Pancreas di anatomia umana

Domande

Il pancreas, il pancreas, si trova dietro lo stomaco sulla parete addominale posteriore nella regio epigastrica, entrando dal suo lato sinistro nell'ipocondrio sinistro. Posteriormente adiacente alla vena cava inferiore, vena renale sinistra e aorta.

Il pancreas è diviso in testa, caput pancreatis, con processo uncinato, processus uncinatus, nel corpo, corpus pancreatis e coda, cauda pancreatis. La testa della ghiandola è coperta dal duodeno e si trova a livello della I e della parte superiore della II vertebra lombare. Sul bordo di esso con il corpo c'è una profonda tacca, incisura pancreatis (nella tacca si trova a. E v. Mesentericae superiores), e talvolta una parte ristretta a forma di collo. Il corpo è prismatico e presenta tre superfici: anteriore, posteriore e inferiore. La superficie anteriore, facies anteriore, è concava e adiacente allo stomaco; vicino alla giunzione della testa con il corpo, di solito si nota un rigonfiamento verso l'omento minore, chiamato tuber omentale. La superficie posteriore, facies posteriore, è rivolta verso la parete addominale posteriore. La superficie inferiore, facies inferiore, è rivolta verso il basso e leggermente in avanti. Le tre superfici sono separate l'una dall'altra da tre bordi: margo superiore, anteriore e inferiore. Lungo il bordo superiore, sul lato destro, c'è un file. hepatica communis, ea sinistra lungo il bordo si estende l'arteria splenica, dirigendosi verso la milza. La ghiandola sale leggermente da destra a sinistra, in modo che la sua coda si trovi più in alto della testa e si avvicini alla parte inferiore della milza. Il pancreas non ha capsule, grazie alle quali la sua struttura lobulare colpisce. La lunghezza totale della ghiandola è di 12-15 cm.

Il peritoneo copre le superfici anteriore e inferiore del pancreas; la superficie posteriore è completamente priva del peritoneo. Il dotto escretore del pancreas, il dotto pancreatico, accetta numerosi rami che scorrono in esso quasi ad angolo retto; collegandosi con il dotto coledoco, il condotto si apre con un'apertura comune con quest'ultimo sulla papilla duodeni major. Questa connessione costruttiva tra dotto pancreatico e duodeno, oltre al suo significato funzionale (elaborazione del contenuto dei duodeni con succo di pancreas), è anche dovuta allo sviluppo del pancreas da quella parte dell'intestino primario da cui si forma il duodeno. Oltre al condotto principale, è quasi sempre presente un accessorio, il ductus pancreaticus accessorius, che si apre sulla papilla diodeni minor (circa 2 cm sopra la papilla duodeni major). A volte ci sono casi di pancreas accessorio, accesso al pancreas. C'è anche un pancreas anulare, che causa la compressione del duodeno.

Dove si trova il pancreas e come fa male?

Dov'è il pancreas?

La posizione anatomica del pancreas è nella cavità addominale, a livello delle vertebre I-II della colonna lombare. L'organo si adatta perfettamente alla parete posteriore dello stomaco. Il duodeno si piega intorno al pancreas a forma di "ferro di cavallo". In un adulto, la dimensione del pancreas è di 20-25 cm, peso - 70-80 grammi. L'organo ha 3 sezioni: testa, corpo e coda. La testa è vicino al dotto biliare, il corpo è dietro lo stomaco e leggermente sotto di esso, vicino al colon trasverso, la coda è vicino alla milza. Quando proiettata sulla superficie anteriore della parete addominale, la ghiandola si trova a 5-10 cm sopra l'ombelico, la testa è sul lato destro della linea mediana, la coda va sotto l'ipocondrio sinistro. Le due funzioni più importanti del pancreas sono esocrina ed endocrina. La funzione esocrina consiste nella produzione (secrezione) del succo pancreatico necessario per la digestione del cibo nel duodeno. Enzimi digestivi del succo pancreatico secreti dal pancreas:

  • tripsina e chimotripsina, che sono coinvolte nei processi di digestione delle proteine;
  • lattasi e amilasi, necessarie per la scomposizione dei carboidrati;
  • lipasi che scompongono i grassi già esposti alla bile.

Oltre agli enzimi, il succo pancreatico contiene sostanze che neutralizzano l'ambiente acido del succo gastrico per proteggere la mucosa intestinale dagli effetti dell'acido. La funzione endocrina della ghiandola è quella di produrre insulina e glucagone - ormoni coinvolti nel metabolismo dei carboidrati. Sotto l'influenza dell'insulina, la glicemia diminuisce e sotto l'influenza del glucagone aumenta. A una norma di insulina e glucagone, il metabolismo dei carboidrati procede adeguatamente, con turni, può verificarsi diabete mellito. Dolore addominale e sintomi di disturbi digestivi si verificano con varie malattie. È importante capire quando le manifestazioni dolorose sono associate alla patologia del pancreas e prendere le misure necessarie nel tempo.

I principali sintomi della malattia pancreatica

Eventuali problemi associati ad una ridotta produzione di enzimi da parte del pancreas sono accompagnati da sintomi tipici. I sintomi più comuni sono dolore e indigestione. Nelle donne e negli uomini i sintomi sono gli stessi. A seconda della gravità del processo, l'intensità del dolore e la gravità dei sintomi dispeptici possono essere diverse. I disturbi più indicativi in ​​violazione del pancreas:

  • la presenza della sindrome del dolore; localizzazione del dolore - cavità addominale superiore, ipocondrio sinistro; il dolore può o non può essere associato all'assunzione di cibo;
  • nausea frequente, è possibile vomito;
  • violazione dell'appetito verso il basso, fino alla completa assenza;
  • gonfiore e brontolio nello stomaco (l'inizio della flatulenza);
  • disturbi delle feci, più spesso diarrea; nelle feci possono esserci impurità di fibre non digerite, grasso;
  • segni di intossicazione (palpitazioni cardiache, aumento della fatica, debolezza generale, sudorazione, mal di testa);
  • un aumento delle dimensioni del fegato;
  • scolorimento della pelle (giallo), spesso nell'area di proiezione del pancreas.

Malattie associate a una diminuzione della produzione di enzimi:

  • pancreatite acuta (infiammazione del pancreas, spesso accompagnata da edema);
  • pancreatite cronica;
  • processi tumorali nel pancreas;
  • lo sviluppo del diabete mellito;
  • necrosi pancreatica.

Come fa male il pancreas negli esseri umani?

