altri titoli interessanti

    Tabella dietetica terapeutica n. 5 e suoi tipi

    La tabella dietetica terapeutica n. 5 è progettata per pazienti con disturbi esistenti del fegato e delle vie biliari. È diviso nella tabella n. 5a, che protegge l'intestino dai danni causati dall'azione meccanica, e 5p, consigliata per la pancreatite cronica. L'obiettivo perseguito dalla dieta è organizzare un menu delicato per gli organi interni, normalizzare il funzionamento del fegato e migliorare la separazione della bile..

    Cibo curativo per la tabella dietetica numero 5

    La dieta terapeutica numero 5 è prescritta per le persone il cui fegato ha bisogno di ridurre il carico. Il menu di un tale tavolo è riconosciuto come delicato sul sistema digestivo e contiene la quantità di grassi, proteine ​​e carboidrati necessari per mantenere la salute..

    Indicazioni:

    • epatite in tutte le forme;
    • infiammazione acuta della cistifellea e della sua forma cronica, escluso il periodo di esacerbazione;
    • cirrosi epatica senza manifestazioni di insufficienza;
    • infiammazione della cistifellea con formazione di calcoli.

    caratteristiche generali

    La dieta 5 include la quantità di proteine, alimenti contenenti carboidrati necessari per un corpo sano e limita l'apporto di acidi grassi saturi, che interferiscono con il normale funzionamento del fegato e la produzione di bile. La dieta della tabella n. 5 comprende piatti con un alto contenuto di fibre (origine vegetale) e pectina. Si consiglia ai pazienti di assumere molti liquidi.

    La nutrizione prevede uno schema di consumo giornaliero di prodotti con la seguente composizione chimica:

    1. Non più di 400 grammi di carboidrati, l'80% dei quali è zucchero normale.
    2. Fino a 90 grammi di grassi (di cui il 30% vegetale).
    3. Non più di 90 grammi di alimento proteico (il 60% dei quali sono proteine ​​animali).
    4. Fino a 2 litri di liquido.
    5. Fino a 10 grammi di sale da cucina o sale marino.
    6. Numero giornaliero di calorie - 2500 kcal.


    Brodi e brodi di carne, alimenti che aumentano il colesterolo e arricchiti con composti azotati, oli essenziali e acido ossalico, nonché prodotti per frittura e grassi ossidati sono soggetti ad esclusione dalla dieta..

    La durata dell'uso del menu del tavolo è determinata dal medico curante, in base al decorso della malattia e alla velocità di guarigione.

    Dieta

    La tabella 5 richiede l'adesione a diverse linee guida generali:

    1. Un rigoroso cinque pasti al giorno, composti dallo stesso volume e allo stesso tempo piccoli piatti.
    2. Il cibo deve essere assunto a intervalli regolari (2 o 3 ore).
    3. Consumare cibi caldi.
    4. Mancanza di fritti nel menu.
    5. I prodotti contenenti vene e fibre grossolane devono essere tagliati o asciugati.

    Elaborazione culinaria

    Mangia cibo solo caldo, poiché i piatti freddi causano spasmi nei dotti biliari e un prodotto caldo favorisce la bile in eccesso.

    La dieta consente il menu di cibi al vapore, in umido, al forno o bolliti. Farina e verdure non vengono fritte durante la cottura. Si consiglia di tritare tutto il cibo, ma un prerequisito vale per carni magre, verdure e cibi ricchi di fibre.

    Consigliato

    1. Dalle verdure: cavolo rosso, barbabietole, cetrioli e pomodori in qualsiasi forma, patate, carote crude e bollite.
    2. Tipi di cereali: sono utili grano saraceno e farina d'avena.
    3. Frutta o alcune bacche: sono ammesse banane, fragole mature, frutta secca varia.
    4. Zuppe: su brodo vegetale sono ammesse zuppe di latte con farina d'avena, frutti di bosco o frutta (può essere abbinata a pasta piccola), solo borscht vegetariano, zuppa di barbabietola e zuppa di cavolo, durante la cui preparazione è impossibile soffriggere le radici o la farina prima della deposizione.
    5. Carne: carne di maiale tagliata da strati di grasso, così come manzo rimosso dalle vene e dalla fascia. Puoi cucinare tacchino, pollo e coniglio senza pelle. I piatti principali sono pilaf, involtini di cavolo, piatti di carne al forno e macinati. Le salsicce da latte di alta qualità possono essere consumate in piccole quantità.
    6. Pesce: al forno o in umido da varietà a basso contenuto di grassi. Sono ammessi calamari, frutti di mare, nasello, gamberetti e lucioperca.
    7. Prodotti lattiero-caseari: latte cagliato, ricotta e formaggio con una bassa percentuale di grassi, latte o kefir.
    8. Prodotti del pane sfornati il ​​giorno prima del consumo.
    9. Dolci: marmellata e un po 'di marshmallow, puoi includere caramelle, marmellata, miele liquido.
    10. Dai grassi, puoi aggiungere margarina morbida, olio vegetale o un po 'di burro.
    11. Verdure: varie.
    12. Spezie: aneto, puoi includere cannella e prezzemolo nella dieta, vanillina.

