Dieta per la disbiosi: principi, cibi consentiti, ricette popolari

Cliniche

Uno squilibrio nella microflora intestinale è chiamato disbiosi. Oltre ai farmaci, è necessariamente prescritta una dieta per la disbiosi. A seconda dei sintomi di accompagnamento - diarrea o stitichezza - vengono fornite raccomandazioni nutrizionali, la cui osservanza migliora significativamente il benessere e aiuta a eliminare il problema.

Un disturbo che viola la composizione qualitativa e quantitativa dei microrganismi benefici necessari per la microflora del tratto intestinale è chiamato disbiosi. I prerequisiti per questa malattia possono essere malnutrizione, malattie dell'apparato digerente, scarsa ecologia. Inoltre, la disbiosi intestinale può comparire dopo l'uso di farmaci a lungo termine e in mezzo allo stress..

Uno squilibrio nella microflora interrompe la funzione digestiva del tratto intestinale, che porta a una mancanza di nutrienti essenziali nel corpo.

La disbatteriosi del tratto intestinale è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • eruttazione;
  • gonfiore;
  • formazione di gas;
  • nausea e mal di stomaco;
  • diarrea;
  • stipsi;
  • alito cattivo;
  • dolore addominale parossistico acuto.

Molto spesso, la disbiosi del tratto intestinale si manifesta con un'eruzione cutanea o processi infiammatori sulla pelle, che possono essere percepiti come una reazione allergica. Pertanto, se si riscontrano tali sintomi, è necessario consultare uno specialista..

  1. Una corretta alimentazione per la disbiosi
  2. Con diarrea
  3. Per la stitichezza
  4. Categorie di Prodotto
  5. Menu dietetico per la disbiosi intestinale
  6. Ricette popolari

Una corretta alimentazione per la disbiosi

La composizione della microflora intestinale dipende dagli alimenti che una persona consuma. Se scegli la dieta giusta, promuoverà la ripresa della crescita di microrganismi benefici. Questa dieta può essere utilizzata, se necessario, un trattamento antibiotico, in caso di stress e eccesso di peso.

Una dieta per ripristinare la microflora digestiva non implica alcun prodotto esotico e inaccessibile. I suoi vantaggi sono i seguenti:

  • completo equilibrio della dieta,
  • valore nutritivo razionale,
  • mancanza di fame,
  • migliorare il benessere generale,
  • sollievo dai sintomi della disbiosi: coliche digestive, edema, esplosione, ecc..

Tutti i pasti devono essere preparati al momento, non è consentita alcuna lavorazione aggressiva come la frittura.

Cottura a vapore, cottura al forno, bollitura: sono metodi che consentono di ottenere un'ottima conservazione di vitamine, sostanze essenziali e aiutano a normalizzare i processi di digestione. Riduci al minimo il sale. Fai piccoli pasti spesso, fino a 6 volte al giorno. È meglio mangiare nello stesso momento: questo ti permetterà di pensare alla sintesi di enzimi e succhi digestivi che aiutano a digerire il cibo.

Piatti che possono essere molto caldi o molto freddi: entrambi sono molto dannosi per un tratto gastrointestinale irritato.

Se prevalgono processi putrefattivi nel tratto intestinale, le proteine ​​e gli alimenti grassi sono limitati e sono preferiti i piatti a base di verdure e cereali..

La flatulenza può essere superata evitando latte, carboidrati (dolci e pasticcini) e verdure crude..

Con diarrea

Se la malattia è accompagnata da diarrea, si consiglia di far riposare lo stomaco e il tratto intestinale per 2-3 giorni. Puoi usare composte, decotti, brodi, gelatine. Decotti di corteccia di quercia, radice di incenso, ciliegia da frutto normalizzano le feci. Non aggiungere zucchero alle bevande. Inoltre, la corretta alimentazione si basa su cibi misti a temperatura ambiente. In caso contrario, è appropriato un consiglio generale..

Per la stitichezza

La fibra è necessaria per normalizzare il tratto intestinale. Verdure fresche e frutta sono utilizzate nella dieta non solo in umido e al forno, ma anche crude.

Sotto l'influenza dei succhi digestivi, le fibre si gonfiano nel tratto intestinale e assicurano una corretta formazione delle feci. Inoltre stimola la crescita dei microrganismi più essenziali. Ha dimostrato di utilizzare una quantità enorme di liquido.

Prodotti necessari per migliorare la peristalsi: composta di crusca, prugne, mele e rabarbaro. In altri è opportuno aderire a principi generali.

Categorie di Prodotto

Il menu giornaliero per il trattamento della disbiosi è costituito da ingredienti che non danneggiano la microflora interessata dell'organo del tratto gastrointestinale. La dieta include alimenti che normalizzano il processo digestivo.

Dopo i farmaci, un menu dietetico sbilanciato per la disbiosi intestinale è finalizzato all'inclusione di ingredienti consentiti e all'esclusione di cibi nocivi.

Consentito al consumo

Mangiare con la disbiosi dovrebbe essere ingredienti a beneficio del tratto intestinale:

  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • zuppe leggere, brodi;
  • porridge;
  • carne: coniglio, pollo, tacchino;
  • pesce dietetico: merluzzo, lucioperca;
  • verdure: cavoli, carote, pomodori, cetrioli, barbabietole, zucca;
  • frutti: mela, susina, pesca; verde;
  • frutta secca, noci; uova strapazzate, uova sode;
  • burro, olio d'oliva;
  • pane secco;
  • biscotti, cracker;
  • gelatina, composta di frutti di bosco, tè, succo naturale.

I latticini a basso contenuto di grassi favoriscono la moltiplicazione dei batteri essenziali, normalizzando lo stato della microflora intestinale. La carne magra e il pesce sono fonti di proteine ​​indispensabili per il rifornimento energetico. I cereali utilizzati nella preparazione di cereali e zuppe arricchiscono il corpo di oligoelementi essenziali, minerali e vitamine.

Frutta e verdura, contenenti un'enorme quantità di fibre, accelerano i processi metabolici, normalizzano la motilità intestinale. La regola principale per il consumo di merci è il trattamento termico, le condizioni di temperatura. La dieta per la disbiosi negli adulti e nei giovani prevede l'uso di soli cibi bolliti, al vapore, in umido e al forno.

Vietato al consumo

Con la disbiosi intestinale, non dovresti mangiare cibi che causano gonfiore, fermentazione, irritazione della mucosa del tratto gastrointestinale, che aumenta la produzione di acido cloridrico. L'introduzione di ingredienti vietati dopo che il soggetto si è completamente ripreso deve essere effettuata in modo uniforme, in piccole quantità.

I prodotti alimentari nocivi in ​​violazione della microflora naturale del tratto intestinale sono:

  • latticini con un'elevata percentuale totale di grassi;
  • zuppe di carne, brodi;
  • pasta, tagliatelle;
  • semolino;
  • salsicce;
  • carne grassa: maiale, anatra, oca, agnello;
  • pesce: salmone rosa, salmone, sgombro, trota;
  • funghi;
  • legumi: piselli, fagioli;
  • verdure: patate, ravanelli, rape, rafano, cipolle, aglio, spinaci, acetosa;
  • salse, condimenti, spezie, marinate;
  • prodotti da forno, confetteria;
  • cibi dolci;
  • bevande gassate;
  • alcol;
  • caffè.

Con la disbiosi, non puoi nutrire tuo figlio con latticini che hanno una percentuale di grasso totale superiore al 10%. Se la malattia è accompagnata da diarrea, frutta e verdura fresca sono escluse dalla dieta.

È severamente vietato utilizzare piatti piccanti, salati, affumicati e in salamoia che irritano la mucosa, contribuendo al rilascio attivo di acido cloridrico.