Il dolore derivante dai cambiamenti nel pancreas può essere di natura diversa: tirare sordo o tagliente, fino al pugnale (con peritonite). Dipende dalla natura e dall'entità della lesione della ghiandola, nonché dal coinvolgimento dei fogli peritoneali nel processo infiammatorio (peritonite). La pancreatite acuta con edema è caratterizzata da un dolore acuto e improvviso, spesso avvolgente, che si estende alla parte superiore dell'addome, al lato sinistro e alla regione lombare. A causa dell'edema, c'è una sensazione di pienezza nella posizione del pancreas, pressione sulla superficie interna delle costole. In questi casi, l'assunzione di antispastici è inefficace. Il dolore può diminuire leggermente solo in posizione seduta con il corpo inclinato in avanti e verso il basso. Al culmine del dolore (e talvolta prima che si verifichi), può iniziare il vomito, che si ripete più volte e non sempre porta sollievo. Il contenuto del vomito può essere mangiato cibo o bile (nel caso di uno stomaco vuoto), il sapore è acido o amaro. Sintomi simili (dolore acuto, vomito) possono essere osservati anche con esacerbazioni dell'osteocondrosi nella colonna lombare, malattie renali e fuoco di Sant'Antonio. Ulteriori ricerche aiuteranno a determinare il sospetto di pancreatite. Con l'osteocondrosi lombare, c'è dolore alle vertebre durante la palpazione, con problemi ai reni - un aumento del dolore quando si tocca la parte bassa della schiena, con l'herpes zoster sulla pelle c'è una caratteristica eruzione cutanea. La pancreatite è caratterizzata dall'assenza di tutti i sintomi elencati. La pancreatite cronica è caratterizzata da dolori di intensità leggermente inferiore e si verificano più spesso a causa di violazioni del regime alimentare. Il pericolo di esacerbazioni della pancreatite cronica è l'insorgenza di tumori pancreatici, compresi quelli maligni (cancro).

Diagnostica

Il trattamento deve essere prescritto da un medico specialista dopo una diagnosi approfondita. In caso di un attacco doloroso, è imperativo contattare un istituto medico per un aiuto qualificato. È necessario eseguire: 1. Test di laboratorio:

  • emocromo generale e dettagliato;
  • il livello degli enzimi pancreatici nel siero del sangue;
  • analisi del sangue biochimiche per glucosio, attività degli enzimi epatici e bilirubina;
  • analisi delle urine per i livelli di amilasi;
  • analisi delle feci per il livello di enzimi e grassi.

2. Esame ecografico della cavità addominale per identificare lo stato della struttura, determinare i contorni del pancreas, la pervietà dei dotti biliari, la presenza o l'assenza di calcoli nella cistifellea o nei dotti. 3. Radiografia - se non è possibile eseguire un'ecografia per lo stesso scopo. 4. Tomografia computerizzata a strati o risonanza magnetica per ottenere dati più accurati sullo stato degli organi addominali.

Come trattare le malattie del pancreas?

Dopo un esame approfondito, anche se non è necessaria un'operazione urgente, è necessario il ricovero in ospedale. Un attacco acuto di pancreatite viene trattato in ambiente ospedaliero creando riposo a letto. Il digiuno completo è prescritto per 1 - 2 giorni. Vengono introdotte soluzioni di iniezione di farmaci anestetici e antispastici (Baralgin, Platifillin), anticolinergici (atropina). Un impacco di ghiaccio viene applicato più volte alla regione epigastrica per 0,5 ore. Quali farmaci assumere è deciso dal medico curante. Vengono iniettati farmaci flebo endovenosi che riducono l'attività enzimatica del pancreas (Trasilol, Kontrikal, Gordox, Aprotinin). Per la prevenzione della disidratazione, vengono iniettate anche soluzioni saline speciali a goccia nel dosaggio prescritto dal medico. Già dopo la rimozione dei sintomi acuti, vengono prescritte una dieta speciale parsimoniosa e una terapia enzimatica sostitutiva - farmaci per somministrazione orale che migliorano la digestione (Creonte, Mezim-forte, Pancreatina, Panzinorm, Festal, Enzistal).

Come mangiare?

Nel periodo acuto della malattia, sono ammessi brodi e decotti deboli, cereali in acqua, cibo bollito o cotto a vapore:

  • strofinato;
  • sotto forma di purè di patate;
  • sotto forma di soufflé.

In futuro, per cucinare dovrebbero essere utilizzati carne, pesce, pollame con un basso contenuto di grassi. Prodotti lattiero-caseari fermentati, uova, composte, gelatina vengono gradualmente introdotti nella dieta. Una dieta rigorosa è prescritta per 3 mesi. Durante i periodi di remissione della pancreatite cronica, è necessario seguire anche la dieta. È meglio chiedere al proprio medico consigli individuali. Si consigliano piatti a base di carne magra, pollame, in particolare coniglio e vitello. I latticini dovrebbero essere ridotti in grasso. Le zuppe si cucinano meglio in brodi vegetali. Dalle bevande utili decotti alle erbe, composte, tè, gelatine. Nella pancreatite cronica, così come dopo una malattia acuta, è necessaria una nutrizione frazionata: da 6 a 8 volte al giorno in piccole porzioni.

Cosa escludere dalla dieta?

I seguenti cibi e bevande sono categoricamente controindicati con problemi al pancreas:

  • alcol;
  • bevande gassate;
  • caffè e cacao;
  • succhi dolci;
  • frattaglie;
  • carni affumicate;
  • cibi piccanti, salati, in salamoia, fritti;
  • cioccolato e pasticcini, soprattutto quelli ad alto contenuto di grassi (torte e torte alla crema).

Caratteristiche dell'anatomia: dov'è il pancreas umano?

La struttura del pancreas lo rende un organo unico che appartiene a due sistemi contemporaneamente e svolge una duplice funzione: digestiva ed endocrina. Le strutture di cui è composto producono contemporaneamente enzimi (coinvolti nella digestione del cibo) e ormoni, che svolgono un ruolo nei processi del metabolismo e della crescita del corpo. Pertanto, qualsiasi danno a un organo porta a gravi conseguenze e a trattamenti a lungo termine, a volte per tutta la vita. La posizione della ghiandola in prossimità di importanti organi digestivi può causare cambiamenti negli organi vicini durante la sua patologia.

Anatomia del pancreas

Nel pancreas (PZh), le superfici anteriore, posteriore e inferiore sono convenzionalmente distinte. Corrispondono ai bordi superiore, anteriore e inferiore dell'organo. Anatomicamente, il pancreas è diviso in testa, corpo, coda. Sulla superficie posteriore della testa c'è il processus uncinotus - tradotto dal latino significa il processo uncinato.

Il gancio si sviluppa in ognuno in modi diversi: può essere leggermente espresso o completamente assente. Nel 100% ha i suoi condotti: multi-ramificato, ramificato basso, intermedio.

La sua punta è intrecciata nel tessuto connettivo vicino alla colonna vertebrale. Un fascio vascolare passa attraverso la tacca che si forma nel sito della sua scarica.

Il suo stesso legamento è attaccato al processo uncinato del pancreas. L'apparato legamentoso rende immobile la ghiandola e, soprattutto, la sua testa, nonostante la sua posizione nel tessuto adiposo. Quando si esegue la resezione pancreatoduodenale, il legamento viene sezionato - questa è chiamata la chiave dell'operazione.

Il legamento pancreas-splenico fissa la coda del pancreas alla milza.

Tutto il succo pancreatico prodotto viene escreto attraverso il condotto principale (condotto di Wirsung) nel lume del duodeno. Si trova più vicino alla parte posteriore della ghiandola. I casi sono descritti quando si trova all'esterno della ghiandola e ha il proprio mesentere. C'è anche un altro condotto piuttosto grande - un ulteriore.

Negli adulti, gli indicatori della norma RV sono espressi dai seguenti numeri:

  • lunghezza - 16-23 cm,
  • larghezza - 9 cm,
  • spessore - 3 cm.

