Dove e come fa male il fegato

Diagnosi

Cari lettori, il nostro fegato svolge funzioni di disintossicazione e rimuove prodotti metabolici nocivi, veleni e residui di farmaci dal corpo. Uno stile di vita improprio, combinato al mancato rispetto dei principi di una dieta razionale e sana, nonché numerose patologie infettive, endocrine e autoimmuni portano a gravi interruzioni nel lavoro di questo principale organo protettivo.

Molti semplicemente non sanno come fa male il fegato e se può ferire affatto. E perché le malattie di questo organo vengono solitamente apprese nel bel mezzo di un processo patologico? Qual è il motivo della diagnosi tardiva? Risolviamo tutti questi problemi.

Può far male il fegato

E il fegato può ferire o i sintomi sono associati a disturbi concomitanti? Tutti gli organi del sistema epatobiliare si influenzano a vicenda. Ma quando la cistifellea inizia a far male, di solito proviamo sensazioni di disagio proprio nella proiezione del fegato. E sugli ultrasuoni o durante altri studi, il medico di solito scopre patologie di più organi contemporaneamente, compresa la cistifellea, il pancreas.

Il fegato stesso non fa mai male. Non ha terminazioni nervose. Ma quando la membrana fibrosa viene allungata sullo sfondo di alcune malattie e processi patologici, compaiono dolori caratteristici nell'area dell'ipocondrio destro.

Il fegato è in grado di rigenerarsi attivamente e ripristinare tutte le funzioni disturbate. Ma questo organo ha una caratteristica importante: l'assenza di terminazioni nervose interne. Ecco perché il fegato fa male senza sintomi e per molto tempo la patologia non si manifesta in alcun modo.

Non ci sono recettori del dolore all'interno del fegato, quindi l'organo non può ferire. Ma le sensazioni dolorose sorgono sullo sfondo dell'edema tissutale e dello stiramento della capsula durante lo sviluppo della maggior parte delle malattie.

Ma qualsiasi malattia ha determinate manifestazioni cliniche. Il fegato stesso non fa male, ma con danni ad altri organi, si verificano ancora sensazioni spiacevoli. Malattie gravi come l'epatite e la cirrosi, nonché le neoplasie benigne e maligne, sono accompagnate da un allungamento eccessivo della capsula epatica, che ha terminazioni nervose. Questo è ciò che causa dolore.

Sintomi e segni

Nelle prime fasi, la malattia del fegato non compare in alcun modo. Possono essere rilevati solo utilizzando metodi diagnostici moderni (MRI, ecografia, TC). Inoltre, i sintomi che si verificano durante il dolore al fegato sono simili alle malattie di altri organi dell'apparato digerente e del sistema epatobiliare. Questo spesso confonde non solo i pazienti, ma anche gli stessi specialisti..

  • debolezza fisica e letargia;
  • avversione ai cibi grassi;
  • diminuzione dell'appetito;
  • l'aspetto della placca sulla lingua;
  • mal di testa;
  • ingiallimento della pelle;
  • gonfiore dei tessuti;
  • prurito alla pelle;
  • oscuramento delle urine;
  • scolorimento delle feci;
  • nausea e vomito;
  • dolori articolari;
  • leggero aumento della temperatura corporea.

Se avverti un dolore sordo nell'ipocondrio destro, soprattutto associato all'assunzione di alcol o cibi grassi, è meglio diagnosticare e chiedere aiuto a specialisti. Non puoi sederti a casa. L'inazione può portare alla progressione di condizioni pericolose, comprese patologie maligne.

Dove appare il dolore

Quando una persona parla di dolore, spesso non sa dove fa male il fegato. Le sensazioni spiacevoli sono localizzate nella zona dell'ipocondrio destro, dove si trovano i dotti e la cistifellea. Le malattie gravi sono accompagnate non solo dal dolore, ma anche da un ingrossamento dell'organo, che può essere notato alla palpazione o anche all'esame visivo.

Differenze nei sintomi nelle donne e negli uomini

I segni e i sintomi negli uomini e nelle donne che hanno dolore al fegato sono più o meno gli stessi. Non ci sono differenze di genere importanti. Gli uomini hanno spesso dolore al fegato dopo l'alcol, ma questo non significa che le bevande alcoliche non causino dolore nelle donne. L'organo funziona allo stesso modo per tutte le persone. È solo che gli uomini bevono più spesso bevande alcoliche forti. Questo dà sintomi di dolore più evidenti, perché il fegato fa più male in questo caso..

Cause di dolore al fegato

Le cause del dolore al fegato possono essere associate sia a varie malattie che all'influenza di fattori dannosi esterni. Molto spesso, il fegato fa male a una persona a causa dell'intossicazione da alcol prolungata. Porta allo sviluppo della cirrosi. Più del 30% delle malattie del fegato sono associate a questa patologia. Fino al 20% delle malattie di questo organo sono causate da epatite di natura infettiva..

Altre cause di dolore al fegato:

  • malattie concomitanti della cistifellea, del pancreas, dell'intestino e di altri organi interni;
  • l'aspetto di pietre nella cistifellea e nei dotti;
  • neoplasie maligne e benigne;
  • infezioni intestinali;
  • processi infettivi e infiammatori nel tratto pelvico e gastrointestinale.

A volte, anche per gli specialisti che non utilizzano metodi di esame specifici, è difficile determinare la fonte del dolore in caso di disagio nell'ipocondrio destro. Quindi non solo il fegato può ferire, ma anche la cistifellea, il pancreas. La sindrome del dolore spesso si irradia alla regione epigastrica, alla clavicola e alla scapola, all'inguine e alla colonna vertebrale. A volte i pazienti e persino i medici confondono i sintomi dell'osteocondrosi toracica con malattie del fegato e della cistifellea. Pertanto, senza una diagnosi di alta qualità, è impossibile determinare le cause esatte della sindrome del dolore..

Diagnostica

Se fa male nell'area del fegato, prima di tutto, devi contattare un epatologo o un terapista. Il medico prescriverà un esame completo. Può includere le seguenti procedure:

  • Ultrasuoni del fegato, della cistifellea, del pancreas e degli organi vicini;
  • diagnostica di laboratorio del sangue e delle urine;
  • donare il sangue per i marker tumorali;
  • TC, risonanza magnetica del fegato e altri organi;
  • biopsia di aree dubbie dell'organo con sospetto di crescita di un tumore maligno.

Prima di tutto, lo specialista prescrive la diagnostica ecografica. Questo metodo viene utilizzato principalmente per esaminare i pazienti che hanno dolore al fegato dopo aver mangiato e bevuto alcolici. Gli ultrasuoni sono sicuri per la salute e possono essere utilizzati senza alcuna restrizione, anche nelle donne in gravidanza e nei bambini piccoli. Per chiarire la diagnosi, vengono utilizzati metodi di esame aggiuntivi, tra cui la risonanza magnetica e computerizzata.