Menu dietetico per la disbiosi intestinale

Per rispettare tutti i consigli sul trattamento, è necessario familiarizzare con l'elenco degli alimenti approvati e rivedere la propria dieta. Considera un menu dietetico approssimativo per la disbiosi intestinale:

  • Colazione: patate lesse con panna acida ed erbe aromatiche, bevanda alla rosa canina o tè verde.
  • Spuntino: ricotta con miele.
  • Pranzo: patè di pollo, insalata di barbabietole.
  • Spuntino: tè con i crostini di pane di ieri.
  • Cena: pesce bollito con zuppa di riso.
  • 2a cena: yogurt.
  • Colazione: porridge di grano con marmellata, tè verde.
  • Spuntino: biscotti, composta o bevanda alla frutta.
  • Pranzo: brodo di pollo, grano saraceno con polpette, insalata di carote bollite.
  • Spuntino: mela cotta con frutta secca.
  • Cena: purea di zucca con miele e uvetta.
  • 2a cena: kefir.
  • Colazione: farina d'avena con latte, tè verde.
  • Spuntino: fette biscottate con barbabietole bollite e prugne secche.
  • Pranzo: borscht, purè di patate con cotolette al vapore.
  • Spuntino: succhi di frutta, biscotti.
  • Cena: zuppa di pesce.
  • 2a cena: yogurt.
  • Colazione: porridge di grano bollito nel latte, tè verde.
  • Spuntino: insalata di carote con formaggio e panna acida.
  • Pranzo: zuppa d'orzo, patate bollite con panna acida.
  • Spuntino: tè con marshmallow.
  • Cena: uovo sodo, polpette.
  • 2a cena: kefir con biscotti.
  • Colazione: farina d'avena con latte, tè verde.
  • Spuntino: casseruola di cagliata con uvetta.
  • Pranzo: cavolo in umido con carne, pasta.
  • Spuntino: mela cotta, composta.
  • Cena: pesce al forno con formaggio e verdure al forno.
  • 2a cena: yogurt.
  • Colazione: brodo di rosa canina, zucca cotta con miele.
  • Spuntino: ricotta con panna acida.
  • Pranzo: zuppa di pasta, cotolette di pollo, porridge di grano saraceno.
  • Spuntino: tè verde, biscotti.
  • Cena: casseruola proteica con pollo e pasta.
  • 2a cena: un bicchiere di kefir.
  • Colazione: porridge di grano saraceno con latte, tè.
  • Spuntino: preparare un'insalata di carote con olio vegetale e noci.
  • Pranzo: zuppa di riso, riso con polpette.
  • Spuntino: purea di frutta, composta o bevanda alla frutta.
  • Cena: melanzane al forno con carne macinata, porridge di lenticchie.
  • 2a cena: kefir con biscotti.

Guardando un tale menu, non dimenticare il regime di bere. In un giorno, devi bere fino a 2 litri di acqua purificata. Bere un bicchiere d'acqua mezz'ora prima dei pasti per evitare di mangiare troppo. Bere durante il pranzo non è raccomandato in quanto diluirà il succo pancreatico e aggraverà i sintomi del disagio.

Durata della dieta terapeutica

Il corso del trattamento deve essere regolato in base alle dinamiche delle condizioni del paziente. Il periodo di recupero può richiedere da 7 giorni a 3 mesi. La disbatteriosi del tratto intestinale è uno squilibrio della microflora, che viene corretto con l'aiuto di cure e dieta speciali..

Nei bambini, questo è comune, come negli adulti. Ma con una corretta alimentazione e terapia, il lavoro del sistema digestivo è normalizzato..

Ricette popolari

Dopo aver consultato uno specialista, la dieta può essere integrata con infusi di erbe. Si consiglia di combinare diverse piante insieme. La fitoterapia è suddivisa in più fasi:

  • Fase 1. Piante come l'erba di San Giovanni, l'anice, la farfara vengono utilizzate per normalizzare la microflora. Per la disinfezione, puoi usare camomilla, more, calamo e altre erbe.
  • Fase 2. L'obiettivo della guarigione è alleviare l'infiammazione del tratto digerente, ripristinare l'equilibrio nel corpo e normalizzare la digestione. Vengono utilizzate piante come camomilla, Achille, calendule, erba di San Giovanni, ecc..
  • 3 fasi. I semi di lino, le foglie e le radici di elecampane, angelica e calamo vengono utilizzati per rimuovere le tossine dal corpo..
  • Fase 4. Per la diarrea, è utile utilizzare astringenti presenti nella corteccia di quercia, nella sciabola, nella radice dell'incenso. Aiutano anche i frutti di ciliegia di uccello, infuso di radice di pimpinella e potentilla rettilinea.
  • Fase 5. Anice, cumino e finocchio possono essere usati per combattere la stitichezza. In presenza di un'enorme quantità di feci che danneggiano l'ano, è possibile utilizzare una raccolta di olivello spinoso, euforbia, foglie alessandrine e panace.
  • Fase 6. Per proteggere le mucose degli organi dagli effetti distruttivi degli organismi patogeni, ci aiuteranno le erbe elecampane, marshmallow, angelica e semi di lino.
  • Fase 7. Il corpo deve quindi essere saturo di energia e forze corrispondenti. Per fare questo, puoi usare un infuso di cenere di montagna, ribes, rosa canina, corda, fragola. Le erbe possono essere combinate con lo zucchero del latte. La camomilla aiuterà a normalizzare le feci ed eliminare gli spasmi nel tratto intestinale, il lattosio aiuterà a ripristinare la microflora. La piantaggine è utile per la diarrea. Con la flatulenza, puoi masticare i semi di finocchio. Un altro rimedio provato contro la microflora è l'aglio insieme ai prodotti a base di latte fermentato..
Continuare a leggere:

Dieta per il pancreas: le basi, i cibi consentiti, i menu, le ricette popolari

Dieta per malattie renali - cibi consentiti, restrizioni, rimedi popolari

Dieta 4 - cibi e menu consentiti per la settimana

Dieta per le vene varicose - principi nutrizionali, prodotti, ricette e menu

Dieta 7a - elenco di cibi consentiti, raccomandazioni

Dieta per la disbiosi

Articoli di esperti medici

Una dieta per la disbiosi è un modo per ripristinare il funzionamento alterato del tratto digestivo. Considera le caratteristiche della nutrizione per disturbi intestinali, ricette gustose e salutari, menu.

Uno squilibrio dei microbi nella microflora intestinale è abbastanza comune. Questo disturbo si verifica sia negli adulti che nei bambini. La disbatteriosi è un sintomo di altre patologie, cioè non è una malattia indipendente. Il suo aspetto può essere causato da una violazione della dieta, trattamento antibiotico prolungato, carenza di vitamine, malattie del tratto gastrointestinale.

Le ragioni principali della violazione della microflora intestinale benefica:

  • Immunità ridotta.
  • Varie infezioni.
  • Uso a lungo termine di antibiotici.
  • Acidità ridotta.
  • Pancreatite (forma cronica).
  • Occlusione intestinale.

La microflora intestinale è un ecosistema complesso che comprende le mucose del tubo digerente, i batteri intestinali, i virus, i funghi e gli elementi del cibo. Durante un pasto, il cibo viene elaborato dai succhi gastrici e scomposto. Accelera il lavoro dell'intestino e la secrezione di succhi, forma aminoacidi e vitamine, scompone le fibre, migliora l'assorbimento di vitamine, acido folico e altri elementi responsabili della formazione del sangue.

La comparsa di disturbi alle feci, dolore addominale, gonfiore, aumento della formazione di gas per lungo tempo indicano lo sviluppo della disbiosi. Inoltre, c'è un deterioramento del benessere generale, febbre, dolori articolari, debolezza. Una dieta equilibrata ripristina la crescita di batteri benefici e migliora il benessere.

Trattamento della disbiosi con una dieta

Lo squilibrio tra flora intestinale opportunistica e obbligata causa una serie di sintomi sfavorevoli. Il trattamento dietetico della disbiosi è il metodo più efficace e allo stesso tempo sicuro per eliminare il disturbo. La malattia stessa è caratterizzata da un processo lungo e difficile. Pertanto, senza intervento medico, può diventare un problema serio.

Il trattamento dipende dall'intensità dei disturbi, che sono suddivisi in tre grandi gruppi a seconda dell'età del paziente e dei risultati dell'analisi delle feci. Consideriamo le caratteristiche principali:

Diminuzione della quantità di microflora utile e diminuzione della sua attività.

Dieta, terapia vitaminica, prebiotici, enterosorbenti.