Topografia del pancreas

La difficoltà nel diagnosticare la patologia pancreatica durante un esame obiettivo è la sua posizione retroperitoneale, e quindi è impossibile palparla. Si trova direttamente dietro lo stomaco - sono separati dalla borsa retroperitoneale, adiacente alla parete addominale posteriore a livello delle prime vertebre lombari. A destra è delimitato dal fegato, dal basso - dall'intestino tenue e da parte dell'intestino crasso, dietro - dal rene sinistro con la sua vena, entra in contatto anche con l'aorta e il plesso celiaco. C'è anche la milza, che confina con la coda del pancreas.

Il pancreas occupa una posizione orizzontale, la testa è ricoperta da un'ansa del duodeno, lo stomaco è adiacente ad esso, separato dal peritoneo, la coda è curva verso l'alto ea contatto con la milza e parte del colon. In una proiezione topografica sulla parete addominale, il pancreas è visualizzato sopra l'ombelico di 5-10 cm, il corpo si trova a sinistra della linea mediana. La vena splenica corre lungo tutte le parti della ghiandola. L'aorta e la vena cava inferiore sono adiacenti alla testa..

Solo in posizione supina c'è il pancreas sotto lo stomaco.

Caratteristiche della struttura della ghiandola

Il pancreas è un organo che produce enzimi e ormoni. Il suo tessuto ha una struttura lobata - è costituito da molti acini (lobuli), separati da partizioni. L'acino svolge una funzione esocrina: produce succo pancreatico. Ciò è dovuto alla struttura di questa formazione: la parte secretoria e il condotto escretore attraverso il quale esce la secrezione pancreatica. Viene escreto attraverso il dotto comune di Wirsung, che si collega con lo stesso che lascia la cistifellea e scorre attraverso lo sfintere di Oddi nell'intestino tenue.

I tessuti pancreatici contengono isolotti di Langerhans, costituiti da 80-200 cellule. A seconda del tipo, vengono secreti alcuni ormoni che svolgono diverse funzioni:

  • α (25%) - sintetizza il glucagone,
  • β (60%) - insulina e amilina,
  • δ (10%) - somatostatina,
  • PP (5%) - presumibilmente produce polipeptide intestinale vasoattivo (VIP), polipeptide pancreatico (PP),
  • g - gastrina, che influenza l'acidità del succo gastrico.

Configurazione anatomica del sistema dotto intrapancreatico

Il sistema dei dotti pancreatici ha una struttura ad albero. Inizia con i dotti interlobulari degli acini e dei dotti intralobulari. Sono combinati in interlobulari, formando un dotto pancreatico comune - Wirsung -. Si estende attraverso l'intera ghiandola, si collega con la stessa che esce dalla cistifellea, trasformandosi in una fiala comune.

La struttura dello sfintere di Oddi

Attraverso lo sfintere di Oddi, il succo pancreatico e la bile entrano nel lume dell'intestino tenue. Lo sfintere stesso è la parte finale di due condotti combinati: il Wirsung e la bile comune. Questo è un tipo di caso di muscoli e tessuto connettivo situato nella papilla duodenale di Vater. Situato sulla parte discendente del duodeno, la sua superficie interna.

Dov'è il pancreas negli esseri umani?

Il pancreas è un organo allungato orizzontalmente, la parte principale si trova a sinistra della linea mediana dell'addome.

Il pancreas è protetto dai danni da tutti i lati grazie alla sua profonda localizzazione retroperitoneale. Situato tra lo strato muscolare della parete addominale anteriore e gli organi interni dell'apparato digerente di fronte, i muscoli della schiena e della colonna vertebrale dietro.

Dove il dolore si verifica durante l'infiammazione?

Il dolore nella patologia pancreatica può manifestarsi in luoghi diversi. Molto spesso, i processi infiammatori iniziano dalla testa del pancreas, quindi inizia a ferire sopra l'ombelico, a destra della linea mediana. Spesso, il sintomo del dolore inizia nell'epigastrio (nello stomaco) o sul lato destro, dove si trova la testa del pancreas e confina con lo stomaco e il fegato. Quindi si diffonde all'ipocondrio sinistro e alla schiena.

Se la patologia occupa un volume significativo del pancreas, si estende alla coda, il sintomo del dolore si irradia alla parte bassa della schiena o diventa di natura fuoco di Sant'Antonio. A volte si nota dolore nella regione atriale. In quale parte della ghiandola si è formata l'infiammazione, si può presumere alla palpazione:

  • sintomo positivo di Hubergritz-Skulsky - indica un'infiammazione del corpo (dolore a sinistra lungo la linea mentalmente tracciata tra la testa e la coda),
  • Punto di Hubergritz - con patologia nella coda (6 cm sopra l'ombelico sulla linea condizionale che lo collega e l'ascella),
  • Sintomo di Zakharyin - un segno di infiammazione alla testa (dolore all'epigastrio a destra),
  • Punto di Desjardins - sopra l'ombelico (10 cm) lungo il muscolo retto dell'addome a destra (infiammazione alla testa).

Fisiologia e funzioni di base del pancreas

Il pancreas svolge funzioni esocrine ed endocrine. La funzione esterna è quella di produrre succo pancreatico contenente enzimi attivi. La secrezione pancreatica è mescolata nel lume del duodeno con la bile e il succo intestinale. Continuano a partecipare alla digestione del cibo, iniziata nella cavità orale dalla saliva e dallo stomaco - succo gastrico.

Il succo pancreatico contiene più di 20 enzimi, combinati in 3 gruppi:

  • lipasi: scompone i grassi,
  • proteasi - proteine,
  • amilasi - carboidrati.

L'amilasi converte i carboidrati alimentari in oligosaccaridi (parti di una grande molecola), quindi altri enzimi del suo gruppo (maltasi, lattasi, invertasi) li scompongono in glucosio, la principale fonte di energia, che già entra nel sangue. Ognuno di questi enzimi ha le sue funzioni: ad esempio, un enzima come la lattasi è progettato per abbattere lo zucchero del latte - lattosio.

La lipasi agisce sui grassi, che nella loro forma originale non entrano nei vasi. Li converte in glicerina e acidi grassi. Il gruppo di enzimi che influenzano i lipidi include anche la colesterasi.

Un prerequisito per la normale digestione dei grassi è la presenza della bile, che è prodotta dalla cistifellea. Se c'è la colecistite, questo processo viene interrotto a causa della mancanza di acidi biliari. Emulsionano (rompono) grandi molecole di grasso in piccoli frammenti per una migliore digestione. Crea un'ampia superficie per l'azione della lipasi.

Le proteasi includono:

  • tripsina,
  • chimotripsina,
  • elastasi,
  • carbossipeptidasi,
  • ribonucleasi.
  • la tripsina scompone le proteine ​​in peptidi,
  • la carbossipeptidasi converte i peptidi in amminoacidi,
  • l'elastasi digerisce le proteine ​​e l'elastina.

Gli enzimi nel succo pancreatico sono inattivi. Sotto l'influenza dell'enterokinasi (un enzima dell'intestino tenue), che si attiva in presenza della bile, si attivano nel lume intestinale: il tripsinogeno viene convertito in tripsina. Con la sua partecipazione, cambiano anche altri enzimi: vengono attivati.

Cominciano a essere secreti non appena il cibo entra nel duodeno. Questo processo richiede 12 ore. La composizione qualitativa e quantitativa degli enzimi dipende dal cibo consumato. Ogni giorno vengono rilasciati più litri di succo pancreatico.

La funzione intrasecretoria del pancreas è svolta dalle cellule delle isole di Langerhans - producono 11 ormoni.