Quale medico contattare

Se il tuo fegato fa male, dovresti prima contattare un epatologo. Ma non tutte le città hanno uno specialista in questo profilo. Per questo motivo è impossibile rifiutare l'assistenza qualificata. Solo un medico può prescrivere un esame e determinare perché il fegato fa male e quanto le malattie identificate sono pericolose per la salute. Pertanto, se non è possibile contattare un epatologo, puoi visitare un terapista regolare.

Oggi, molte città accettano medici di famiglia che hanno conoscenze di vari campi della medicina. Ti diranno come capire cosa fa male il fegato e cosa fare a casa, se sono necessari il ricovero in ospedale e un intervento chirurgico serio. La sindrome del dolore acuto richiede la consultazione con un chirurgo.

In questo video, gli esperti raccontano cosa può essere associato al dolore nell'ipocondrio destro e nel fegato.

Cosa fare se il fegato fa male

Non tutte le persone sanno cosa fare se il fegato fa male, o meglio, se il dolore è localizzato nell'ipocondrio destro. Prima di tutto, non devi affrettarti a preparare infusi e decotti fatti in casa, che possono essere utilizzati solo dopo aver chiarito l'immagine di ciò che sta accadendo nel corpo, ma fissare un appuntamento con un medico.

Durante un consulto con uno specialista, non nascondere alcun dettaglio relativo allo stile di vita e all'alimentazione. È impossibile nascondere al medico dettagli importanti che aiuteranno a stabilire le vere cause della sindrome del dolore e scegliere un trattamento veramente efficace..

Trattamento farmacologico

Prima dell'inizio del dolore, poche persone sono interessate a cosa trattare e quali farmaci prendere quando il fegato fa male. Non dovresti sperimentare farmaci senza prima consultare un professionista. Per alleviare il dolore, vengono utilizzati antispastici e analgesici. Sono prescritti durante un'esacerbazione, quando il dolore è espresso. Ma il trattamento non finisce qui..

I principali farmaci per il ripristino della funzionalità epatica e la rigenerazione cellulare sono gli epatoprotettori. Sono usati per lunghi corsi. I farmaci moderni non solo possono rigenerare le cellule del fegato, ma hanno anche un effetto antinfiammatorio, oltre a eliminare il dolore. Questi mezzi includono Creonte, Essentiale Forte.

Su raccomandazione di un medico, vengono eseguite varie procedure di pulizia, compresi i tubi con l'aiuto di medicinali finiti e decotti di varie erbe. Questo stimola il deflusso della bile, previene la formazione di calcoli.

Se il dolore al fegato appare dopo aver mangiato troppo e mangiato cibi grassi, è necessario bere un agente enzimatico e un analgesico il prima possibile. Gli enzimi nei preparati Mezim e altri farmaci simili accelerano la digestione del cibo in eccesso e alleviano lo stress sugli organi interni.

Dieta e nutrizione per il dolore al fegato

Anche un lieve dolore al fegato è un segnale allarmante e richiede una dieta obbligatoria. Lo scopo della terapia nutrizionale è ridurre il carico sull'organo malato e ripristinare le funzioni compromesse. Durante la dieta, puoi migliorare il lavoro non solo del fegato, ma anche di altri organi del tratto gastrointestinale. La base della dieta delle persone che hanno dolore al fegato, è necessario assumere proteine ​​di alta qualità e carboidrati sani. Si consiglia di ridurre i grassi.

Devi mangiare i seguenti alimenti:

  • kefir e yogurt magri;
  • ricotta a basso contenuto di grassi;
  • cereali e zuppe viscidi;
  • borscht, zuppa di cavolo cappuccio nel secondo brodo di pollame;
  • coniglio bollito o al forno, pollo;
  • pesce magro;
  • insalate di verdure con l'aggiunta di una piccola quantità di olio vegetale;
  • omelette al vapore;
  • succo di carota;
  • infuso o decotto di rosa canina;
  • gelatina.

Nel periodo acuto di malattia, il cibo dovrebbe risparmiare il tratto gastrointestinale, non causare irritazione e dolore. Si consiglia di utilizzare solo piatti bolliti o al forno, abbandonare completamente le bevande alcoliche, i succhi acidi. Sono vietati anche cipolle, aglio, ravanelli e altre verdure ed erbe che contengono una grande quantità di sostanze irritanti estrattive..

Cerca di non consumare cibi e bevande che contengono conservanti, coloranti e componenti che aumentano la formazione di gas nell'intestino. Limita l'assunzione di legumi, cavoli, mais, pane fresco e prodotti da forno. Rinuncia a condimenti caldi e spezie, cibi in scatola e prodotti semilavorati. Anche i tuorli di pollo dovrebbero essere limitati..

etnoscienza

La medicina tradizionale per il dolore al fegato può essere utilizzata come trattamento aggiuntivo o procedura preventiva. Molte erbe hanno un effetto stimolante sulla formazione della bile, purificano le cellule del fegato. Può essere utilizzato per prevenire lo sviluppo di cirrosi, calcoli biliari e altre patologie comuni..

Per il dolore al fegato, possono essere utilizzate le seguenti erbe:

  • cardo mariano;
  • seta di mais;
  • avena;
  • rosa canina;
  • finocchietto;
  • assenzio.

Ma prima di utilizzare qualsiasi pianta per il dolore al fegato, è necessario assicurarsi che non vi sia la minaccia di blocco dei dotti da parte delle pietre esistenti. Molte erbe medicinali hanno un potente effetto coleretico, che non è sempre utile e sicuro..

Puoi usare ricette popolari in diversi modi. Molto spesso vengono preparati decotti e infusi, nonché tinture alcoliche. Ma è meglio non usare un rimedio per l'alcol per le patologie del fegato..

L'erba deve essere lavata prima dell'uso. Puoi usare piante pre-essiccate o preparati farmaceutici già pronti. Per un cucchiaio di erbe, prendi circa un bicchiere di acqua bollente per preparare un decotto o un infuso. Facoltativamente, puoi aggiungere un cucchiaio di miele al prodotto finito.

Il trattamento alternativo non viene effettuato durante un'esacerbazione di malattie infettive e infiammatorie del tratto gastrointestinale. Le erbe sono meglio utilizzate durante la remissione e la prevenzione..

Stile di vita

Lo stile di vita influisce direttamente sulle condizioni del fegato e sul funzionamento dell'intero corpo. Le più pericolose sono le bevande alcoliche. Distruggono letteralmente il tessuto epatico, privando il nostro corpo di un'importante funzione protettiva..

Lo stile di vita deve essere inteso anche come qualità e moderazione nella nutrizione. Mangiare troppo, mangiare cibi grassi fritti interrompe il funzionamento del fegato, della cistifellea e di altri organi dell'apparato digerente. Questo, a sua volta, ha un effetto dannoso sul metabolismo di grassi e carboidrati, può provocare lo sviluppo di patologie endocrine, compreso il diabete mellito.

Sintomi di malattia del fegato: che tipo di dolore?