La comparsa di sintomi dolorosi dovuti a microrganismi opportunisti.

Nutrizione funzionale, probiotici, un complesso di vitamine e minerali.

Un gran numero di microrganismi patogeni nell'intestino.

Terapia dietetica a lungo termine, assunzione di vitamine ed enterosorbenti. Probiotici, terapia antibatterica, antisettici intestinali, batteriofagi.

La terapia deve essere completa e eseguita da un gastroenterologo nelle seguenti aree:

  • Determinazione delle cause del disturbo e loro eliminazione. In questa fase, al paziente può essere prescritto un trattamento patogenetico (preparati enzimatici) per eliminare il processo infiammatorio e ripristinare le funzioni motorie dell'intestino..
  • Nella seconda fase, è necessario normalizzare il processo di digestione ed eliminare i sintomi dolorosi acuti. Particolare attenzione è rivolta alla terapia dietetica per normalizzare l'attività intestinale - tabella dietetica n. 4.
  • Sulla base dei risultati del test, il medico corregge la composizione della microflora intestinale. Per questo, al paziente vengono prescritti antisettici intestinali, probiotici e prebiotici, batteriofagi.
  • Nell'ultima fase vengono prese misure per aumentare le proprietà protettive del sistema immunitario, l'uso di immunomodulatori, complessi vitaminici.

Di norma, la dieta viene sviluppata in base alle cause della disbiosi. Al paziente viene prescritto cibo viscoso, fresco e viscido con una quantità minima di sale. Se la malattia è accompagnata da diarrea, viene prescritta una dieta più rigida. Oltre al cibo, si dovrebbe prestare attenzione al regime del bere. Per normalizzare il tratto digestivo, è necessario bere 30-40 minuti prima dei pasti e 2 ore dopo i pasti. È severamente vietato consumare alcolici e bevande fermentate (vino fatto in casa, kvas). La giusta dieta può aiutarti a far fronte ai disturbi intestinali senza problemi.

L'essenza della dieta

Sono molti i fattori che contribuiscono all'interruzione della normale flora intestinale. Una dieta malsana ricca di conservanti e alimenti trasformati, cibi caldi, alcol o spezie può portare allo sviluppo della malattia. Per eliminare le conseguenze di tali violazioni, al paziente viene prescritta una dieta speciale. L'essenza della dieta sta nel ripristinare una flora intestinale sana e nel migliorare il corpo. Quando si compila una dieta terapeutica, fattori come:

  • Caratteristiche del decorso della malattia di base.
  • Eliminazione dei segni di dispepsia.
  • Prevenzione dell'ipovitaminosi e delle allergie alimentari.
  • Creazione di condizioni favorevoli per la crescita di una microflora sana.
  • Eliminazione di diarrea e costipazione.

La nutrizione è individuale per ogni paziente. Il medico fa una dieta, concentrandosi sull'intolleranza di determinati alimenti, sull'età del paziente e sulla gravità dei sintomi della malattia. È molto importante attenersi a 5-6 pasti, cioè pasti frazionati. La dieta dovrebbe essere equilibrata in termini di composizione proteica ed energetica.

  • Se la dispepsia è accompagnata da flatulenza, cioè processi di fermentazione, è necessario escludere carboidrati, latte e verdure crude. Si consiglia di mangiare cibi proteici: uova, pollo, ricotta, vari cereali, verdure bollite.
  • Con la predominanza dei processi putrefattivi, carne e grassi dovrebbero essere limitati. La dieta principale dovrebbe essere cereali, latticini e verdure bollite.
  • Per la dispepsia con stitichezza, la dieta deve essere arricchita con fibre, cioè verdure crude, frutta ed erbe aromatiche. Questi alimenti accelerano il passaggio del cibo attraverso l'intestino..
  • Se la malattia è accompagnata da diarrea, dovresti mangiare cibo grattugiato o bollito a temperatura ambiente. Le proprietà curative hanno una composta di ciliegia di uccello, mirtillo, melograno e un decotto di corteccia di quercia.

Insieme alla dieta, al paziente vengono prescritti probiotici e prebiotici per ripristinare la microflora intestinale. I probiotici contengono microrganismi dell'acido lattico, cioè bifidobatteri e lattobacilli che vivono in un intestino sano. I prebiotici sono sostanze che creano un ambiente favorevole per la crescita di batteri benefici. Quindi, per il recupero, è sufficiente ripristinare una microflora sana che distruggerà i batteri patogeni.

Dieta per disbiosi con diarrea

In molti pazienti, la disbiosi è accompagnata da diarrea, che complica il decorso della malattia. La diarrea può essere un sintomo di colite o malattie gastrointestinali croniche. Per il trattamento vengono utilizzati farmaci con latto / bifidobatteri e una corretta alimentazione. La dieta per la disbiosi con diarrea inizia con un breve digiuno per 2-3 giorni. Durante questo periodo, si consiglia di bere più tè, brodi di erbe e frutti di bosco, ma senza zucchero. Quando si usano composte di frutti di bosco o frutta, devono essere filtrate.

Regole nutrizionali di base per la disbiosi con diarrea:

  • È vietato mangiare carne e pesce grassi, cibo in scatola, sottaceti, salsicce, prodotti da forno, verdure fresche e dolci. La dieta dovrebbe contenere cereali con fibre, brodi, composte fresche e gelatina di frutti di bosco.
  • Devi mangiare regolarmente, spesso e in piccole porzioni. I pasti sistematici normalizzano la digestione e il metabolismo.
  • La dieta dovrebbe consistere in cibi con fibre grossolane e fibre, poiché normalizzano le funzioni motorie dell'intestino. Particolare attenzione dovrebbe essere prestata ai prodotti a base di latte fermentato, contengono bifidobatteri vivi e lattobacilli.

Una dieta adeguatamente formulata ripristina la funzione motoria intestinale e l'equilibrio della flora.

Dieta per disbiosi con costipazione

Un intestino turbato spesso causa molti effetti collaterali. I pazienti possono soffrire di stitichezza, diarrea, aumento della flatulenza e persino vomito. Per eliminare la malattia, vengono utilizzate sia la terapia farmacologica che la nutrizione medica. La dieta per la disbiosi con costipazione dovrebbe essere ricca di fibre, che si trovano nella frutta e nella verdura. Per migliorare la motilità intestinale, si consiglia di mangiare crusca, prodotti a base di latte fermentato, composta di rabarbaro.

Varie puree di frutta, latticini e succhi normalizzano il passaggio delle feci attraverso l'intestino e alleviano la stitichezza. Le insalate di verdure bollite, soprattutto con cavoli, barbabietole e prugne, sono ottime per problemi di defecazione. Affinché la dieta sia efficace, è necessario seguire la dieta. 5-6 pasti al giorno e bere 2 litri di liquidi al giorno è la chiave per un corpo sano e un normale funzionamento del sistema digerente.

Dieta per la disbiosi negli adulti

I pazienti di tutte le età affrontano un problema come lo squilibrio della microflora intestinale. La patologia può essere causata da una dieta scorretta o apparire come risultato di un trattamento prolungato con farmaci antibatterici e altri farmaci. La dieta per la disbiosi negli adulti è considerata un metodo efficace e comprovato per ripristinare il normale funzionamento del tratto digestivo e della microflora intestinale.

La terapia dietetica si basa sulla stretta aderenza alla dieta. Puoi mangiare solo cibi consentiti che hanno un effetto benefico sul processo di digestione. Considera le regole per la compilazione di una dieta per il mal di stomaco negli adulti:

  • Elimina l'uso di bevande alcoliche, soda, conserva succhi con conservanti, poiché hanno un effetto dannoso sul funzionamento del corpo.
  • Sono vietati cibi grassi, cibi speziati e affumicati, nonché cibi in scatola, salsicce, varie spezie e salse. Le verdure fresche combattono perfettamente la microflora patogena, quindi vale la pena aumentarne la quantità nella dieta.
  • Limita l'uso di prodotti da forno e dolci. È consentito mangiare frutta secca, se c'è stitichezza, le prugne e le albicocche secche aiuteranno a farcela. Durante la dieta sono consentiti frutta fresca, bacche, composte, bevande alla frutta, marshmallow, marmellate e conserve.
  • La dieta dovrebbe contenere molti cibi proteici (carne e pesce bolliti, ricotta a basso contenuto di grassi, kefir). Devi rifiutare il pane bianco e dare la preferenza a pasticcini raffermi e semi-ruvidi.
  • Immediatamente dopo aver mangiato, non bere acqua, poiché il liquido che è entrato nello stomaco neutralizza il succo gastrico. Questo rende difficile digerire il cibo..