Tutti i tipi di ormoni prodotti dal pancreas sono interconnessi: se la sintesi di uno di essi viene disturbata, si verifica una grave patologia.

  • L'insulina è uno dei principali ormoni umani che controlla i livelli di zucchero nel sangue. Se la sua sintesi è disturbata, si sviluppa il diabete mellito.
  • Il glucagone - strettamente correlato all'insulina, è coinvolto nella scomposizione dei grassi, porta ad un aumento dei livelli di glucosio. E colpisce anche il livello di calcio e fosforo nel sangue, riducendoli.
  • Somatostatina: regola le funzioni di parti del cervello (ipotalamo e ghiandola pituitaria). Inibisce la formazione di serotonina e peptidi attivi sugli ormoni in tutti gli organi digestivi.
  • Il peptide vaso-intensivo colpisce gli organi digestivi, agisce come antispasmodico in relazione alla muscolatura liscia della cistifellea e ai vari sfinteri dell'apparato digerente.
  • Amilina: regola il glucosio nel sangue, le sue funzioni sono simili all'insulina.
  • Il polipeptide pancreatico influenza la peristalsi del pancreas e la secrezione degli enzimi digestivi.

    Rifornimento di sangue d'organo

    L'afflusso di sangue al pancreas viene effettuato dall'arteria mesenterica superiore e celiaca. Tra di loro si sviluppano abbondanti anastomosi - interne ed esterne. L'arteria celiaca è divisa in arteria epatica e splenica comune. L'arteria splenica corre lungo il bordo superiore del pancreas.

    A causa di molteplici anastomosi, la legatura delle arterie quasi non interrompe l'afflusso di sangue all'organo. Ma se l'integrità di qualcuno di essi viene violata (ad esempio, con resezione pancreatoduodenale) o manipolazioni sul pancreas (puntura, biopsia), in quasi tutti i casi si verifica un sanguinamento abbondante. È difficile fermarsi, a volte vengono applicati punti. Ciò si verifica nel RV invariato. Nell'infiammazione cronica, quando il processo progredisce, la dissezione della ghiandola avviene quasi senza sangue..

    Caratteristiche anatomiche e fisiologiche dell'organo

    Il pancreas è un organo con doppia secrezione. Il rapporto tra le parti esocrina e intrasecretoria della ghiandola è di circa 9: 1 della sua massa. È uno dei principali organi dell'apparato digerente, poiché produce enzimi attivi. La struttura del pancreas corrisponde alla funzione di digestione del cibo.

    La produzione di insulina con il controllo del metabolismo dei carboidrati, così come di altri ormoni coinvolti nel metabolismo, che influenzano indirettamente la crescita umana, lo stato della mucosa dello stomaco e dell'intestino, avviene in cellule speciali delle isole di Langerhans. Il numero di isole che producono ormoni raggiunge 1,5 milioni, il tessuto stesso è 1-3% della massa totale dell'organo.

    Patologie che insorgono nel pancreas

    In relazione alle varie funzioni del pancreas svolte, la patologia si divide anche in 2 grandi parti:

    • pancreatite,
    • violazione del metabolismo dei carboidrati.

    Non c'è relazione tra loro, ogni violazione è un risultato funzionale o organico separato della patologia.

    Con una violazione della funzione escretoria del pancreas, si sviluppa pancreatite - acuta o esacerbazione cronica. Le malattie hanno gravi complicazioni in tutti i casi di rinvio prematuro a uno specialista. Con la pancreatite, la necrosi pancreatica può svilupparsi rapidamente, il che porta nel più breve tempo possibile al rapido sviluppo della necrosi e persino alla morte di una persona.

    Quando le isole di Langerhans sono coinvolte nel processo patologico, la produzione di ormoni viene interrotta. Patologia che si sviluppa con una carenza:

    • insulina - diabete mellito (la conversione del glucosio in grasso e glicogeno diminuisce o si arresta),
    • glucagone - un antagonista dell'insulina (si sviluppa l'obesità, la scomposizione del glicogeno in acidi grassi si arresta e si accumula nei muscoli e nel fegato, contribuisce ad aumentare il peso corporeo),
    • somatostatina - che blocca la produzione dell'ormone della crescita nella ghiandola pituitaria - somatotropina (si sviluppa gigantismo, acromegalia),
    • amilasi - diabete mellito.

    Come viene diagnosticato un organo??

    La diagnosi di patologia pancreatica viene eseguita secondo uno schema specifico. Interpreta il ruolo del reclamo del paziente, anamnesi dettagliata.

    La patologia RV viene diagnosticata con metodi funzionali e di laboratorio. I test di laboratorio includono quanto segue:

    • glicemia,
    • sangue e urina per la diastasi,
    • feci per elastasi,
    • se si sospetta un tumore maligno: sangue per antigene canceroso, tessuto per istologia,
    • se necessario, analisi del sangue biochimiche (bilirubina, transaminasi, colesterolo, proteine ​​totali e sue frazioni).

    Per uno studio più dettagliato della patologia, vengono eseguiti esami del sangue per gli ormoni pancreatici, test funzionali allo stress.

    I metodi di esame funzionale includono quanto segue:

    • Ultrasuoni della cavità addominale e dello spazio retroperitoneale: lo studio è sicuro, anche un bambino può subirlo, è prezioso per la sua precisione. È una sorta di metodo di prevenzione: un esame annuale consente di identificare tempestivamente la patologia all'inizio del suo sviluppo.
    • La TC (tomografia computerizzata) utilizza i raggi X per produrre sezioni di immagini della ghiandola e dei tessuti e degli organi circostanti e la loro immagine tridimensionale. Serve per chiarire la diagnosi clinica se l'ecografia per qualsiasi motivo non è informativa. Controindicato durante l'infanzia, le donne in gravidanza, con intolleranza allo iodio.
    • La risonanza magnetica per immagini è un metodo diagnostico estremamente accurato. Si basa sull'interazione di un campo magnetico con il corpo umano.

    Lo studio delle caratteristiche della struttura anatomica, fisiologica e biologica del pancreas nei diversi stadi dell'ontogenesi (formazione degli organi) è un mezzo affidabile per identificare e cercare modi per prevenire anomalie congenite della ghiandola (pancreatite, necrosi pancreatica, anomalie dei dotti e varianti della loro localizzazione). A tale scopo vengono utilizzati metodi citologici e istologici. Sulla base delle caratteristiche dei risultati della ricerca sui tessuti, è possibile trarre conclusioni sulla possibile patologia nel nascituro..

    Come monitorare il tuo pancreas?

    Il pancreas è un organo che riceve poca attenzione nel suo stato normale. Spesso, già con lo sviluppo della malattia, quando sorgono problemi di salute, è necessario seguire alcune regole:

    • aderenza a una dieta: l'esclusione di alcuni alimenti nocivi e le restrizioni sul cibo è un prerequisito per il trattamento di successo, nei casi più gravi, il cibo dietetico è prescritto per lungo tempo,
    • evitare l'alcol, che è una delle principali cause di pancreatite,
    • smettere di fumare, che colpisce i vasi sanguigni e i tessuti dell'organo stesso, che contribuisce allo sviluppo del cancro,
    • assunzione di essenziali per la vita dell'organo e della persona stessa dei farmaci essenziali prescritti (terapia enzimatica sostitutiva, terapia insulinica), nonché vitamine, microelementi, medicinali per la cura di malattie concomitanti,
    • bere abbastanza liquidi,
    • fare un massaggio speciale della ghiandola come prescritto da un medico (consiste in una serie di esercizi).