Il dolore al fegato implica indolenzimento nel peritoneo e nella capsula glisson che copre questo organo. Il fegato stesso non causa dolore, poiché non contiene recettori del dolore, un gran numero di essi si trova nella fascia, cioè nel tessuto connettivo della capsula. Ciò significa che il dolore al fegato può verificarsi solo in due casi: a causa di un aumento di questo organo e della tensione delle pareti della capsula, nonché con l'infiammazione dei dotti biliari o della cistifellea.

  • Qual è il meccanismo dello sviluppo del dolore?
  • Cause di dolore
  • Impatto di altri organi
  • Malattia del fegato
  • Sintomi
  • Quando fa molto male
  • Il fegato fa molto male

Qual è il meccanismo dello sviluppo del dolore?

Il dolore si sviluppa insieme all'insorgenza di processi patologici nel parenchima epatico, che tendono a procedere latenti, senza sintomi. Poi arriva l'infiammazione del rivestimento peritoneale con un aumento del volume del fegato. L'epatomegalia si sviluppa gradualmente con lo stiramento delle pareti della capsula glisson e compare dolore.

Quando il dolore diventa più intenso, la parete della capsula, situata nell'ipocondrio destro, si allunga sempre di più. Le ragioni del suo sviluppo possono essere anche una pressione esterna sulla capsula e sul peritoneo, che viene esercitata dalla cistifellea e dai dotti. In alcuni casi, le sensazioni dolorose sono causate dall'infiammazione dell'appendice o dalla nevralgia intercostale. Esistono diverse cause dei sintomi del dolore nell'ipocondrio destro, la loro natura può essere organica o funzionale.

Cause di dolore

Quando il fegato fa male, le sue cause funzionali includono:

  • Intossicazione da alcol.
  • Sovraccarico durante un'intensa attività fisica.
  • Stress cronico o acuto.
  • Stress quando si mangiano cibi grassi o pesanti.
  • Intossicazione causata da droghe.
  • Le cause organiche del dolore al fegato includono:
  • Cirrosi biliare primitiva, autoimmune o alcolica.
  • Steatosi d'organo, in cui avviene la trasformazione grassa delle cellule del fegato.
  • Epatite cronica o acuta.
  • Ascesso.
  • Cisti.
  • Tumori di una direzione benigna o maligna.
  • Amiloidosi.
  • Malattia di Wilson, in cui il metabolismo del rame è compromesso.
  • La sindrome di Gilbert. Malattia genetica - epatosi pigmentata.
  • Anche la colica epatica o il diabete mellito possono causare dolore al fegato..

Impatto di altri organi

Le cause di sensazioni spiacevoli possono essere malattie di altri organi che irritano o agiscono meccanicamente:

  • Colecistite acuta o cronica.
  • Colangite.
  • Gastrite.
  • Polmonite del lobo inferiore del lato destro.
  • Intestino irritabile.

Quando il fegato fa male, potrebbe essere interpretato male insieme al dolore addominale generale. In questo caso, il dolore nell'organo può derivare dall'influenza su di esso dall'intestino, malattie del pancreas, calcoli biliari.

Malattia del fegato

Le sensazioni dolorose che si presentano nell'organo non sono sempre associate al fegato stesso. Di norma, questo è un segno di una patologia emergente nel sistema epatobiliare nel suo insieme. Le malattie per le quali i sintomi caratteristici sono sensazioni dolorose nell'ipocondrio destro sono l'epatite virale, sia acuta che cronica. Patologie infiammatorie, malattie di natura parassitaria e tumori vengono diagnosticate un po 'meno spesso. Questo stato di cose significa che il fegato ha un'elevata capacità di rigenerarsi. Grazie a questa caratteristica, l'organo può resistere a lungo a varie malattie, questo fino all'esaurimento delle sue risorse.

Quando fa male il fegato? La presenza del fegato si fa sentire in tali malattie:

  • Epatite associata a malattie infettive del tratto gastrointestinale, polmoni, cuore.
  • Epatite virale acuta e cronica.
  • La mononucleosi con infezione è una patologia virale che colpisce i linfonodi.
  • Malattia infettiva acuta leptospirosi.
  • Epatite dovuta al virus dell'herpes.
  • Febbre gialla. Questa è una malattia emorragica che si è sviluppata su base infettiva.
  • Epatite enterovirale.
  • Epatite causata dal citomegalovirus.
  • Epatite causata da batteri cocchi.
  • Legionellosi. Grave polmonite infettiva con epatomegalia.
  • Epatite autoimmune.
  • Cirrosi epatica basata su qualsiasi eziologia.
  • La steatosi è una degenerazione grassa del fegato.
  • Colangite sclerosante acuta o cronica.
  • L'emocromatosi è una patologia pigmentaria ereditaria, la cirrosi.
  • Vari tumori.
  • Ascessi d'organo, in particolare di natura parassitaria.
  • Discinesia dei dotti biliari.
  • Colelitiasi.
  • Colecistite acuta e cronica.

Il conseguente dolore al fegato con malattie non ha caratteristiche specifiche. Vari tipi di dolore, vale a dire tirante o acuto, possono indicare un ampio elenco di malattie. Pertanto, se si verifica, è necessario consultare immediatamente un medico che può differenziare i sintomi e fare la diagnosi corretta..

Sintomi

Il dolore nell'ipocondrio destro può essere di natura diversa. Può essere costante, doloroso, aggravato durante l'attività fisica, durante la corsa, dopo aver mangiato cibo non dietetico.

Pertanto, i sintomi del dolore al fegato possono essere diversi, possono manifestarsi come segue:

  • Ci sono dolori sordi e tiranti nell'ipocondrio.
  • Il dolore è localizzato a destra, ma si irradia alla schiena.
  • Prurito che si manifesta nella regione addominale e in tutto il corpo.
  • Profumo di uovo marcio.
  • Una tinta con il giallo sulla pelle e sul bianco degli occhi.
  • L'apatia e la debolezza generale si manifestano.
  • Mal di testa.
  • Si verifica dolore muscolare, soprattutto nella schiena e nelle gambe.
  • Appare la nausea.

I sintomi differiscono in quanto possono variare di intensità. Questo deriva dall'esercizio fisico o dai cambiamenti nella dieta. Va ricordato che i dolori doloranti e sordi sono caratteristici di un processo acuto, perché nella forma cronica della malattia, il fegato di solito non fa male. Il pericolo principale risiede nella patologia asintomatica dell'organo, poiché senza una diagnosi e un trattamento tempestivi, l'epatite cronica può svilupparsi in degenerazione grassa, cirrosi e persino causare cancro al fegato.

Quando il fegato fa male, i sintomi del dolore spesso indicano malattie dell'organo vicino: la cistifellea. La colica biliare può essere scambiata per una malattia del fegato e il trattamento analfabeta, di solito l'automedicazione, può rompere la vescica. Inoltre, il sollievo dal dolore con antispastici complica le procedure diagnostiche e innesca malattie nelle vie biliari..

Quando si diagnostica una malattia, è importante il passaggio di sensazioni spiacevoli ad altre aree del corpo. È spesso possibile osservare l'irradiazione del dolore sul lato destro della schiena, della scapola, del collo.