Insieme alla dieta, ai pazienti possono essere prescritti probiotici e prebiotici. Questi farmaci migliorano la funzione intestinale e ripristinano una flora sana..

Dieta per madri che allattano con disbiosi

Dopo il parto, molte donne si trovano ad affrontare un fenomeno così spiacevole come la disbiosi. Per diagnosticare la malattia, vengono testati per la microflora. Ma a volte anche senza test, la comparsa di sintomi caratteristici indica un disturbo. La malattia può manifestarsi a causa di varie infezioni, malattie endocrine e allergiche, lesioni del sistema genito-urinario o del tratto digerente.

Una dieta per le madri che allattano con disbiosi è l'unico modo per eliminare il malessere. Ciò è dovuto al fatto che durante l'allattamento è indesiderabile la terapia antibiotica, che può essere prescritta per eliminare la causa principale dell'indigestione. Considera i consigli di base per la compilazione:

  • Devi aderire alla dieta, cioè mangiare 5-6 volte al giorno in piccole porzioni. Questo normalizza il tratto digestivo, accelera il metabolismo e ha un effetto benefico su tutto il corpo..
  • La base della dieta dovrebbe essere il porridge ricco di fibre. I cibi proteici saranno utili, ad esempio carne e pesce bolliti, albumi, lenticchie.
  • Il menu dovrebbe includere verdure, frutta, bacche ed erbe aromatiche. Si consiglia di cuocere al vapore, bollire o cuocere le verdure. Varie puree, composte e bevande alla frutta possono essere preparate con la frutta..
  • Il pane fresco dovrebbe essere scartato. Meglio mangiare i prodotti da forno di ieri, prodotti da forno a base di farina integrale e segale. Non utilizzare torte e pasticcini con ripieno di crema, poiché aggravano i sintomi della disbiosi.
  • Non dimenticare il regime alimentare. È meglio bere 30-40 minuti prima dei pasti e 1-2 ore dopo. Non assumere liquidi durante i pasti, poiché potrebbero diluire il succo gastrico e compromettere la digestione.
  • Varie spezie, condimenti e salse dovrebbero essere limitati in quanto irritano la mucosa gastrointestinale. Le salse dovrebbero essere preparate da sole, ad esempio maionese, ketchup. Gli additivi alimentari artificiali possono essere sostituiti con erbe fresche e spezie salutari.

Oltre alla dieta, alle donne vengono prescritti farmaci parsimoniosi che eliminano i microrganismi patogeni e popolano il corpo di batteri benefici. Per fare questo, usa Linex, Bifiform, Hilak-forte, Duphalac e medicinali con lattobacilli.

Dieta per la disbiosi nei bambini

Il corpo del bambino non è protetto da vari virus e infezioni. Sono i bambini che più spesso soffrono di disturbi della microflora intestinale. Una dieta per la disbiosi nei bambini è prescritta da un pediatra. Il medico si concentra sull'età del bambino e sulle cause del disagio. Durante il trattamento, è controindicato somministrare al bambino prodotti semilavorati: conservare cereali e cibo, succhi, varie puree. I latticini saranno utili, cioè yogurt naturali senza additivi, kefir. Sulla base, puoi cucinare il porridge, ad esempio farina d'avena, grano saraceno o miglio..

Se i sintomi caratteristici della malattia compaiono nei neonati, il latte materno è considerato il miglior trattamento. Con il suo aiuto, è possibile ripristinare una microflora sana nell'intestino del bambino. Per questo, la mamma ha bisogno di mangiare bene. Verdure, frutta, erbe aromatiche, latticini e prodotti proteici, i cereali saranno utili. La dieta deve essere diluita con utili decotti di camomilla, finocchio, rosa canina, aneto.

Se la malattia si verifica nei bambini più grandi, i piatti salati, speziati e piccanti dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Sono vietate varie carni affumicate, cibi fritti, cibo in scatola, salsicce e, naturalmente, dolci. Il menu per bambini dovrebbe includere verdure bollite, purè, cereali liquidi e viscidi, prodotti a base di latte fermentato e bevande a basso contenuto di grassi. Per normalizzare la digestione e prevenire la stitichezza, al bambino possono essere somministrate insalate di barbabietole bollite, mele al forno, prugne e gelatina. Durante il periodo di terapia dietetica, il bambino deve essere osservato da un pediatra.

Dieta dopo la disbiosi

Per il trattamento della disfunzione intestinale vengono utilizzati sia il trattamento farmacologico che la terapia dietetica. Ma dopo il ripristino della microflora naturale e il normale funzionamento del tubo digerente, non bisogna dimenticare le regole nutrizionali. Una dieta dopo la disbiosi ne previene il ripetersi ed è alla base di una corretta, cioè sana alimentazione..

  • Dopo il recupero, non dimenticare la dieta. I pasti regolari sono una garanzia della normale funzione dello stomaco. È severamente vietato mangiare troppo, in particolare vari semilavorati.
  • Non abusare di alcol e bevande alcoliche, influenzano negativamente il lavoro del tratto digestivo.
  • Si sconsiglia il consumo di cibi piccanti, pepati, salati, fritti e grassi. Tale cibo può provocare non solo disbiosi, ma anche disturbi al fegato..
  • Non dimenticare il tuo regime alimentare. Devi bere circa 2 litri di liquido al giorno. Puoi bere 30-40 minuti prima dei pasti e un'ora dopo. Se bevi con il cibo, causerà flatulenza e lievi disturbi allo stomaco..

Le raccomandazioni di cui sopra non sono strettamente limitate. Ma tutto ciò che va oltre il loro limite può provocare una ricaduta della malattia. Varie irregolarità dietetiche durante il trattamento possono causare ancora più disturbi di stomaco, malfunzionamento della cistifellea e del fegato e causare nervosismo, mal di testa e irritabilità. Se la dieta viene seguita secondo tutte le regole, la diarrea si interrompe, le feci normali vengono ripristinate, il bruciore di stomaco, le coliche, la flatulenza e il dolore addominale scompaiono. Un altro vantaggio della nutrizione medica è il miglioramento del corpo e una piccola perdita di peso fino a 3 kg.

Menu dietetico per la disbiosi intestinale

Per rispettare tutte le raccomandazioni mediche, è necessario familiarizzare con l'elenco dei prodotti consentiti e riflettere sulla propria dieta. Considera un esempio di menu dietetico per la disbiosi intestinale:

  • Colazione: patate lesse con panna acida ed erbe aromatiche, brodo di rosa canina o tè verde.
  • Spuntino: ricotta con miele.
  • Pranzo: paté di pollo, insalata di barbabietole bollite.
  • Spuntino: tè con crostini di pane di ieri.
  • Cena: pesce bollito con zuppa di riso.
  • Seconda cena: yogurt.
  • Colazione: porridge di grano con marmellata, tè verde.
  • Spuntino: biscotti biscottati, composta o bevanda alla frutta.
  • Pranzo: zuppa di brodo di pollo, grano saraceno con polpette, insalata di carote bollite.
  • Spuntino: mela cotta con frutta secca.
  • Cena: purea di zucca con miele e uvetta.
  • Seconda cena: kefir.
  • Colazione: farina d'avena con latte, tè verde.
  • Spuntino: panini raffermo con insalata di barbabietole bollite con prugne.
  • Pranzo: borscht, purè di patate con cotolette al vapore.
  • Spuntino: succo di frutta, biscotti biscottati.
  • Cena: zuppa di pesce.
  • Seconda cena: yogurt.
  • Colazione: porridge di grano bollito nel latte, tè verde.
  • Spuntino: insalata di carote con formaggio e panna acida.
  • Pranzo: zuppa con orzo, patate bollite con panna acida.
  • Spuntino: tè con marshmallow.
  • Cena: uovo sodo, polpette.
  • Seconda cena: kefir con biscotto.
  • Colazione: farina d'avena con latte, tè verde.
  • Spuntino: casseruola di cagliata con uvetta.
  • Pranzo: cavolo in umido con carne, pasta.
  • Spuntino: mela cotta, composta.
  • Cena: pesce al forno con formaggio e verdure al forno.
  • Seconda cena: yogurt.
  • Colazione: brodo di rosa canina, zucca al forno con miele.
  • Spuntino: ricotta con panna acida.
  • Pranzo: zuppa di noodle, cotolette di pollo, porridge di grano saraceno.
  • Spuntino: tè verde, biscotti biscottati.
  • Cena: casseruola di pasta proteica con pollo.
  • Seconda cena: un bicchiere di kefir.
  • Colazione: porridge di grano saraceno con latte, tè.
  • Spuntino: insalata di carote bollite con olio vegetale e noci.
  • Pranzo: zuppa di riso, riso con polpette.
  • Spuntino: purea di frutta, composta o bevanda alla frutta.
  • Cena: melanzane al forno con carne macinata, porridge di lenticchie.
  • Seconda cena: kefir con biscotti biscottati.


Osservando un tale menu, non dimenticare il regime di consumo. Devi bere fino a 2 litri di acqua purificata al giorno. Bere un bicchiere d'acqua mezz'ora prima di un pasto, questo eviterà l'eccesso di cibo. Non è consigliabile bere durante il pranzo, poiché ciò diluirà il succo gastrico e peggiorerà i sintomi del malessere.

Ricette dietetiche per la disbiosi intestinale

Affinché la dieta terapeutica sia non solo utile, ma anche varia, esistono ricette dietetiche per la disbiosi intestinale. Considera pasti semplici e deliziosi:

  1. Zuppa di kefir con verdure
  • Kefir a basso contenuto di grassi 1-1,5 l.
  • Carota 1 pz.
  • Cetriolo 2 pezzi.
  • aneto.
  • peperone rosso.
  • Sale, pepe nero, aglio (minimo per il sapore).

Mettere il kefir in una casseruola, aggiungere le spezie e conservare in frigorifero. Lavare il peperone, il cetriolo e le carote e tagliarli a listarelle. Mescolare le verdure con il kefir, versarle nei piatti e cospargere di aneto.

  1. Guarnizione di riso
  • Riso 1 kg.
  • Manzo o pollo 500 g.
  • Peperone 1 pz.
  • Carota 1 pz.
  • Pomodoro 1 pz.
  • Melanzane 1 pz.
  • Burro 20 g.
  • Olio vegetale per friggere le verdure.
  • Spezie consentite da gustare.

Tagliare la carne e mandare a stufare in padella con olio vegetale. Lavate tutte le verdure, tritatele e unitele alla carne. Versare acqua bollente sul riso 2-3 volte e risciacquare. Mescolare le verdure con la carne, guarnire con riso, pepe, sale. Dopo 10 minuti mescolare le verdure con il riso, aggiungere il burro, coprire e cuocere a fuoco lento per 20 minuti.

  1. Budino di carne
  • Carne magra 200 g.
  • Uovo 1 pz.
  • Porridge di semolino 250 g.
  • Burro 20 g.

Macinare accuratamente la carne con un frullatore o un tritacarne, mescolare con la semola. Aggiungere l'uovo sbattuto alla carne macinata e metterla in una padella unta. Cuocere finché sono teneri a fuoco medio. Servire con salsa di panna acida alle erbe.

  1. torta di mele
  • Farina di segale o farina d'avena 250 g.
  • Kefir o yogurt magro 200 ml.
  • Miele 50 g.
  • Burro 20 g.
  • Uovo 1 pz.
  • Mela verde (banana, lampone, ciliegia) 2 pz.
  • Cannella.
  • Briciole di pane.

Sciogliere il burro e mescolare con miele e uovo. Aggiungere gradualmente kefir e farina alla miscela risultante. Impastare bene l'impasto, che dovrebbe assomigliare alla panna acida in consistenza. Lavare le mele, sbucciarle e tagliarle a fettine sottili. Cospargere una pirofila con pangrattato e versarvi sopra l'impasto. Mettere le mele sopra l'impasto e cospargere di cannella. La torta viene cotta in forno preriscaldato per 30-40 minuti a una temperatura di 180 gradi.

  1. Frullato vitaminico
  • Kefir a basso contenuto di grassi 500 ml.
  • Ricotta 50 g.
  • aneto.
  • Spezie qb.

Usando un frullatore, mescola il kefir con la ricotta, aggiungi l'aneto e le spezie tritati finemente. Mescolate ancora bene e mettete in frigorifero.

Dieta per la disbiosi intestinale: cosa puoi e non puoi mangiare

Una dieta per la disbiosi intestinale è il metodo più sicuro ed efficace per ripristinare il normale equilibrio della microflora, sia negli adulti che nei bambini. Il rispetto di una dieta, una dieta corretta e uno stile di vita sano aiuta a migliorare il funzionamento del sistema digestivo e reintegrare la perdita di batteri benefici. Quando si redige un menu dietetico, è necessario tenere conto delle caratteristiche individuali del paziente, in base alle quali è possibile regolare una dieta ottimale e sana.

Disbiosi intestinale: cause e sintomi

Un fallimento che viola la composizione qualitativa e quantitativa dei microrganismi benefici nella microflora intestinale è chiamato disbiosi. Le cause di questa malattia possono essere la malnutrizione, le malattie del tratto gastrointestinale, la scarsa ecologia. Inoltre, la disbiosi intestinale può comparire dopo l'uso prolungato di antibiotici e in uno sfondo di stress..

Uno squilibrio della microflora interrompe la funzione digestiva dell'intestino, che porta a una carenza di nutrienti e sostanze nutritive nel corpo.

  • eruttazione;
  • gonfiore;
  • aumento della formazione di gas;
  • nausea;
  • bruciore di stomaco;
  • diarrea;
  • stipsi;
  • alito cattivo;
  • dolore parossistico acuto nell'addome.

Molto spesso, la disbiosi intestinale si manifesta con eruzioni cutanee o processi infiammatori sulla pelle, che possono essere scambiati per una reazione allergica. Pertanto, se trovi tali sintomi, dovresti consultare uno specialista..

Diagnostica e trattamento

La disbatteriosi è una malattia pericolosa che, se non trattata, può portare a gravi conseguenze come disturbi metabolici, gastrite, colite, anemia. Per identificare la malattia, è necessario sottoporsi a una visita medica.

Dopo aver esaminato il paziente ed esaminato l'anamnesi, il gastroenterologo prescrive una serie di procedure diagnostiche:

  1. Ultrasuoni della cavità addominale;
  2. analisi generale e scatologica delle feci;
  3. analisi del sangue biochimica;
  4. Diagnostica PCR (reazione a catena della polimerasi);
  5. cromatografia ionica e gas-liquido.

Se l'esame ha evidenziato la presenza di disbiosi, il medico prescrive un trattamento appropriato. Il regime di trattamento dipende dallo stadio e dalla progressione della malattia. Per la disbiosi negli adulti in una fase iniziale, si consiglia di assumere probiotici e una dieta. Un dietista può regolare la dieta corretta ed efficace. Ti dirà come mangiare bene e preparerà un menu dietetico per una settimana per ripristinare la normale microflora intestinale.

Elaborazione di una dieta

Una corretta ed equilibrata alimentazione in violazione della microflora aiuta a proteggere l'intestino dai danni meccanici, chimici e termici, oltre a migliorare il benessere e normalizzare l'equilibrio dei microrganismi benefici nell'intestino.

Quando si compila un menu per una corretta alimentazione, vengono prese in considerazione le seguenti caratteristiche individuali del paziente:

  • stadio della malattia. Nelle prime fasi della disbiosi, puoi fare a meno dei farmaci. Nelle fasi successive, viene prescritta la terapia antibiotica;
  • età. La dieta per la disbiosi per un adulto sarà diversa dalla dieta di un bambino;
  • gravidanza e allattamento. La dieta durante la gravidanza è il principale agente terapeutico in grado di sostituire i farmaci;
  • allergia alimentare o intolleranza individuale a qualsiasi prodotto;
  • flatulenza, diarrea, costipazione. Scegliere cibi che non causano disturbi intestinali.