    Tutte le raccomandazioni sono riassunte in qualsiasi libro di testo di medicina interna, calcolato per un uso diffuso.

    Il ruolo della dieta nel trattamento del pancreas

    La dieta è parte integrante del trattamento. La sua importanza nella terapia complessa non è inferiore alla prescrizione di medicinali. La dieta è importante per qualsiasi patologia del pancreas, così come durante la loro remissione. Nelle gravi complicanze della pancreatite, quando la funzione esterna del pancreas è disturbata, nel diabete mellito, la funzione ormonale della ghiandola, la dieta è prescritta per tutta la vita. La minima inosservanza può portare a gravi conseguenze e persino alla morte..

    Errori nella nutrizione durante il processo infiammatorio nel pancreas causano un aumento della produzione di enzimi e portano all'autodigestione della ghiandola, ulteriore sviluppo della necrosi dei tessuti. Questo accade quando mangi cibi proibiti: grassi, fritti, affumicati, piccanti.

    Esiste un intero elenco di prodotti vietati e soggetti a restrizioni per l'uso all'interno della tabella di Pevzner n. 5, che in varie modifiche è prescritta al paziente in determinate fasi della malattia. In caso di disturbi associati alla produzione di insulina, anche l'aderenza alla dieta n. 9 di Pevzner con restrizione dei carboidrati è una parte importante del trattamento e della prevenzione delle complicanze pericolose per la vita..

    Per evitare problemi di salute, è necessario consultare prontamente un medico. Un trattamento complicato potrebbe non essere necessario se si consulta uno specialista in una fase iniziale della malattia.

    Pancreas

    Il pancreas (lat. Pancreas) è un organo endocrino a secrezione mista che svolge funzioni digestive e regolatrici dello zucchero nel corpo umano. Filogeneticamente, questa è una delle ghiandole più antiche. Per la prima volta i suoi rudimenti compaiono nelle lamprede; negli anfibi si può già trovare un pancreas multilobulare. L'organo è rappresentato da una formazione separata in uccelli e rettili. Negli esseri umani, questo è un organo isolato che ha una chiara divisione in lobuli. La struttura del pancreas umano è diversa da quella degli animali..

    Struttura anatomica

    Il pancreas è costituito da tre sezioni: testa, corpo, coda. Non ci sono confini chiari tra i reparti, la divisione avviene sulla base della posizione delle formazioni adiacenti rispetto all'organo stesso. Ogni sezione è composta da 3-4 lobi, a loro volta suddivisi in lobuli. Ogni lobulo ha il proprio dotto escretore, che scorre nell'interlobulare. Questi ultimi vengono combinati in azioni. Combinando, i lobi formano un dotto pancreatico comune.

    L'apertura del condotto comune è facoltativa:

    • Lungo la strada, il dotto comune è combinato con il dotto biliare comune, formando un dotto biliare comune, che si apre con un foro all'apice della papilla duodenale. Questa è l'opzione più comune..
    • Se il dotto non è combinato con il dotto biliare comune, si apre con un'apertura separata all'apice della papilla duodenale.
    • I dotti lobari non possono essere combinati in uno comune dalla nascita, la loro struttura è diversa l'una dall'altra. In questo caso, uno di questi è combinato con il dotto biliare comune e il secondo si apre con un'apertura indipendente, chiamata dotto pancreatico aggiuntivo.

    Posizione e proiezione sulla superficie del corpo

    L'organo si trova retroperitonealmente, nello spazio retroperitoneale superiore. Il pancreas è protetto in modo affidabile da lesioni e altri danni, poiché di fronte è coperto dalla parete addominale anteriore e dagli organi addominali. E dietro: la base ossea della colonna vertebrale e i potenti muscoli della schiena e della parte bassa della schiena.

    Il pancreas viene proiettato sulla parete addominale anteriore come segue:

    • La testa è nell'ipocondrio sinistro;
    • Il corpo si trova nella regione epigastrica;
    • Coda - nell'ipocondrio destro.

    Per determinare dove si trova il pancreas, è sufficiente misurare la distanza tra l'ombelico e l'estremità dello sterno. La sua massa principale si trova a metà di questa distanza. Il bordo inferiore è 5-6 cm sopra l'ombelico, il bordo superiore è 9-10 cm ancora più alto.

    Conoscere le aree di proiezione aiuta il paziente a determinare dove fa male il pancreas. Con la sua infiammazione, il dolore è localizzato principalmente nella regione epigastrica, ma può essere somministrato sia all'ipocondrio destro che a quello sinistro. Nei casi più gravi, il dolore colpisce l'intero piano superiore della parete addominale anteriore.

    Scheletrotopia

    La ghiandola si trova a livello della prima vertebra lombare, come se si piegasse attorno ad essa. Possibilmente pancreas alto e basso. Alto - a livello dell'ultima vertebra toracica, basso - a livello della seconda lombare e sotto.

    Syntopy

    La sintopia è la posizione di un organo in relazione ad altre formazioni. La ghiandola si trova nel tessuto retroperitoneale, in profondità nell'addome.

    Per le sue caratteristiche anatomiche, il pancreas ha una stretta interazione con il duodeno, l'aorta, il dotto biliare comune, la vena cava superiore e inferiore, l'aorta addominale superiore (mesenterica superiore e splenica). Il pancreas interagisce anche con lo stomaco, il rene sinistro e la ghiandola surrenale, la milza.

    Importante! Una tale vicinanza a molti organi interni crea il rischio di diffondere il processo patologico da un organo all'altro. Con l'infiammazione di una delle formazioni di cui sopra, il processo infettivo può diffondersi al pancreas e viceversa..

    La testa copre completamente la curva del duodeno, qui si apre anche il dotto biliare comune. Davanti alla testa c'è il colon trasverso e l'arteria mesenterica superiore. Dietro: la cavità inferiore e le vene portali, i vasi renali.

    Il corpo e la coda sono coperti davanti dallo stomaco. Ad essa sono adiacenti l'aorta e i suoi rami, la vena cava inferiore e il plesso nervoso. La coda può entrare in contatto con le arterie mesenteriche e spleniche, nonché con il polo superiore del rene e della ghiandola surrenale. Nella maggior parte dei casi, la coda è ricoperta di grasso su tutti i lati, specialmente nelle persone obese.

    Struttura istologica e microscopica

    Se guardi la sezione sotto ingrandimento, noterai che il tessuto ghiandolare (parenchima) è costituito da due elementi: cellule e stroma (aree di tessuto connettivo). Lo stroma contiene vasi sanguigni e dotti escretori. Esegue una connessione tra i lobuli e favorisce la secrezione.

    Per quanto riguarda le celle, ce ne sono 2 tipi:

    1. Endocrino - secernendo ormoni direttamente nei vasi adiacenti, svolgendo una funzione intrasecretoria. Le cellule sono combinate in diversi gruppi (isolotti di Langerhans). Queste isole pancreatiche contengono quattro tipi di cellule, ognuna delle quali sintetizza il proprio ormone.
    2. Esocrino (secretorio): sintetizza e secerne enzimi digestivi, svolgendo così le funzioni esocrine. All'interno di ogni cellula ci sono granuli riempiti con sostanze biologicamente attive. Le cellule vengono raccolte in acini terminali, ciascuno dei quali ha il proprio condotto escretore. La loro struttura è tale che successivamente si fondono in un condotto comune, la cui sezione terminale si apre all'apice della papilla duodenale.