    Escluso

    1. Dalle verdure: cavolo bianco, cipolla verde, ravanello, aglio, prezzemolo, ravanello, verdure marinate, funghi.
    2. Prodotti da forno: pane fresco caldo, pasticceria secca, pasta sfoglia e pasta frolla.
    3. Cereali: orzo perlato, mais, orzo e legumi.
    4. Brodi di carne, funghi, pesce, pollo e okroshka.
    5. Carne, latticini e pesce (tutti i prodotti grassi).
    6. Spezie: senape, rafano, qualsiasi pepe.
    7. Spuntini: tutti i prodotti in scatola, carni affumicate, caviale di storione.
    8. Dolci: gelato, cioccolato, crema al burro.

    Dieta numero 5a

    Quando si passa dal cibo n. 4 (dieta terapeutica per la colite intestinale), si raccomanda la tabella 5a. Tale dieta è una dieta obbligatoria per colelitiasi, epatite e colecistite, cirrosi epatica e processi infiammatori dell'organo.

    caratteristiche generali

    La principale differenza tra questo alimento e il menù a 5 tavoli è l'assenza di cibi che irritano le pareti intestinali e dello stomaco. La durata della dieta è di 2 settimane, dopodiché il paziente passa completamente al cibo secondo la tabella 5.

    Dieta

    La dieta prevede pasti frazionati fino a 6 volte al giorno. L'apporto calorico giornaliero non deve superare le 2.400 chilocalorie.

    Elaborazione culinaria

    Il cibo deve essere cotto a bagnomaria o cotto in forno o multicooker senza formare una crosta dura. I cereali devono essere serviti bolliti e le verdure devono essere accuratamente pulite o tritate finemente.

    Consigliato

    Il menu dietetico 5a è simile alla tabella principale 5, ma esclude tutti gli alimenti che provocano fermentazione e putrefazione nell'intestino.

    È consentito il seguente cibo:

    • pane secco per 2 giorni di cottura;
    • biscotti, pasta;
    • brodi vegetali, decotti con aggiunta di cereali o cotti nel latte e acqua;
    • varietà dietetiche di carne e pesce;
    • latticini;
    • omelette di albume;
    • frutta cruda, bollita o al forno.

    Escluso

    L'elenco vietato include gli alimenti esclusi dalla 5a tabella, oltre a zucchero e dolci, salsicce, spezie e spezie, latte intero, broccoli, mele, pasticcini.

    Dieta n. 5p

    Per il normale funzionamento del pancreas nella pancreatite e per ridurre il rischio di epatosi epatica, viene prescritta la tabella 5p.

    Lo scopo della nutrizione è simile alla dieta 5, che è anche prescritta per l'esacerbazione del tratto digestivo.

    caratteristiche generali

    I piatti inclusi nella tabella 5p contengono una maggiore quantità di proteine, sostanze lipotropiche e cibi fortificati. La dieta è volta a ridurre il consumo di zuccheri, purine, grassi, fibre grossolane e oli essenziali.

    Dieta

    Il cibo dovrebbe essere assunto ogni 3 ore. Per ogni pasto, puoi consumare solo 300 grammi di cibo. La dieta dura in media circa una settimana, ma il numero esatto di giorni viene determinato da uno specialista durante un consulto personale.

    Elaborazione culinaria

    Tutti i prodotti devono essere serviti schiacciati e semiliquidi. I piatti sono cotti al vapore o bolliti.

    Consigliato

    Con la pancreatite esacerbata, è consentito quanto segue:

    1. Pane (di ieri).
    2. Zuppe di cereali, escluso miglio, e vegetariane.
    3. Carne e pesce di mare senza grassi.
    4. Purea di cereali, budini, pasta fatta in casa tritata finemente.
    5. Composte e succhi fatti in casa diluiti con acqua.
    6. Mele cotte.

    In remissione della pancreatite cronica, puoi aggiungere i seguenti alimenti:

    1. Salsiccia del dottore.
    2. Zuppe cotte in brodo secondario di carne o pesce.
    3. Piatti a base di latte e prodotti a base di latte fermentato.
    4. Verdure grattugiate.
    5. Gelatina.
    6. Mousse.
    7. Marmellata.

    Escluso

    Con un'esacerbazione della pancreatite cronica, non puoi usare:

    1. Cottura, spezie.
    2. Cibo in scatola.
    3. Salsiccia.
    4. Prodotti a base di latte ad alto contenuto di grassi e latte intero.
    5. Legumi.
    6. Cipolla.
    7. Mele acide.
    8. Cavolo.

    Durante il periodo di remissione di una malattia pancreatica, gli stessi cibi sono esclusi come nel menu 5 della tabella principale.
    La dieta della tabella numero 5 e le sue varietà sono costituite dai prodotti più comuni, quindi è abbastanza semplice seguire lo schema dietetico sviluppato dal medico curante.

    Cari lettori, ho preparato per voi molte ricette per la tabella dietetica n. 5. La dieta, di recente, si è resa necessaria per me stesso, quando sono state scoperte alcune malattie. Ho preso ricette da libri sulla sana alimentazione, le preparo per me e la mia famiglia e ti consiglio.

    Ti consiglio di andare alla rubrica - dieta terapeutica 5, dove ho preso i piatti inclusi in questa dieta