I sintomi possono spesso essere associati a bruciore di stomaco, nausea, vomito, amarezza in bocca, eruttazione, alitosi, gonfiore e disturbi delle feci che causano stitichezza o diarrea.

Se la malattia è diventata più complicata o aggravata, altri organi sono coinvolti nel processo patologico, quindi possono manifestarsi sintomi come letargia, prurito, febbre, ittero e affaticamento. Possono verificarsi anche mal di testa e svenimenti, impotenza e irregolarità mestruali, emorragie sulla pelle..

Sintomi che richiedono cure mediche immediate di emergenza:

  • Il dolore acuto si è verificato nella parte destra dell'ipocondrio.
  • Vomito frequente della bile.
  • Giallo di occhi e pelle.
  • La comparsa di vene varicose su viso, spalle, addome, torace.
  • Ipertermia, che è associata a un sintomo di dolore al fegato.

Quando fa molto male

L'epatite di solito non causa questi dolori, molto probabilmente un forte dolore è associato a colica biliare, in cui si forma uno spasmo dei muscoli della cistifellea o del dotto. Molto probabilmente, c'era un blocco con una pietra. Il dolore è brillantemente specifico e si manifesta come un attacco, in cui la sua onda si verifica improvvisamente e passa gradualmente. Di regola, prima della colica, il paziente è molto irritato, spesso avverte nausea e fastidio "allo stomaco". I sintomi sono localizzati nell'ipocondrio destro, a volte nel mezzo, passando nella spalla destra, tra le scapole. Portano a disabilità, febbre, vomito. La colica può tormentare una persona fino a un'intera giornata.

Un processo doloroso può essere un segno di cancro o mononucleosi infettiva. Può anche indicare una rottura di una cisti di natura parassitaria, un ascesso, un attacco di pancreatite acuta, un cambiamento patologico nel rene destro e un'appendicite..

Il fegato fa molto male

I sintomi compaiono come conseguenza della discinesia biliare. Questa malattia ha due tipi, può svilupparsi in un tipo ipotonico o ipertensivo. Il dolore si manifesta con la discchenesia ipertensiva, dovuta al fatto che la cistifellea si contrae intensamente e la bile ristagna. Questo disturbo provoca infiammazione e porta alla formazione di calcoli. I sintomi del processo infiammatorio sviluppato si manifestano con nevrosi vegetativa e violazione dell'atto di defecazione. In questo caso, si verifica stitichezza, alternata a diarrea, il paziente inizia a provare nausea, appare un dolore generale, che si irradia alla clavicola, alla spalla e alla scapola destra.

I sintomi acuti sono un segno di calcoli biliari e coliche. La colica epatica può verificarsi a causa del consumo di cibi grassi o piccanti, può essere provocata da stress, sovraccarico fisico, lavoro in posizione inclinata e vibrazioni durante il viaggio. Nelle donne, la colica epatica si verifica in concomitanza con il dolore mestruale o il periodo postpartum. Prima dell'attacco, c'è una sensazione di pesantezza al fianco, nausea. Il dolore acuto, di regola, si verifica durante un periodo di riposo, sveglia una persona e dà alla parte superiore destra del corpo, anche sotto la mascella. Dolore di natura spastica, spesso accompagnato da vomito, febbre.

Un sintomo di dolore acuto, indicativo di un attacco di malaria, è un fegato infiammato con una capsula fibrosa molto distesa e una milza ingrossata. Peggiora se la febbre persiste a lungo. Ma, fortunatamente, questa malattia è rara..

In caso di dolore al fegato, consultare immediatamente un medico qualificato per un consiglio. Dopo le procedure diagnostiche, in particolare, il superamento di determinati test e altri metodi di ricerca, farà una diagnosi accurata e prescriverà un trattamento efficace.

Fegato: malattie, dove si trova l'organo, come fa male, sintomi e trattamento

Il fegato è una ghiandola vitale della secrezione esterna dei vertebrati e dell'uomo. In questo articolo parleremo in dettaglio di dove si trova il fegato negli esseri umani e di come fa male..

  1. Fegato, cos'è questo organo?
  2. Malattia del fegato: cause del dolore
  3. Ascesso
  4. Epatite
  5. Cirrosi
  6. Insufficienza epatica
  7. Alcol e fegato (cirrosi epatica alcolica, epatite alcolica)
  8. Come scoprire cosa sta esattamente preoccupando il fegato?
  9. Sintomi di malattia del fegato
  10. Complicazioni della malattia del fegato
  11. Diagnostica
  12. Trattamento
  13. Farmaci antidolorifici (pronto soccorso per il dolore al fegato)
  14. Come pulire il fegato con rimedi popolari
  15. Dieta per malattie del fegato
  16. Finalmente
  17. Video collegati

Fegato, cos'è questo organo?

Il fegato è la più grande ghiandola digestiva negli animali e nell'uomo, che produce la bile.

Il fegato svolge una funzione purificante. Rimuove le sostanze tossiche. La ghiandola prende parte al metabolismo vitaminico e all'emopoiesi. Le patologie di questo organo possono portare all'interruzione delle funzioni vitali. Il normale funzionamento di questo organo dipende direttamente dallo stile di vita quotidiano di una persona..

Quasi tutti sanno in quale area dell'addome si trova questa ghiandola. Sul lato destro, sotto le costole (vedi foto sopra). Oltre alla ghiandola, lì si trovano altri organi, vale a dire l'apparato digerente e respiratorio. Come scoprire cosa disturba specificamente il ferro?

Un punto importante! La ghiandola stessa nell'ipocondrio destro non fa male, la sua membrana o gli organi sono disturbati, la pressione su cui viene esercitata da una ghiandola ingrossata di secrezione esterna.

Malattia del fegato: cause del dolore

Ascesso

Una formazione con accumuli purulenti appare nei tessuti della ghiandola. Sembra dovuto a colecistite e calcoli biliari. Trovare l'istruzione può essere determinato dal dolore in una particolare area. È urgente consultare un medico, perché se l'istruzione si interrompe, ci saranno gravi conseguenze.

Epatite

L'epatite è un processo infiammatorio. Può essere virale, tossico o autoimmune. Può essere determinato dall'aumento delle dimensioni del fegato. A causa dei cambiamenti nella struttura del fegato, si sviluppa la cirrosi.

Cirrosi

Questa malattia è fatale. La ghiandola aumenta a causa della proliferazione del tessuto connettivo nella sua struttura. Inoltre, la ghiandola della secrezione esterna cessa di funzionare. Per molto tempo, la cirrosi epatica è asintomatica. Ma all'inizio dello sviluppo della malattia, possono comparire piccoli cambiamenti nella condizione umana: stanchezza, letargia, irritabilità.

Insufficienza epatica

Con insufficienza epatica, compare il giallo della pelle e della sclera degli occhi (la malattia è chiamata ittero)

Con questa patologia, l'organo è quasi incapace di svolgere il suo ruolo. Questo è irto di conseguenze per la vita dell'intero organismo..