Migliorare il funzionamento del tratto digestivo e ripristinare l'equilibrio della microflora intestinale con la disbiosi negli adulti è possibile solo con una stretta aderenza alla dieta. È necessario escludere dalla dieta molti cibi malsani, nonché rinunciare all'alcol e al fumo.

Dieta dietetica

La dieta dietetica per la disbiosi negli adulti dovrebbe includere alimenti che aiuteranno ad accelerare la motilità e normalizzare la funzione secretoria dell'intestino. Gli alimenti che producono gas dovrebbero essere esclusi dal menu.

In caso di violazione della microflora intestinale, è necessario rispettare alcune regole:

  1. devi mangiare in piccole porzioni 5-8 volte al giorno, allo stesso tempo, masticando accuratamente il cibo. Non puoi mangiare troppo. L'ultimo pasto dovrebbe essere 3-4 ore prima di coricarsi;
  2. devi bere almeno due litri di acqua al giorno;
  3. il tè può essere bevuto almeno mezz'ora dopo aver mangiato;
  4. non puoi mangiare troppe verdure o frutta, che sono controindicate in caso di esacerbazione della disbiosi;
  5. aggiungere cibi contenenti lacto e bifidobatteri alla dieta: kefir, ayran, bifidok;
  6. rinunciare a cibi piccanti, affumicati e salati, nonché cibi pronti e fast food;
  7. escludere zucchero, dolci, pasticcini e altri prodotti dolciari dalla dieta;
  8. sostituire i piatti fritti con quelli bolliti e in umido. Puoi cuocere a vapore i piatti;
  9. se possibile, non utilizzare condimenti.

Prodotti consentiti e vietati

Prodotti consentitiProdotti vietati
zuppe di verdure o zuppe a base di carne magra (pollo, manzo)carne grassa (maiale, agnello)
alcuni tipi di pesce (pesce persico, luccio, lucioperca)pesce azzurro (salmone)
porridge (farina d'avena, grano saraceno, orzo perlato)salsicce, cibo in scatola
cotolette e polpette al vapore o in umidocipolla e aglio
composte di frutta e bacche e gelatinesottaceti, marinate (pomodori e cetrioli sottaceto, crauti)
succhi appena spremuti (carota, mirtillo rosso, melograno)piselli, fagioli
prodotti a base di latte fermentato (latte cotto fermentato, yogurt, ricotta, yogurt)riso integrale
zucchine bollite e cavolfiore, cetrioli freschifunghi
erbe fresche (coriandolo, aneto, prezzemolo, basilico, sedano)pasticceria, marmellata, cioccolato
mele cotte, fette biscottate di granobevande alcoliche e gassate (vino, birra, kvas, bevanda alla frutta)

Proprietà di prodotti utili:

  1. carne magra - è la principale fonte di energia e proteine;
  2. cereali - contengono utili oligoelementi necessari per la normale funzione intestinale;
  3. piatti a base di verdure: migliora il metabolismo e fornisce al corpo la quantità necessaria di fibre;
  4. prodotti a base di latte fermentato - mantengono l'equilibrio della microflora intestinale e creano un ambiente favorevole per la crescita e la riproduzione di batteri benefici;
  5. succhi appena spremuti - aiutano a rimuovere le tossine dal corpo;

Video collegati:

Caratteristiche della dieta per la disbiosi con costipazione e diarrea

Quali frutti e frutta secca sono consigliati per la disbiosi con costipazione? La dieta per la disbiosi con stitichezza negli adulti dovrebbe includere verdure fresche e frutta con effetto lassativo (barbabietole, zucca, pera, banana), nonché frutta secca (prugne, albicocche secche, uvetta). Le puree di frutta, le verdure in umido e bollite, i prodotti a base di latte fermentato contribuiscono ad ammorbidire le feci e ad un facile svuotamento.

È possibile aggiungere alla dieta la crusca arricchita di fibre, ma solo in assenza di flatulenza e dolore addominale. Per migliorare la peristalsi e il movimento del cibo nell'intestino, si consigliano piatti con aggiunta di acetosa e rabarbaro. Un decotto di prugne, rosa canina e corteccia di olivello spinoso ha un lieve effetto lassativo.

Cosa puoi mangiare con la disbiosi con la diarrea?

In caso di disbiosi con diarrea negli adulti, si consiglia di utilizzare grano saraceno, riso, alghe, carote. Purè di patate e riso bollito aiuteranno a riparare le feci molli. Di frutta, melograni e banane acerbe hanno un effetto fissante..

Per reintegrare la perdita di liquidi, è necessario bere acqua minerale senza gas, tisane, decotti di bacche e frutta, gelatina. Le controindicazioni sia per la diarrea che per la stitichezza non includono le uova. Le uova possono essere consumate come omelette al vapore o bollite e solo in piccole quantità.

Disbatteriosi durante la gravidanza e l'allattamento

Molto spesso, la disbiosi compare durante la gravidanza o dopo il parto. Nelle forme iniziali dello sviluppo della malattia, un modo sicuro di trattamento è una corretta alimentazione, che aiuta a ripristinare la normale microflora intestinale. Devi mangiare in piccole porzioni, 5-7 volte al giorno. Tale nutrizione accelererà il metabolismo e normalizzerà il sistema digestivo..

Come mangiare durante la gravidanza e l'allattamento?

Per le pazienti in gravidanza e in allattamento con disbiosi intestinale, si ritiene utile consumare frutta fresca, erbe aromatiche, carne bollita e cereali vari. Il latte materno contiene molti enzimi e batteri benefici che aiutano a rafforzare il sistema immunitario del bambino. Mangiare la giusta dieta promuove un latte materno di qualità e nutriente.

La disbiosi intestinale durante la gravidanza è molto pericolosa sia per la madre che per il bambino. Ai primi segni di questa malattia, dovresti contattare immediatamente il tuo medico, che prescriverà il trattamento appropriato. L'autotrattamento della disbiosi è severamente vietato..

Migliorare la digestione e normalizzare l'equilibrio della microflora aiuterà:

  1. miele, crusca, mango, pomodori contengono prebiotici che rinnovano la composizione quantitativa e qualitativa dei batteri benefici nell'intestino;
  2. carote, mele, pere, barbabietole, lamponi, ribes, albicocche stimolano la secrezione del succo gastrico;
  3. banane, carciofi, cicoria contengono fibre che favoriscono l'assorbimento del calcio;
  4. semole di grano, farina d'avena, fichi si arricchiscono di carboidrati, favorendo la crescita di microrganismi benefici;
  5. fagioli, cavoletti di Bruxelles, soia contengono sostanze nutritive che sono buone per i bifidobatteri.

Ricette sane e gustose

La dieta per la disbiosi intestinale negli adulti può essere non solo utile, ma anche gustosa.

Le seguenti ricette aiuteranno a diversificare il menu:

  1. primo pasto:
  • zuppa leggera. Tagliate a listarelle le carote, i peperoni e il cetriolo. Metti le verdure tritate nel kefir freddo e mescola la massa risultante. Puoi aggiungere alcune spezie delicate a piacere;
  • purea liquida. Friggere leggermente le cipolle con le carote. Tritate le patate e i broccoli, uniteli all'arrosto e aggiungete l'acqua. Lascia a fuoco per mezz'ora. Dopo che il piatto si è raffreddato, macinalo in un frullatore fino a che liscio. Puoi aggiungere i crostini prima dell'uso.
  1. secondi piatti:
  • pilaf dietetico. Pollo e manzo vengono stufati in padella. Aggiungere i pomodori tritati, le carote, i peperoni, le melanzane alla carne. Quindi il riso lavato viene versato su tutti i prodotti. Il tutto viene amalgamato, leggermente salato, coperto con un coperchio e cotto a fuoco lento per circa mezz'ora.
  • budino. La carne viene macinata in un frullatore. Alla carne macinata vengono aggiunti semolino e un uovo crudo. La massa risultante viene mescolata, stesa in una padella e cotta a fuoco basso.
  1. dolce:
  • frullato vitaminico. Per fare un frullato, avrai bisogno di kefir, ricotta, frutti di bosco e albicocche secche. Mettere il cibo in un frullatore e tritare fino a che liscio. Cospargere con arachidi se lo si desidera.