    Fisiologia

    Quando il cibo entra nella cavità dello stomaco e con la sua successiva evacuazione nella cavità dell'intestino tenue, il pancreas inizia a secernere attivamente enzimi digestivi. Questi metaboliti vengono inizialmente prodotti in forma inattiva, in quanto sono metaboliti attivi in ​​grado di digerire i propri tessuti. Una volta nel lume intestinale, vengono attivati, dopodiché inizia la fase della cavità della digestione del cibo.

    Enzimi che svolgono la digestione intracavitaria del cibo:

    1. Tripsina.
    2. Chimotripsina.
    3. Carbossipeptidasi.
    4. Elastase.
    5. Lipasi.
    6. Amilasi.

    Dopo che la digestione è terminata, i nutrienti scomposti vengono assorbiti nel flusso sanguigno. Normalmente, in risposta a un aumento della glicemia, il pancreas risponderà immediatamente con il rilascio dell'ormone insulina.

    L'insulina è l'unico ormone che riduce lo zucchero nel nostro corpo. È un peptide la cui struttura è una catena di amminoacidi. L'insulina è prodotta in una forma inattiva. Una volta nel flusso sanguigno, l'insulina subisce diverse reazioni biochimiche, dopo di che inizia a svolgere attivamente la sua funzione: utilizzare il glucosio e altri zuccheri semplici dal sangue nelle cellule dei tessuti. Con l'infiammazione e altre patologie, la produzione di insulina diminuisce, si instaura uno stato di iperglicemia e successivamente diabete mellito insulino-dipendente.

    Un altro ormone è il glucagone. Il ritmo della sua secrezione è monotono per tutto il giorno. Il glucagone rilascia glucosio da composti complessi, aumentando lo zucchero nel sangue.

    Funzioni svolte e ruolo nel metabolismo

    Il pancreas è un organo del sistema endocrino che appartiene alle ghiandole a secrezione mista. Svolge funzioni esocrine (produzione di enzimi digestivi nella cavità dell'intestino tenue) e intrasecretorie (sintesi di ormoni regolatori dello zucchero nel flusso sanguigno). Giocando un ruolo importante nella nostra vita, il pancreas svolge:

    • Funzione digestiva: partecipazione alla digestione del cibo, scomposizione dei nutrienti in composti semplici.
    • Funzione enzimatica: produzione e rilascio di tripsina, chimotripsina, carbossipeptidasi, lipasi, elastasi, amilasi.
    • Funzione ormonale: secrezione continua di insulina e glucagone nel flusso sanguigno.

    Il ruolo dei singoli enzimi

    Tripsina. È assegnato inizialmente come un proenzyme. Si attiva nella cavità dell'intestino tenue. Una volta attivato, inizia ad attivare altri enzimi digestivi. La tripsina scompone i peptidi in amminoacidi, stimola la digestione della cavità.

    Lipasi. Scompone i grassi in monomeri di acidi grassi. Viene escreto come proenzima, attivato dall'azione della bile e degli acidi biliari. Partecipa all'assorbimento delle vitamine liposolubili. Il livello di lipasi è determinato dall'infiammazione e da altre patologie.

    Amilasi. Marcatore di danno alle cellule del pancreas, enzima organo-specifico. Il livello di amilasi viene determinato nelle prime ore nel sangue di tutti i pazienti con sospetta infiammazione pancreatica. L'amilasi scompone i carboidrati complessi in quelli semplici, aiuta l'assorbimento del glucosio.

    Elastase. Un enzima organo-specifico che indica il danno cellulare. Funzione dell'elastasi: partecipazione alla scomposizione della fibra alimentare e del collagene.

    Infiammazione del pancreas (pancreatite)

    Patologia frequente tra la popolazione adulta, in cui è presente una lesione infiammatoria dello stroma e del parenchima del pancreas, accompagnata da gravi sintomi clinici, dolore e compromissione della struttura e delle funzioni dell'organo.

    Come fa male il pancreas e altri sintomi di infiammazione caratteristici della pancreatite:

    1. Herpes zoster dolore che si irradia all'ipocondrio destro o sinistro. Meno comunemente, il dolore occupa l'intero pavimento addominale superiore. La natura dell'herpes zoster del dolore è dovuta alla posizione ravvicinata del plesso del nervo mesenterico superiore. A causa della sua struttura, l'irritazione di una parte del nervo porta alla diffusione di un impulso nervoso a tutte le fibre nervose adiacenti. Il dolore come un cerchio stringe la parte superiore dell'addome. Il dolore si verifica dopo un pasto pesante o dopo un grasso.
    2. Disturbi dispeptici: nausea, vomito, feci molli (diarrea) mescolate con grasso. Ci possono essere diminuzione dell'appetito, gonfiore, brontolio.
    3. Sintomi di intossicazione: mal di testa, debolezza, vertigini. In un processo acuto, si osserva la temperatura corporea subfebrilare. La febbre febbrile non è comune per la pancreatite.

    Questi segni sono caratteristici della forma di infiammazione edematosa (iniziale). Con il progredire della malattia, l'infiammazione colpisce aree sempre più profonde del tessuto, che alla fine porta alla necrosi e alla necrosi dei singoli lobuli, alla rottura della struttura e delle funzioni dell'organo. La clinica di questa condizione è luminosa, il paziente ha bisogno di cure mediche immediate. Ciò è dovuto al fatto che il dolore è più pronunciato, il paziente si precipita e non riesce a trovare una posizione comoda.

    Come identificare l'infiammazione del pancreas

    Per identificare l'una o l'altra patologia del pancreas, compresa l'infiammazione, un sintomo di dolore non è sufficiente. Sono prescritti metodi di esame di laboratorio e strumentali.

    I metodi di laboratorio includono:

    • Analisi del sangue clinico per rilevare la presenza di segni di infiammazione e intossicazione. Un'accelerazione della velocità di sedimentazione degli eritrociti, un aumento del numero di leucociti, i cambiamenti qualitativi nella formula dei leucociti parlano a favore dell'infiammazione..
    • Chimica del sangue. L'infiammazione è indicata da un aumento delle proteine ​​totali, cambiamenti qualitativi nella composizione proteica del sangue. Se nel sangue si trova un alto contenuto di amilasi e altri enzimi organo-specifici, possiamo parlare con sicurezza di danni e distruzione delle cellule ghiandolari.
    • Analisi biochimica delle urine. Il danno e l'infiammazione della ghiandola sono segnalati dalla comparsa di diastasi (amilasi) nelle urine.
    • Test funzionali che valutano il lavoro del pancreas dal livello di secrezione di ormoni ed enzimi.
    • Analisi delle feci per identificare l'impurità di grassi e saponi non digeriti - steatorrea. È un segno indiretto di infiammazione e disfunzione del pancreas.
    • Esame ecografico degli organi addominali. Metodo di ispezione visiva per valutare la struttura e la struttura del pancreas. Con l'infiammazione nel parenchima della ghiandola, si verificheranno cambiamenti strutturali, che lo specialista può vedere chiaramente anche ad occhio nudo.
    • La risonanza magnetica è un metodo di esame a raggi X basato su aree contrastanti di densità inferiore. La risonanza magnetica viene eseguita prima dell'intervento chirurgico per valutare il grado di danno e la struttura dell'organo, il volume dell'intervento.
    • Fibrogastroduodenoscopia (FGDS). Consente di valutare le condizioni dello stomaco, del duodeno e della struttura della papilla duodenale. Eseguito anche per diagnosi differenziale e diagnosi più accurate.