Oltre a queste malattie, ci sono altre cause di dolore al fegato:

  • gravidanza;
  • farmaci ormonali;
  • steroidi;
  • mangiare cibi grassi e fritti;
  • consumo giornaliero di alcol.

Parliamo di alcol separatamente.

Alcol e fegato (cirrosi epatica alcolica, epatite alcolica)

Tutti sanno che le bevande alcoliche distruggono le cellule del fegato, si sviluppano cirrosi alcolica ed epatite alcolica. Poiché gli uomini sono esposti a cattive abitudini più spesso delle donne, hanno un rischio maggiore di gravi malattie alcol-correlate..

Tuttavia, l'alcolismo nel sesso debole si sviluppa molte volte più velocemente che negli uomini. Di conseguenza, i disturbi della ghiandola e di altri organi nelle donne si sviluppano più intensamente che negli uomini. Vale la pena sottolineare che l'alcolismo femminile è incurabile..

Con il consumo sistematico di bevande contenenti alcol, le cellule della ghiandola muoiono e vengono sostituite dal tessuto connettivo. Si sviluppa un processo infiammatorio, in cui l'organo cresce e esercita pressione sugli organi vicini, provocando sensazioni dolorose. Ci vorrà molto tempo prima che il fegato si riprenda e, soprattutto, dimentichi per sempre l'alcol..

Come scoprire cosa sta esattamente preoccupando il fegato?

Il primo passo è stabilire la natura del dolore:

  • Dolore sordo - parla delle seguenti malattie: epatite B, C e A. O la presenza di batteri e un ascesso, accompagnata da una sensazione di gonfiore.
  • Dolore doloroso - colecistite. Anche l'epatite A, B o C.Inoltre, questo è un segno di epatomegalia o di un ascesso epatico sviluppato.
  • Il dolore lancinante è una ciste o parassiti nel corpo umano.

Sintomi di malattia del fegato

Per dimostrare il fatto che la patologia si verifica specificamente nel fegato, i segnali di accompagnamento aiuteranno:

  • affaticabilità veloce;
  • debolezza;
  • mancanza di appetito;
  • nausea;
  • eruttazione costante;
  • pancia allargata sul lato destro;
  • forte perdita di peso;
  • giallo della pelle
  • urina e calla scolorite;
  • prurito e pelle secca;
  • rigonfiamento.

La patologia epatica è visibile esternamente. La qualità dei capelli, delle unghie e dell'epitelio si deteriora a causa del fatto che il ferro non è in grado di far fronte alla completa pulizia del corpo, le tossine e le tossine si accumulano. L'epitelio del viso si secca e diventa opaco, si formano eruzioni cutanee, i capelli cadono, le unghie si rompono ed esfoliano.

La cosa più importante da sapere: se compaiono questi sintomi, è necessario consultare immediatamente un medico, l'automedicazione in questa situazione è severamente vietata.

Complicazioni della malattia del fegato

I pazienti con disturbi al fegato corrono il rischio di formazione di cataratta e glaucoma e la vista si deteriora. Poiché la ghiandola non fa fronte al suo ruolo, il colesterolo inizia ad accumularsi, il che porta allo sviluppo di malattie cardiovascolari. La pressione sanguigna aumenta, portando allo sviluppo di infarto miocardico e ictus.

Tutto ciò può essere evitato osservando misure per prevenire le malattie del fegato..

Diagnostica

Utilizzando test di laboratorio sulle procedure diagnostiche, uno specialista qualificato può identificare la patologia epatica nelle prime fasi dello sviluppo di disturbi. Il sistema di trattamento sarà determinato in base a cosa ha causato il dolore dopo le misure diagnostiche.

Tipi di procedure diagnostiche che il medico prescriverà per i pazienti con dolore al fegato:

  • Laparoscopia;
  • Biopsia;
  • Ultrasuoni;
  • MRI;
  • CT;
  • Analisi del sangue generale e biochimica;
  • Test per epatite virale e cancro;
  • Ricerca genetica;
  • Test immunologici.

Il trattamento viene selezionato individualmente, in base ai risultati di queste analisi.

Trattamento

La maggior parte dei disturbi viene curata in ospedale. E molte malattie possono essere curate in modi semplici. Se si tratta di epatosi alcolica, dovresti dimenticare l'alcol e scegliere una dieta. Nell'avvelenamento tossico, i veleni vengono rimossi dal sangue mediante disintossicazione. Altre malattie possono essere curate assumendo farmaci antibatterici e antivirali. L'intervento del chirurgo è necessario in presenza di cisti e formazioni tumorali.

E se il dolore alla ghiandola è dovuto a lesioni o sforzi fisici, allora dovresti semplicemente riposare. Nessun trattamento richiesto.

Farmaci antidolorifici (pronto soccorso per il dolore al fegato)

I seguenti farmaci speciali sono usati per alleviare lo spasmo e il forte dolore al fegato:

  • No-shpa

Puoi prendere pillole, ma la somministrazione intramuscolare del farmaco è desiderabile, perché in questa forma, il farmaco può alleviare la sofferenza in un tempo più breve rispetto alle compresse. Ma dobbiamo anche dimenticare che No-shpa non viene utilizzato per l'insufficienza epatica..

  • Papaverina

Le sue iniezioni vengono utilizzate anche per sopprimere il dolore. Lo scopo diretto del farmaco è rilassare la muscolatura liscia dell'apparato digerente e genito-urinario. Ma, ancora una volta, è vietato l'uso di questo farmaco per l'insufficienza epatica..

Questo farmaco viene somministrato in vari modi.

  • Analgin

Non puoi prendere l'analgin da solo, perché può indurre in errore il medico, perché attenua il dolore o altera i segni della patologia. Inoltre, Analgin carica anche la ghiandola della secrezione esterna.

Tuttavia, il medico può prescrivere iniezioni di questo farmaco se ritenuto necessario..

Come pulire il fegato con rimedi popolari

Sebbene sia stato indicato che è impossibile auto-medicare con il dolore al fegato, vale comunque la pena notare un paio di punti della medicina alternativa. Puoi provare i preparati a base di erbe epatiche, sono venduti in farmacia e non è richiesta la prescrizione del medico.

Con tutto questo, non dovresti abusare della medicina tradizionale. Poiché l'infiammazione può portare a cirrosi epatica.

Dieta per malattie del fegato

Partiamo dal fatto che è necessario escludere cattive abitudini (fumo e alcol).

Prodotti da ridurre al minimo:

  • Bevande alcoliche. Le eccezioni possono essere droghe (tinture, decotti, ecc.);
  • Burro. Non vale affatto la pena di uscire dalla dieta, perché su alcuni organi l'olio ha un effetto benefico;
  • Fast food. Assolutamente vietato. La composizione dei prodotti di fast food include un'enorme varietà di componenti pericolosi per la salute;
  • Si consiglia di mangiare grasso di maiale, anatra e oca in piccole porzioni;
  • Kiwi. Dovresti anche ridurre il consumo di questo frutto;
  • Pasticceria dolce e ricca;
  • Spezie piccanti e carni affumicate.