Rimedi popolari

I rimedi popolari possono essere aggiunti al cibo dietetico per la disbiosi intestinale. Prima di utilizzare varie ricette della medicina tradizionale, dovresti consultare il tuo medico.

Esistono diverse ricette efficaci per il trattamento della disbiosi negli adulti:

  • succo di patate. Le patate contengono amido che aiuta ad alleviare l'infiammazione del rivestimento dello stomaco. Il succo di patate appena spremuto va bevuto al mattino a stomaco vuoto, 60-70 ml. È usato nel trattamento della disbiosi, accompagnata da gastrite;
  • frutta secca e farina d'avena. 3 cucchiai di fiocchi vengono versati con acqua bollita e infusi per 15 minuti. Albicocche secche, fichi, uvetta vengono ammorbidite in acqua bollente. Mescolare la farina d'avena con frutta secca al vapore. Bere la miscela mezz'ora prima di colazione;
  • sedano. La radice di sedano deve essere pelata e passata in uno spremiagrumi. Bere il succo risultante 2 cucchiaini 2-4 volte al giorno prima dei pasti. La durata del corso è di 7-10 giorni. Dopo un mese il trattamento può essere ripetuto;
  • prezzemolo, aneto, finocchio. I verdi sono molto utili per la disfunzione digestiva. L'aggiunta di verdure a zuppe, secondi piatti o consumo fresco normalizza la microflora intestinale, purifica lo stomaco e rafforza il sistema immunitario;
  • semi di lino. L'olio di semi di lino purifica il corpo dalle tossine e dalle tossine. È un rimedio efficace per la stitichezza. Dovresti bere 1 cucchiaino. olio di semi di lino al mattino prima dei pasti;
  • camomilla. 2 cucchiai. versare cucchiai di erbe con un bicchiere di acqua bollente, filtrare e raffreddare. Il brodo va bevuto in un quarto di bicchiere per forti dolori addominali;
  • semi di zucca. Si consiglia di consumare 1 cucchiaio. un cucchiaio di semi di zucca essiccati 3 volte al giorno prima dei pasti per 3 settimane.

Dieta per la disbiosi intestinale

Regole generali

La microbiocenosi intestinale svolge un ruolo importante nel mantenimento dell'omeostasi e svolge funzioni protettive, metaboliche e immunoinduttive. I disturbi della microbiocenosi intestinale sono causati da molti fattori, principalmente malattie gastrointestinali, natura della nutrizione, ormonali, antibatterici, radioterapia, allergie, età, stato immunitario e persino ecologia dell'abitazione umana. I cambiamenti nella composizione della normale microflora sono chiamati disbiosi. Allo stesso tempo, è importante capire che la disbiosi intestinale è sempre una condizione secondaria e, nel suo trattamento, è necessario cercare la causa principale.

La disbatteriosi negli adulti e nei bambini procede con un cambiamento significativo nella composizione qualitativa / quantitativa della microflora intestinale in direzione della colonizzazione dell'intestino da parte della microflora opportunistica (enterobatteriacee opportunistiche): Proteus, Klebsiella, Citrobacter, funghi simili a lieviti, con potenziale sviluppo di disturbi metabolici e disturbi gastrointestinali stato immunitario.

La correzione della disbiosi intestinale viene eseguita da:

  • trattamento della malattia sottostante che ha causato la disbiosi;
  • ripristino delle funzioni intestinali compromesse;
  • impatto diretto sulla microflora intestinale disturbata utilizzando probiotici / prebiotici, che contribuiscono alla normalizzazione della composizione qualitativa e quantitativa della microflora.

La dieta per la disbiosi intestinale dovrebbe corrispondere alle diete terapeutiche indicate per le malattie che hanno causato lo sviluppo della disbiosi. Se la causa principale della disbiosi sono altri fattori (dopo antibiotici, allergie, assunzione di farmaci ormonali, lassativi e così via), devono essere eliminati. Particolarmente comune è la disbiosi associata agli antibiotici, che si manifesta pochi giorni dopo la loro assunzione. Nella maggior parte dei casi lievi di disbiosi, la microflora viene ripristinata da sola e non è necessario un trattamento speciale. Tuttavia, in alcuni casi, con l'uso prolungato di antibiotici, la disbiosi è causata dall'attivazione di un ceppo tossigeno di enterobatteri opportunistici - Clostridium difficile con lo sviluppo di colite pseudomembranosa e richiede un'alimentazione e un trattamento speciali.

La dieta nei pazienti con manifestazioni di disbiosi dovrebbe essere fisiologicamente completa in termini di nutrienti nutritivi e calorie. Allo stesso tempo, la dieta esclude / limita i prodotti che influenzano in modo aggressivo l'autoflora intestinale: pesce e carne in scatola, tagliatelle e pasta a base di farina non solida, prodotti semilavorati di carne, pesce, maiale, agnello, sottoprodotti (fegato, cervello, reni), legumi, grassi animali refrattari, yogurt dolci, latte condensato e intero, dolci, frutta e verdura in scatola, limonata, cioccolato, gelato.
Si consiglia di includere nella dieta (in assenza di controindicazioni) piatti e prodotti di "orientamento prebiotico" che stimolino la crescita della microflora intestinale costantemente presente, nonché alimenti ricchi di fibre alimentari: prodotti di grano, grano saraceno, segale, miglio, mais, lenticchie, una serie di verdure - carote, zucchine, cavoli, topinambur, zucca, carciofi, frutta fresca, succhi di frutta e verdura.

Sono le proprietà antibatteriche dei prodotti vegetali che stimolano le reazioni immunobiologiche nel corpo, inattivano le esotossine batteriche. Si consiglia di includere nella dieta carne e pesce magri, noci, grassi vegetali, prodotti a base di latte fermentato. Nella terapia dietetica dei pazienti con disbiosi, si consiglia di utilizzare il kumis di mare (mucca). La sua inclusione nella dieta riduce il numero di batteri anaerobici putrefattivi e spore e migliora le proprietà biologiche della microflora intestinale fisiologicamente normale. I pasti dovrebbero essere quanto più vari possibile. Per ripristinare il bioritmo endogeno della digestione, si consiglia di mangiare cibo negli stessi orari.

Il trattamento e la dieta per la disbiosi sono in gran parte determinati dal tipo di dispepsia intestinale. Nella dispepsia fermentativa, gli zuccheri vengono fermentati per formare gas, acqua e acido acetico. La dispepsia fermentativa è causata dalla predominanza nella dieta di alimenti contenenti carboidrati facilmente digeribili, che aiutano a sopprimere la crescita e la riproduzione della normale flora intestinale e stimolano la crescita di microrganismi aerobici. Manifestato da lieve diarrea, gonfiore, brontolio, flatulenza fetida, perdita di appetito e affaticamento.

Per ridurre la fermentazione, è necessaria una correzione dietetica. Per fare questo, nella dieta:

  • Ridurre il contenuto di carboidrati a 200 g - escludere purè di patate, cereali bianchi, frutta dolce, frutta secca, gelatina di amido, prodotti da forno, dolci (marmellata, miele, dolci, marmellata).
  • Elimina gli alimenti che generano gas (legumi, banane, mele dolci, uva, cavoli, cetrioli, latte, avena, bibite).
  • Limita gli alimenti ricchi di fibre alimentari: legumi, cavoli, prodotti da forno con crusca, noci, frutta secca, frutta / verdura cruda. Questa restrizione può ridurre la velocità con cui il cibo si muove attraverso l'intestino..
  • Escludere cibi contenenti molti oli essenziali (ravanello, ravanello, rapa, aglio, acetosa, cipolla, funghi, spinaci).
  • Aumentare l'assunzione di proteine ​​a 120 g introducendo omelette proteiche, carne / pesce bollito, farina d'avena e grano saraceno nella dieta.