    Se necessario, è possibile eseguire laparoscopia, ERCP, radiografia normale della cavità addominale, MSCT. Questi metodi sono necessari per la diagnosi differenziale e per stabilire più accuratamente l'eziologia e la diagnosi topica della malattia..

    Il ruolo endocrino del pancreas

    Il ruolo della ghiandola è importante anche nel diabete mellito. Con questa patologia, il livello di produzione di insulina diminuisce, il livello di glucosio nel sangue aumenta. Questo porta alla formazione di emoglobina glicata. Alla fine, tutti i processi di trasporto e metabolici vengono interrotti nel corpo, l'immunità e le difese sono ridotte. Questa condizione può essere compensata dalla somministrazione parenterale o enterale di insulina esogena, che compensa la mancanza del proprio ormone..

    Pertanto, il pancreas, svolgendo importanti funzioni nel nostro corpo, contribuisce alla normale digestione e digestione. Mantiene la glicemia a un livello costante, partecipa ai processi metabolici. Con la sua sconfitta, si verificano gravi violazioni dell'omeostasi, il livello di salute e stile di vita diminuisce. Monitorare le condizioni del pancreas e non lasciare che il corso di possibili malattie faccia il loro corso per evitare spiacevoli conseguenze.

    La struttura e la funzione del pancreas

    Tutti i processi nel corpo umano sono regolati da determinati enzimi e ormoni. Sono prodotti dalle ghiandole della secrezione interna ed esterna. Il più grande di questi è il pancreas..

    È il secondo tratto digestivo più grande dopo il fegato. Questa ghiandola ha una struttura complessa e svolge funzioni molto importanti, garantisce i normali processi di digestione, nonché l'assorbimento del glucosio, prevenendo un aumento della sua quantità nel sangue. Pertanto, una qualsiasi delle sue patologie interrompe gravemente le funzioni vitali dell'intero organismo..

    caratteristiche generali

    In precedenza, il pancreas era considerato solo un muscolo. Fu solo nel XIX secolo che si scoprì che produce il proprio segreto, che regola la digestione. Le ricerche dello scienziato N. Pavlov hanno rivelato quali importanti funzioni svolge il pancreas nel corpo umano.

    In latino, questo organo si chiama pancreas. Pertanto, la sua malattia principale è la pancreatite. È abbastanza comune poiché il normale funzionamento del pancreas è associato a tutti gli altri organi del tratto gastrointestinale. Dopo tutto, interagisce con molti di loro..

    Questa ghiandola è chiamata pancreas, anche se quando la persona è in posizione verticale, si trova dietro lo stomaco. Si tratta di un organo piuttosto grande - la dimensione del pancreas normalmente varia da 16 a 22 cm, ha una forma allungata, leggermente ricurva. La sua larghezza non supera i 7 cm e il suo peso è di 70-80 g La formazione del pancreas si verifica già a 3 mesi di sviluppo intrauterino e quando il bambino nasce, le sue dimensioni sono 5-6 mm. All'età di dieci anni, aumenta 2-3 volte.

    Posizione

    Poche persone sanno che aspetto ha il pancreas, molti non sanno nemmeno dove sia. Questo organo è il più protetto di tutti gli altri nella cavità addominale, poiché si trova in profondità. Di fronte, è coperto dallo stomaco, tra di loro c'è uno strato grasso: l'omento. La testa della ghiandola è, per così dire, avvolta nel duodeno e dietro di essa è protetta dalla colonna vertebrale e dai muscoli spinali.

    Il pancreas si trova orizzontalmente, è allungato su tutto lo spazio peritoneale nella parte superiore di esso. La sua parte più grande - la testa - si trova a livello della prima e della seconda vertebra lombare sul lato sinistro. La maggior parte del pancreas si trova a metà strada tra l'ombelico e lo sterno inferiore. E la sua coda raggiunge l'ipocondrio sinistro.

    Il pancreas è in stretto contatto con molti organi e grandi vasi. Oltre allo stomaco, interagisce direttamente con il duodeno e con i dotti biliari. D'altra parte, tocca il rene sinistro e la ghiandola surrenale e la sua estremità: la milza. L'aorta, i vasi renali e la vena cava inferiore sono adiacenti alla ghiandola dietro e l'arteria mesenterica superiore davanti. Riguarda anche il grande plesso nervoso.

    Struttura

    L'anatomia del pancreas umano è piuttosto complessa. Oltre al fatto che i suoi tessuti sono composti da diversi tipi di cellule e rappresentano una struttura multi-lobulare, si compone di tre sezioni. Non ci sono confini chiari tra di loro, ma in una persona sana adulta, si può vedere che la ghiandola ha la forma di una virgola, situata orizzontalmente nella parte superiore della cavità addominale. Consiste di una testa: questa è la sua parte più grande, il cui spessore a volte raggiunge i 7-8 cm, un corpo e una coda.

    La testa della ghiandola si trova nell'anello duodenale, a destra della linea mediana dell'addome. Si trova vicino al fegato e alla cistifellea. La sua parte più larga forma un processo a forma di uncino. E nel passaggio al corpo si forma un restringimento, chiamato collo. La struttura del corpo della ghiandola è triangolare, ha la forma di un prisma. Questa è la parte più lunga. Il corpo è snello, non più largo di 5 cm. E la coda del pancreas è ancora più sottile, leggermente curva, ha la forma di un cono. Si trova a sinistra ed è diretto leggermente verso l'alto. La coda raggiunge la milza e il bordo sinistro del colon.

    Inoltre, la struttura del pancreas è caratterizzata dalla presenza di due tipi di tessuto. Queste sono cellule ordinarie e stroma, cioè tessuto connettivo. È in esso che si trovano i vasi sanguigni ei dotti della ghiandola. E anche le cellule che lo compongono sono diverse, ce ne sono due tipi. Ognuno di loro svolge le proprie funzioni..

    Le cellule endocrine svolgono una funzione intrasecretoria. Producono ormoni e li rilasciano direttamente nel flusso sanguigno attraverso i vasi adiacenti. Tali cellule si trovano in gruppi separati, chiamati isolotti di Langerhans. Si trovano principalmente nella coda del pancreas. Le isole di Langerhans sono costituite da quattro tipi di cellule che producono determinati ormoni. Queste sono cellule beta, alfa, delta e PP.

    Il resto delle cellule - pancreatite esocrina - costituisce il tessuto principale della ghiandola o del parenchima. Producono enzimi digestivi, cioè svolgono una funzione esocrina o esocrina. Esistono molti di questi cluster cellulari, chiamati acini. Sono combinati in lobuli, ognuno dei quali ha il proprio dotto escretore. E poi si combinano in un comune.

    Il pancreas ha una vasta rete di vasi sanguigni. Inoltre, è dotato di un gran numero di terminazioni nervose. Questo aiuta a regolare il suo lavoro, garantendo la normale produzione di enzimi e ormoni. Ma proprio per questo, qualsiasi patologia della ghiandola porta alla comparsa di forti dolori e spesso si diffonde ad altri organi..