Per effettuare la prevenzione delle malattie del fegato a casa, non è possibile modificare drasticamente la dieta, perché ciò può influire negativamente sulle condizioni del fegato. Tutti i cambiamenti nella dieta devono essere fatti gradualmente..

Non devi bere più di tre litri di liquidi al giorno. Si consiglia di utilizzare cibi bolliti e al vapore. Si consiglia inoltre di mangiare il cibo prima delle 20:00.

Affinché il fegato non si disturbi, è necessario includere una serie di alimenti nella dieta:

  • Pane grosso e pasticceria;
  • Zuppe di verdure in brodo non grasso;
  • Frutta e verdura fresca;
  • Latticini con 0% di grassi;
  • Pesce bollito e in umido;
  • Succhi di frutta appena spremuti, tè e caffè non forti.

Una corretta alimentazione è la chiave per un fegato sano.

Finalmente

Se una persona conduce uno stile di vita sbagliato, mangia fast food, alcol, fuma tabacco, prende cibi pesanti, ecc., Allora scuote il fegato con prove severe. Il fegato inizia a morire.

Qualsiasi malattia è più facile da prevenire che curare. Quindi guarda cosa mangi e non lasciarti tentare dalle cattive abitudini..

Per una persona il cui corpo ha elevate caratteristiche protettive, i disturbi attaccano molto meno spesso che a un indebolito e stanco.

Dolore al fegato

Solo uno specialista può determinare cosa significa il dolore nell'ipocondrio destro e se è il fegato a far male. Spesso i pazienti, assicurando di soffrire di una malattia del fegato, non sanno nemmeno dove si trova e durante l'esame rivelano malattie degli organi vicini. Scoprire come fa male il fegato è utile per tutti, poiché nel corpo umano il lavoro di questo organo in termini di insostituibilità e costanza può essere paragonato solo al muscolo cardiaco.

  1. A cosa serve il fegato e dove si trova?
  2. Meccanismo della sindrome del dolore
  3. Cosa causa dolore al fegato?
  4. Caratteristiche del dolore
  5. Dolori doloranti e tiranti
  6. Dolore sordo
  7. Dolore intenso
  8. Dolore pulsante
  9. Dolore acuto
  10. Ulteriori sintomi di dolore
  11. Come si manifestano le cause funzionali del dolore??
  12. Intossicazione da alcol
  13. L'azione di una maggiore attività fisica
  14. In caso di overdose di droga
  15. Dolore nell'epatite (acuta e cronica)
  16. Cirrosi epatica e dolore
  17. Dolore con steatosi
  18. Neoplasie epatiche
  19. Dolore nella zona sotto il fegato

A cosa serve il fegato e dove si trova?

Il fegato nell'uomo è un organo multifunzionale spaiato, si riferisce al parenchimale, il che significa l'assenza di una cavità all'interno, pieno di tessuti e cellule. Non è invano chiamata la "fabbrica biochimica".

È qui che viene sintetizzata la massa di sostanze necessarie al mantenimento della salute (proteine, vitamine, ormoni, agenti coagulanti e anticoagulanti, difesa immunitaria). È un organo che fornisce energia per la vita delle cellule, un deposito di sangue. Allo stesso tempo, è impegnato nella lavorazione delle tossine, allevia il corpo dalle sostanze tossiche, partecipa alla digestione.

La posizione può essere definita come l'angolo superiore destro dell'addome. Parte anteriore ricoperta di nervature. Il punto più alto è a livello della quinta costola. Il bordo inferiore di solito sporge leggermente dall'ipocondrio destro. Con il lobo sinistro, il fegato entra nella zona epigastrica e si trova sopra lo stomaco.

Sulla superficie posteriore ha delle fosse, nelle quali il polo superiore del rene destro e la testa del pancreas si adattano strettamente. Il bordo inferiore copre la cistifellea con condotti e la curva del duodeno.

Per scoprire esattamente dove fa male il fegato, è necessario scoprire da quale parte inizia il dolore, dove si diffonde, la sua natura, i sintomi di accompagnamento.


Le strutture anatomiche situate nella regione del fegato, con la loro patologia o insufficienza funzionale, danno dolore nell'area generale

Meccanismo della sindrome del dolore

All'interno del fegato ci sono cellule epatiche (epatociti), vasi sanguigni, dotti biliari. L'intera struttura è divisa in lobuli. Mancano di terminazioni nervose. Eppure, nella domanda "il fegato può ferire", i medici sono sicuri che possa farlo, ma il dolore non si forma nel parenchima dell'organo, ma nei recettori nervosi della capsula del glisson che lo circonda.

Per fare ciò, l'organo deve aumentare di dimensioni (edema, trabocco di sangue, infiammazione, neoplasia) e allungare la capsula. L'intensità del dolore dipende direttamente dalla forza di tensione. Il dolore al fegato può essere associato alla pressione esterna sulla capsula e sul peritoneo da parte dei "vicini" ingrossati.

Un'altra opzione è la transizione della reazione infiammatoria ai fogli adiacenti del peritoneo (periepatite), che è molto ricco di terminazioni nervose. Le cause del dolore nell'area del fegato possono essere associate alla patologia dell'organo stesso o di coloro che lo circondano, distinguere tra funzionale e organico.

Cosa causa dolore al fegato?

Le cause del dolore al fegato di natura funzionale, in contrasto con quelle organiche, vengono rimosse dopo la cessazione dell'effetto del fattore irritante, il riposo, la normalizzazione della nutrizione o le procedure sedative. Questi includono:

  • intossicazione da alcol con una singola assunzione di bevande alcoliche;
  • stress fisico;
  • condizione stressante;
  • eccesso di cibo cibi grassi e carnosi;
  • assunzione incontrollata di farmaci.

Tutte le malattie del parenchima epatico possono essere attribuite a ragioni organiche. Interrompono la struttura degli epatociti, causano necrosi e sostituzione con tessuto connettivo non funzionante. Perché il fegato fa male in una persona in particolare, puoi scoprirlo solo dopo un esame approfondito. Considereremo più in dettaglio i segni distintivi e il decorso delle malattie di seguito..

Caratteristiche del dolore

Il dolore nella zona del fegato ha un "colore" diverso, i suoi pazienti lo descrivono con una connotazione emotiva, che sottolinea la durata della sofferenza umana.

Dolori doloranti e tiranti

Se il paziente indica che "si lamenta nell'ipocondrio di destra", si deve comprendere che il processo ha un decorso cronico, spesso avviato. I dolori funzionali non fanno male. Di solito allo stesso tempo preoccupato per una sensazione di pesantezza dopo aver mangiato e uno sforzo fisico, o senza motivo.

Tirando i dolori sordi si diffondono e nella schiena (al collo, alle scapole, alle spalle). Rafforzato dall'eccitazione, dalle inclinazioni. Sono accompagnati da nausea, gonfiore, eruttazione, feci instabili. La comparsa di ittero della sclera e della pelle suggerisce il passaggio della malattia allo stadio acuto, possibilmente senza un'intensità del dolore sufficientemente pronunciata. I pazienti sviluppano una pelle debole e pruriginosa.