Con la predominanza della dispepsia putrefattiva, la flatulenza non è così pronunciata, le feci sono pastose / liquide con un odore putrido, spasmi e dolore al retto, sintomi di intossicazione (mal di testa, debolezza).

La dispepsia putrefattiva si sviluppa con una predominanza significativa di alimenti contenenti proteine ​​nella dieta, che contribuisce alla crescita della microflora nell'intestino, che causa processi putrefattivi. Allo stesso tempo, nell'intestino si formano idrogeno solforato, indolo, metano e metilmercaptano, che causano feci frequenti e irritano la mucosa intestinale..

Per sopprimere i processi putrefattivi, si consiglia di regolare la dieta:

  • Effettuare un digiuno per 1-2 giorni con l'utilizzo di un decotto di rosa canina, camomilla e the.
  • Nella dieta, l'assunzione di proteine ​​è limitata a 50 g riducendo il consumo di carne, legumi, pesce, ricotta, noci, formaggio, uova, cereali e anche grassi fino a 30 g. Allo stesso tempo, il contenuto di grassi nella dieta aumenta fino a 400-450 g, in compresi i carboidrati facilmente digeribili.
  • Il contenuto di alimenti ricchi di fibre alimentari - verdure - aumenta. In primo luogo, le verdure bollite vengono introdotte nella dieta e poi le verdure crude. Si consigliano giornate vegetariane.
  • Sicuramente, la dieta deve contenere prodotti a base di latte fermentato contenenti fattori bifidogenici: kefir, yogurt, ryazhena, acidophilus (150 ml 4 volte al giorno).

Quando la stitichezza si verifica sullo sfondo della disbiosi, la dieta viene corretta includendo nella dieta dei prebiotici, alimenti che aumentano la peristalsi e la restrizione degli alimenti che ritardano lo svuotamento intestinale. La dieta comprende prodotti:

  • Contiene fibre alimentari: pane grosso, crusca, frutta secca, legumi, noci, verdure crude, cereali di vari cereali.
  • Contiene zuccheri: zucchero di canna, miele, conserve, sciroppi, cibi dolci.
  • Salato - verdure salate, pesce, cibo in scatola.
  • Contenuto di acido organico: verdure fermentate / in salamoia, bevande alla frutta, bevande al latte fermentato, frutta acida e succhi da esse.
  • Bevande gassate.
  • Carne con molto tessuto connettivo.
  • Contiene grassi consumati in grandi quantità a stomaco vuoto (panna acida e panna), tuorli d'uovo.

Per stimolare l'intestino (in assenza di controindicazioni), si consiglia di mangiare piatti freddi a stomaco vuoto oa pranzo: barbabietola, okroshka, piatti in gelatina, gelato, bevande fredde.

Allo stesso tempo, sono esclusi dalla dieta cibi e piatti che ritardano il movimento intestinale: pasta, piatti caldi, gelatina, caffè nero, cioccolato, tè forte, vino rosso, zuppe viscide, melograno, pere, cacao..

Prodotti consentiti

La base della dieta per la disbiosi intestinale è il purè di cereali di grano saraceno, farina d'avena e riso bianco con l'aggiunta di una piccola quantità di burro. Consentito l'uso nella quantità di 150 g di pane bianco secco o cracker. Le zuppe vengono preparate in brodo di carne / pesce magro, aggiungendo purè di carne, cereali, polpette, fiocchi d'uovo e alcune verdure. I prodotti a base di carne includono manzo magro, vitello, coniglio o pollo, che vengono serviti bolliti. Il pesce ha permesso varietà "bianche" a basso contenuto di grassi, che è cotto a vapore o bollito.

Viene mostrato l'uso di vari prodotti a base di latte fermentato (kefir, latte cotto fermentato, koumiss, latte acidofilo). È consentito includere cibi e piatti astringenti nella dieta: gelatina di mirtilli, prugnole, cenere di montagna, mele cotogne, corniolo, cachi, pere, ciliegie e bevande alla frutta, nonché mele crude in forma schiacciata o salsa di mele. Tisane, tè verde e nero intenso, decotto di rosa canina, infuso di corniolo essiccato, ciliegia di uccello, mirtillo, acqua minerale non gassata sono consentiti come bevande.

Tabella dei prodotti approvati

Verdure e verdure

Proteine, gGrasso, gCarboidrati, gCalorie, kcal
zucchine0.60.34.624
cavolo1.80.14.727
crauti1.80.14.4diciannove
cavolfiore2.50.35.4trenta
carota1,30.16.932
cetrioli0.80.12.815
barbabietola1.50.18.840
pomodoro0.60.24.220
zucca1,30.37,728

Frutta

albicocche0.90.110.841
anguria0.60.15.825
melone0.60.37.433
Nettarina0.90.211.848
Pesche0.90.111.346
prugne0.80.39.642
mele0,40,49.847

Frutta a guscio e frutta secca

fichi secchi3.10.857.9257
albicocche secche5.20.351.0215
albicocche secche5.00,450.6213

Cereali e cereali

grano saraceno (non macinato)12.63.362.1313
semola12.36.159.5342
granella di mais8.31,275.0337
orzo perlato9.31.173,7320
crusca di frumento15.13.853.6296
semole di miglio11.53.369.3348
semola d'orzo10.41,366.3324

Prodotti da forno

pane di Ercole ai cereali10.15.449.0289
pane di segale6.61,234.2165
pane di crusca7.51,345.2227
pane del dottore8.22.646.3242
pane croccante integrale10.12,357.1295

Confetteria

marmellata0.30.263.0263
gelatina2.70.017.979
marshmallow0.80.078.5304
caramelle al latte2.74,382.3364
caramelle fondente2.24.683.6369
gelatina di frutta0,40.076.6293
incolla0,50.080.8310
biscotti di farina d'avena6.514.471.8437

Materie prime e condimenti

zucchero0.00.099.7398
cicoria1.70.24.121

Latticini

kefir3.42.04.751
panna acida 10% (a basso contenuto di grassi)3.010.02.9115
latte cagliato2.92.54.153
koumiss3.00.16,341
acidophilus2.83.23.857
Yogurt4,32.06.260

Formaggio e cagliata

fiocchi di latte17.25.01.8121

Prodotti a base di carne

Manzo18.919.40.0187
lingua di manzo13.612.10.0163
vitello19.71,20.090
coniglio21.08.00.0156

Uccello

una gallina16.014.00.0190
tacchino19.20.70.084
uova di gallina12.710.90.7157

Pesce e frutti di mare

aringa16.310.7-161

Oli e grassi

burro0,582.50.8748
olio di mais0.099.90.0899
olio d'oliva0.099.80.0898
olio di semi di girasole0.099.90.0899

Bevande analcoliche

acqua minerale0.00.00.0-

Succhi e composte

succo di albicocca0.90.19.038
succo di carota1.10.16.428
succo di prugne0.80.09.639
succo di pomodoro1.10.23.821
succo di zucca0.00.09.038
succo di rosa canina0.10.017.670
* i dati sono indicati per 100 g di prodotto

Prodotti completamente o parzialmente limitati

La dieta per la disbiosi esclude i prodotti, stimola la secrezione di succo gastrico: condimenti caldi e spezie, carni affumicate, verdure in scatola contenenti aceto, tutti i piatti nella marinata. Sono vietati brodi ricchi di grassi e primi piatti a base di essi. Sono esclusi funghi e frutti di mare, grassi animali e dolciari, carni e pesce grassi, salsicce e varie prelibatezze a base di carne, frattaglie (fegato, cervello, rognoni), pane fresco a base di pasta lievitata e dolci, bacche acide e frutta, crauti, legumi, grassi panna, panna acida e formaggio.

Il porridge a base di cereali grossolani (orzo perlato, miglio, orzo) e legumi, che sono scarsamente digeriti nel tratto gastrointestinale e causano gonfiore, non sono raccomandati. Non sono ammessi marmellate, frutta secca, miele, yogurt dolci, latte condensato e intero, pane integrale con cereali e semi, dolci, limonata, cioccolato, gelati. Zucchero consentito in quantità limitate (50 g / giorno).