    Condotti

    Il ruolo principale del pancreas nel corpo umano è garantire una normale digestione. Questa è la sua funzione esocrina. Il succo pancreatico prodotto all'interno della ghiandola entra nel tratto digestivo attraverso il sistema di condotti. Partono da tutti i piccoli lobuli che compongono ciascuna sezione della ghiandola.

    Tutti i dotti del pancreas sono combinati in un comune, il cosiddetto dotto di Virsung. Il suo spessore va da 2 a 4 mm, va dalla coda alla testa della ghiandola approssimativamente nel mezzo, espandendosi gradualmente. Nella regione della testa, si collega più spesso al dotto biliare. Insieme, entrano nel duodeno attraverso la grande papilla duodenale. Il passaggio è chiuso dallo sfintere di Oddi, che impedisce al contenuto dell'intestino di rientrare.

    La fisiologia del pancreas fornisce un'elevata pressione nel suo condotto comune. Pertanto, la bile non penetra lì, perché la pressione nei dotti biliari è inferiore. Solo alcune patologie possono portare alla penetrazione della bile nel pancreas. Questa è una violazione delle sue funzioni, quando la secrezione di succo pancreatico diminuisce, spasmo dello sfintere di Oddi o blocco del condotto da calcoli biliari. Per questo motivo, non si verifica solo il ristagno del succo pancreatico nella ghiandola, ma anche la bile viene gettata al suo interno..

    Questa connessione dei dotti del pancreas e della cistifellea diventa anche la ragione per cui si osserva ittero ostruttivo nei processi infiammatori della ghiandola negli adulti. Dopotutto, una parte del dotto biliare passa attraverso il suo corpo e può essere compressa a causa dell'edema. Inoltre spesso porta alla diffusione dell'infezione da un organo all'altro..

    A volte, a causa di anomalie dello sviluppo congenite, uno dei dotti non si collega a quello comune ed esce indipendentemente nel duodeno nella parte superiore della testa del pancreas. La presenza di un tale condotto aggiuntivo, che si chiama santoria, è osservata nel 30% delle persone, questa non è una patologia. Sebbene, quando il condotto principale è bloccato, non può far fronte al deflusso del succo pancreatico, quindi è inutile.

    Funzioni

    Il pancreas è un organo di secrezione mista. Dopotutto, è costituito da cellule diverse, ciascuna delle quali produce determinati ormoni o enzimi. È il succo pancreatico rilasciato dalla ghiandola che aiuta a digerire il cibo normalmente. E anche l'ormone insulina, responsabile dell'assorbimento del glucosio, è prodotto da questa ghiandola..

    Pertanto, il pancreas svolge diverse funzioni:

    • partecipa ai processi di digestione;
    • produce enzimi di base per la scomposizione di proteine, grassi e carboidrati;
    • produce insulina e glucagone per regolare i livelli di zucchero.

    Una combinazione di molti fattori è necessaria affinché la ghiandola svolga correttamente le sue funzioni. La sua salute dipende dal normale funzionamento di fegato, cistifellea, duodeno, dalla corretta circolazione sanguigna e dalla trasmissione degli impulsi nervosi. Tutto ciò influisce sulla sua funzione, massa e struttura. La dimensione normale del pancreas in una persona sana non deve superare i 23 cm e il suo aumento può indicare qualsiasi patologia.

    Funzione digestiva

    Il pancreas produce succo pancreatico, che contiene gli enzimi necessari per abbattere proteine, grassi e carboidrati dal cibo. In un solo giorno vengono prodotti circa 600 ml di succo, a volte la sua quantità può aumentare fino a 2000 ml. E il tipo e la quantità di enzimi dipendono dalle caratteristiche della nutrizione umana. Dopotutto, il pancreas può adattarsi e stimolare la produzione di esattamente quegli enzimi che sono necessari al momento.

    La produzione di succo pancreatico inizia dopo che il cibo è entrato nello stomaco. Anche se questo processo inizia spesso già alla vista del cibo o dall'inalazione del suo odore. Allo stesso tempo, un segnale viene inviato attraverso le fibre nervose alle cellule della ghiandola, iniziano a produrre determinate sostanze.

    Gli enzimi prodotti dal pancreas sono prodotti in forma inattiva, poiché sono piuttosto aggressivi e possono digerire i tessuti della ghiandola stessa. Si attivano solo dopo essere entrati nel duodeno. C'è un enzima chiamato enterokinase. Attiva rapidamente la tripsina, che è un attivatore di tutti gli altri enzimi. Se, in alcune patologie, l'enterocinasi entra nel pancreas, tutti gli enzimi si attivano e iniziano a digerire i suoi tessuti. Si verifica infiammazione, quindi necrosi e completa distruzione dell'organo.

    Questa ghiandola secerne vari enzimi. Alcuni di loro sono in grado di abbattere proteine, amminoacidi, nucleotidi, altri aiutano nella digestione dei grassi e nell'assorbimento dei carboidrati:

    • Nucleasi: ribonucleasi e desossiribonucleasi abbattono il DNA e l'RNA di organismi estranei che sono entrati nel tratto digerente.
    • Le proteasi sono coinvolte nella disgregazione delle proteine. Esistono molti di questi enzimi: la tripsina e la chimotripsina scompongono quelle proteine ​​che sono già state parzialmente digerite nello stomaco, la carbossipeptidasi scompone gli amminoacidi e l'elastasi e la collagenasi scompongono le proteine ​​del tessuto connettivo e le fibre alimentari.
    • Gli enzimi che scompongono i grassi sono molto importanti. Questa è una lipasi, che è anche coinvolta nella produzione di vitamine liposolubili, e fosfolipasi, che accelera l'assorbimento dei fosfolipidi..

    Molti enzimi sono secreti dal pancreas per la scomposizione dei carboidrati. L'amilasi è coinvolta nell'assorbimento del glucosio, scompone i carboidrati complessi e la lattasi, la saccarasi e la maltasi rilasciano il glucosio dalle sostanze corrispondenti.

    Funzione ormonale

    Poche persone hanno idea di cosa serva il pancreas. Di solito lo scoprono quando compaiono alcune patologie. E il più comune di questi è il diabete mellito. Questa malattia è associata a un ridotto assorbimento del glucosio. Questo processo è fornito dall'insulina, un ormone prodotto dal pancreas. Se la sua produzione viene interrotta, la quantità di glucosio nel sangue aumenta.

    Alcune cellule del pancreas, situate nelle isole di Langerhans, producono ormoni per regolare l'assorbimento dei carboidrati, nonché per normalizzare i processi metabolici.

    • L'insulina aiuta a convertire il glucosio in glicogeno. Questa sostanza può accumularsi nel tessuto muscolare e nel fegato e viene utilizzata secondo necessità..
    • Il glucagone ha l'effetto opposto: scompone il glicogeno e lo converte in glucosio.
    • La somatostatina è necessaria per bloccare la sovrapproduzione di alcuni altri ormoni ed enzimi.
    • Il polipeptide pancreatico stimola la produzione di acido gastrico.

    Ogni persona ha bisogno di capire quali funzioni importanti svolge il pancreas. Partecipa ai processi metabolici, mantiene i normali livelli di zucchero e fornisce la digestione. Varie violazioni del suo lavoro influenzano lo stato generale di salute e riducono la qualità della vita umana..