L'afflusso di sangue al fegato dipende completamente dallo stato del flusso sanguigno generale, le cellule soffrono di ipossia, stasi venosa

Dolore sordo

Il dolore sordo è molto simile alla patologia del sistema epatobiliare. La capsula fibrosa è allungata su tutta la superficie, quindi il dolore non ha una localizzazione luminosa. È possibile differenziare la malattia con l'aiuto dell'esame.

Altri sintomi dovrebbero essere considerati allo stesso tempo. Ad esempio, con le neoplasie, il dolore sordo accompagna la perdita di peso, i segni di insufficienza epatica, si esprime già nella fase avanzata della malattia.

Dolore intenso

Le definizioni "grave" e "dolore acuto" indicano un'alta intensità di sindrome del dolore. L'aumento del dolore dopo un periodo di "dolori e dolori" è associato a un tumore in crescita, cisti, ascesso epatico. È necessario prestare attenzione alla natura della temperatura (aumento rapido con brividi e un forte calo con formazione di ascessi), perdita di appetito, disturbi delle feci, giallo moderato della sclera.

L'epatite non causa forti dolori. È associato a un attacco di calcoli biliari. Si manifesta all'improvviso, localizzato nel mezzo dell'ipocondrio destro, accompagnato da vomito. Si irradia alla regione interscapolare, alla clavicola destra, alla spalla, al basso addome. Dura fino a un giorno, si spegne gradualmente.

Cause di dolore simili: rottura di una cisti epatica, attacco di pancreatite, colica renale a destra, appendicite nelle donne durante la gravidanza.

Dolore pulsante

La pulsazione ondulata corrisponde alla frequenza cardiaca. Questo può essere compreso mettendo una mano sull'ipocondrio e l'altra sul polso. Possibile con difetti cardiaci (insufficienza della valvola tricuspide o aortica). Con un fegato ingrossato, può essere visto dalla vibrazione muscolare.

Dolore sordo nell'ipocondrio destro

Una patologia rara: l'aneurisma dell'arteria epatica è anche accompagnato da dolore pulsante. La congestione con insufficienza circolatoria è causata da pericardite aderente, stenosi mitralica.

Il traboccamento di sangue alle vene centrali porta ad un aumento della pressione nel sistema portale e alla carenza di ossigeno degli epatociti. Il fegato è notevolmente ingrandito, la necrosi si verifica al centro dei lobuli, sostituita dal tessuto connettivo (cirrosi cardiaca). I pazienti si lamentano di grave gravità, nausea. Ittero e cianosi della pelle sono combinati.

Dolore acuto

Il dolore acuto al fegato non è un segno di danno epatico. Questo è inerente alla colecistite acuta. Il dolore si irradia a destra e verso l'alto, al collo, alla mascella inferiore, alla scapola. Si manifesta all'improvviso, accompagnato da brividi, febbre, vomito. Un attacco di colica biliare è provocato da tremore, sforzo fisico e una violazione della dieta.


Se la pietra si muove lungo il condotto ristretto, il dolore acuto è causato senza febbre e vomito.

Ulteriori sintomi di dolore

Se il fegato fa male, allora ci sono necessariamente sintomi che indicano un malfunzionamento del parenchima, disturbi digestivi, processi metabolici. Molto spesso, il dolore peggiora dopo aver mangiato cibi grassi, alcol, corsa, attività fisica.

I segni di dolore al fegato possono essere:

  • irritabilità, debolezza, apatia;
  • eruttazione maleodorante;
  • prurito alla pelle;
  • nausea;
  • ingiallimento della sclera e della pelle;
  • urina scura;
  • feci grigie;
  • mal di testa e dolori muscolari (alla schiena e alle gambe);
  • "asterischi" vascolari (teleangectasie) su viso, addome, spalle, torace;
  • una tendenza al sanguinamento delle gengive;
  • negli uomini, i reclami di debolezza sessuale vengono prima e nelle donne - l'infertilità.

Il principale pericolo di malattia del fegato sono i sintomi lievi. I pazienti vanno dal medico nella fase di cambiamenti irreversibili (degenerazione grassa, cirrosi). In un decorso cronico, il dolore può essere del tutto assente..

È necessario tenere conto di quali sintomi sono associati alla patologia secondaria degli organi vicini e stabilire una diagnosi basata su di essi. Questo viene fatto da medici qualificati. E i pazienti dovrebbero essere guidati quando il dolore nell'area del fegato richiede una chiamata rapida a un'ambulanza.

È necessaria un'attenzione medica urgente se:

  • non è possibile alleviare il dolore con i rimedi casalinghi;
  • c'era vomito con bile;
  • il dolore nell'ipocondrio a destra è tagliente in natura, è sorto all'improvviso;
  • evidente ingiallimento della sclera e della pelle;
  • la temperatura è aumentata notevolmente.

Come si manifestano le cause funzionali del dolore??

La disfunzione funzionale è possibile con fattori aggravanti, una persona potrebbe anche non immaginare che il fegato fa male.

Intossicazione da alcol

Anche una singola assunzione di una quantità significativa di alcol provoca una grave intossicazione. Con dolore all'ipocondrio a destra al mattino dopo aver bevuto, il fegato svolge il compito di elaborare l'alcol etilico e soffre se stesso:

  • utilizzando l'enzima alcol deidrogenasi, si scompone in sostanze a bassa tossicità;
  • alcuni degli epatociti sono tossici e incapaci di funzionare;
  • un carico aggiuntivo è causato da uno spuntino con abbondanti cibi a base di carne grassa, piatti piccanti;
  • prendere medicinali per il mal di testa e alleviare i postumi di una sbornia è dannoso per il corpo.


In questi casi, gli epatoprotettori sono offerti per il trattamento del dolore al fegato, promuovono la rigenerazione cellulare

L'azione di una maggiore attività fisica

Spesso quando si cerca di fare esercizio fisico, fare jogging, camminare a lungo, le persone si lamentano che "fa male sotto le costole a destra". Questo diventa il motivo del rifiuto di studiare. L'inattività fisica prolungata porta al distensione del corpo.

Durante la corsa, un volume maggiore di sangue venoso si accumula nel fegato. Le persone che non sono abituate a respirare correttamente sono particolarmente colpite. Il loro diaframma non aiuta a pompare il sangue dal letto venoso. Un forte aumento delle dimensioni supera la capsula, quindi la persona avverte dolore.

Per superare il sintomo e continuare a fare esercizio, si consiglia:

  • un breve riposo, quindi il dolore scomparirà da solo;
  • pensare a un aumento graduale del carico e della tecnica di respirazione;
  • non mangiare 2 ore prima dell'allenamento.

In caso di overdose di droga

L'assunzione incontrollata di farmaci, in particolare antibiotici (dal gruppo dei macrolidi, penicilline, cefalosporine), sedativi e stimolanti del sistema nervoso, porta all'accumulo di sostanze tossiche nel fegato. I prodotti di decadimento vengono escreti nella bile. Allo stesso tempo, riescono a interrompere la viscosità della bile in un lato più denso, causando ristagno e compromissione del deflusso.


Nella vecchiaia, i soliti dosaggi di farmaci possono diventare tossici

L'effetto tossico può causare intolleranza individuale, la presenza di una malattia di cui una persona non è a conoscenza. Compaiono dolori, gonfiore, ittero, prurito della pelle. In pratica, i sintomi possono essere considerati epatite acuta indotta da farmaci. Una settimana è sufficiente per la sua formazione..

Per trattare questa condizione dovrebbe essere l'abolizione di tutti i farmaci e l'uso di epatoprotettori. Un risultato positivo appare rapidamente. Il danno epatico organico può essere infiammatorio e di diversa natura. Ci concentreremo su alcuni di loro.

Dolore nell'epatite (acuta e cronica)

L'infiammazione del fegato che dura fino a sei mesi è considerata epatite acuta. I medici delle malattie infettive sono impegnati nella rilevazione e nel trattamento dell'epatite virale acuta. Epatite A: inizia come una malattia respiratoria con febbre, mal di testa, debolezza.

Il dolore al fegato si manifesta dopo 3 settimane. Invece, una sensazione di pesantezza, gonfiore è possibile. L'ittero compare nei giorni 2-4. Sul suo background, le condizioni della paziente migliorano. Tutti i segni scompaiono gradualmente, la persona si riprende.

Epatite B - Dura fino a due mesi. La sindrome del dolore cresce gradualmente da un carattere piagnucoloso a una sensazione sorda di pesantezza. Inizia con un aumento della temperatura, debolezza generale, letargia. Caratterizzato da un ingrossamento del fegato, segni di ittero.

Con l'epatite D - non ci sono sintomi tipici, accompagna l'epatite B ed è più facile da tollerare. Epatite E - differisce, oltre ai segni di intossicazione, dal forte dolore al fegato e sopra l'ombelico. A volte la malattia inizia con il dolore. Il medico delle malattie infettive prescrive il trattamento a seconda della forma.

Le epatiti virali B e C sono note per il loro decorso cronico. Cosa si può fare per prevenire trasformazioni indesiderate non dipende sempre dai desideri del paziente e del medico. Il dolore nell'ipocondrio destro è permanente, per alcuni è solo peggiore quando la dieta è disturbata e quando si mangiano cibi grassi.

La localizzazione è imprecisa: i pazienti notano dolore all'epigastrio, quindi all'ombelico. Possibili nausea e vomito, flatulenza, sensazione di disagio, compaiono tutti i sintomi dell'epatite. Il motivo è confermato da esami del sangue biochimici, esami delle urine, identificazione di marcatori, ultrasuoni. Se necessario, eseguire la tomografia computerizzata.

L'opzione più sfavorevole, quando la malattia è asintomatica e viene rilevata già nella fase della cirrosi epatica.

Cosa fare con il dolore al fegato e come trattare le malattie, puoi saperne di più in questo articolo..

Cirrosi epatica e dolore

La cirrosi epatica è una malattia che sconvolge la struttura e la funzione del parenchima epatico. La malattia è irreversibile: le aree del tessuto epatico sono sostituite da cicatrici. La progressione porta a insufficienza renale epatica.


La sostituzione con tessuto cicatriziale avviene gradualmente, invece dei lobuli si formano densi tubercoli

Il dolore al fegato di natura opaca è costante. Esistono diversi tipi di cirrosi:

  • alcolizzato - causato da alcolismo cronico;
  • virale: il risultato dell'epatite virale cronica;
  • farmaci - con gli effetti tossici dei farmaci;
  • biliare primitiva - provoca una patologia di tipo ereditario;
  • congestizio - con insufficienza cardiaca.

Sullo sfondo del dolore compaiono altri segni: un moderato aumento della temperatura, grave debolezza, perdita di peso, aumento dell'addome (ascite) con versamento di liquidi dai vasi nella cavità addominale, giallo e prurito della pelle, espansione delle vene ombelicali superficiali, intossicazione del cervello con cambiamenti mentali. Una biopsia conferma la diagnosi e consente di stabilire il grado di perdita della funzionalità epatica. Il trattamento richiede emodialisi, trapianto di organi.

Dolore con steatosi

La malattia è causata da disturbi metabolici, a seguito dei quali gli epatociti sono pieni di inclusioni di grasso e distruggono la normale struttura del tessuto. La steatosi è più spesso osservata negli alcolisti cronici, nelle persone obese, in violazione dei processi metabolici (diabete mellito). Il dolore al fegato accompagna l'attivazione del processo ed è opaco. Sono ben rimossi quando si normalizza il cibo, rinunciando all'alcol.

Neoplasie epatiche

Con una natura benigna del tumore (adenomi, iperplasia nodulare, emangiomi, cisti), iniziano a causare dolore in caso di crescita significativa, compressione del parenchima ed espansione della capsula dall'interno. Il tipo di dolore è doloroso, costante. Possibile nausea e vomito.

Il cancro al fegato è anche accompagnato da dolori dolorosi per lungo tempo, ma allo stesso tempo il paziente ha la febbre, nessun appetito, la debolezza aumenta e il suo stomaco è costantemente gonfio. Il fegato è ingrossato, la palpazione aumenta il dolore.

Se il fegato fa male in una persona che ha subito un intervento chirurgico per vari tumori maligni, è molto probabile che si sospettino metastasi. Tali dolori sono sempre causati dallo stadio terminale del cancro di altri organi (stomaco, intestino, ghiandola mammaria, esofago, polmoni, cervello, pancreas).

Molto spesso, le metastasi epatiche danno il cancro allo stomaco, al colon, ai polmoni, all'esofago. Il dolore è costante, aggravato da febbre, perdita di peso, debolezza, nausea, ascite. Non c'è dolore durante le metastasi di un tumore maligno della ghiandola prostatica, della laringe, dell'ovaio, dell'utero, dei reni e della vescica.

La diagnosi viene effettuata sulla base di ecografia, risonanza magnetica o computerizzata, esame bioptico.
Il trattamento del cancro è solo chirurgico, l'ambito dell'operazione è selezionato individualmente per ciascun paziente, il complesso include la chemioterapia e l'irradiazione della zona del fegato

Dolore nella zona sotto il fegato

Le sensazioni nelle malattie degli organi subepatici sono molto simili al dolore al fegato. Questi includono:

  • un attacco di appendicite;
  • colica renale del lato destro;
  • gravidanza ectopica e annessite nelle donne;
  • colecistite;
  • malattia intestinale (Crohn, colite ulcerosa, invasione da elminti).

A volte è necessario differenziare il dolore dall'osteocondrosi. Una conversazione separata sul dolore al fegato può essere condotta con danni traumatici agli organi, malattie parassitarie, ascessi.

Ci sono molte malattie e lesioni di cui si occupano diversi specialisti. L'esame dovrebbe iniziare con un appello a un terapista. La procrastinazione minaccia di perdere l'opportunità di guarigione.