Elastasi coprologica

Sintomi

L'elastasi pancreatica umana è uno degli enzimi pancreatici presenti nel succo pancreatico e duodenale e appartiene alla famiglia delle elastasi acide. La determinazione dell'elastasi coprologica viene utilizzata per valutare la funzione esocrina del pancreas. Una diminuzione della sua attività viene rilevata nei pazienti con pancreatite cronica, cancro del pancreas, diabete mellito di tipo 1, nei bambini con fibrosi cistica, che riflette l'insufficienza della funzione pancreatica esocrina in questi gruppi di pazienti.

CE-1, elastasi-1 nelle feci; elastasi pancreatica-1.

Test immunologico (ELISA).

Mkg / g (microgrammi per grammo).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi adeguatamente per lo studio?

  • Eliminare l'assunzione di lassativi, l'introduzione di supposte rettali, oli, limitare (d'accordo con il medico) l'assunzione di farmaci che influenzano la motilità intestinale (belladonna, pilocarpina, ecc.) E farmaci che influenzano il colore delle feci (ferro, bismuto, solfato di bario), entro 72 ore prima della raccolta delle feci.

Informazioni generali sullo studio

Nella pratica medica, la determinazione della quantità di elastasi-1 nelle feci in combinazione con manifestazioni cliniche viene utilizzata per diagnosticare l'insufficienza pancreatica esocrina.

Lo studio è consigliato quando si esaminano pazienti con sospetto diabete mellito (il diabete mellito secondario dovuto a disfunzione pancreatica esocrina si verifica molto più spesso di quanto si pensasse in precedenza, i risultati di numerosi studi dimostrano che bassi livelli di elastasi pancreatica influenzano in modo significativo la capacità di controllare i livelli di glucosio nel sangue); colelitiasi, sindrome postcolecistectomia, osteoporosi (in un terzo dei pazienti con osteoporosi, c'è una diminuzione del livello di elastasi pancreatica e vitamina D), cambiamenti involutivi (legati all'età) nel pancreas, in pazienti con fibrosi cistica, pancreatite cronica, malattie autoimmuni,.

La misurazione della quantità di elastasi pancreatica è un modo semplice e non invasivo per valutare la funzione pancreatica, consentendo la diagnosi di insufficienza pancreatica esocrina (la sensibilità del metodo va dal 90 al 100%, la specificità dal 93 al 98%). La sensibilità del metodo è inferiore in caso di insufficienza pancreatica inespressa, ma in caso di disfunzione moderata e grave della ghiandola raggiunge il 100%.

L'elastasi pancreatica è una proteina specifica prodotta dal pancreas. Viene secreto nel duodeno, dove è coinvolto nel processo di digestione. La mancanza di questa proteina causa una serie di disturbi fisiologici. La determinazione della quantità di elastasi pancreatica-1 nelle feci viene utilizzata per valutare la capacità del pancreas di produrre enzimi digestivi (funzione esocrina).

L'elastasi appartiene alla famiglia delle proteasi, è un'endoproteasi (scompone le molecole proteiche pre-alterate), partecipa al processo di digestione, scomponendo altre proteine. L'enzima, originariamente chiamato elastasi pancreatica, si è rivelato essere un altro tipo di elastasi, non specifico per il pancreas. Questo termine è ancora usato dai medici, ma in realtà questo enzima appartiene alla famiglia delle elastasi simili alla chimotripsina. Nella letteratura medica, questo enzima è spesso indicato come elastasi coprologica..

I sintomi dell'insufficienza pancreatica possono includere gonfiore, dolore addominale, nausea, diarrea, fibre alimentari non digerite nelle feci, iperacidità, sintomi di reflusso gastroesofageo, intolleranza alimentare.

Identificazione dell'insufficienza della funzione esocrina del pancreas, la sua correzione nelle prime fasi consente di evitare cambiamenti metabolici pronunciati nel corpo associati a un'alimentazione inadeguata. Il malassorbimento (assorbimento alterato) di grassi e proteine, di regola, è accompagnato da una carenza di vitamine (specialmente quelle liposolubili - A, D, E, K), oligoelementi essenziali. Con una concomitante disfunzione pancreatica esocrina, diventa più difficile per i pazienti diabetici controllare i livelli di glucosio nel sangue entro i livelli target.

A cosa serve la ricerca?

  • Esame di pazienti con sospetta disfunzione pancreatica;
  • diagnosi differenziale con altre cause di diarrea cronica;
  • esame preventivo di persone sane.

Quando è programmato lo studio?

  • Con sospetto di diabete mellito, colelitiasi, sindrome postcolecistectomia, stenosi della grande papilla duodenale, neoplasie maligne del pancreas, osteoporosi, alterazioni involontarie (legate all'età) nel pancreas, fibrosi cistica, pancreatite cronica, malassorbimento nelle malattie autocroniche,.

Cosa significano i risultati?

Valori di riferimento:> 200,00 μg / g.

Se il livello di elastasi coprologica nelle feci è entro i valori di riferimento, significa che non c'è insufficienza della funzione pancreatica esocrina.

Una diminuzione degli indicatori nell'intervallo da 100 a 200 μg / g di feci indica un'insufficienza moderata e meno di 100 μg / g di feci è caratteristico di una grave insufficienza della funzione pancreatica.

Cosa può influenzare il risultato?

  • Un background comorbido pronunciato (presenza di patologie concomitanti) può ridurre la specificità del metodo e richiedere una diagnosi differenziale mirata.
  • Con una concomitante disfunzione pancreatica esocrina, diventa più difficile per i pazienti diabetici controllare i livelli di glucosio nel sangue entro il target.
  • [06-006] Amilasi totale nel siero
  • [02-009] Amilasi pancreatica
  • [08-042] Coprogramma
  • [08-006] Antigene embrionale canceroso (CEA)
  • [06-050] Proteina C-reattiva, quantitativamente (metodo altamente sensibile)
  • [13-020] Fattore reumatoide
  • [13-015] Anticorpi contro antigeni nucleari (ANA), screening

Chi assegna lo studio?

Gastroenterologo, pediatra, internista, medico di base.

Analisi delle feci per elastasi che mostra

Quali sintomi necessitano di analisi

L'esame delle feci è prescritto per i disturbi digestivi, che sono caratterizzati da alcuni sintomi:

Le manifestazioni cliniche sono direttamente correlate alla carenza di proteine ​​─ riproduzione eccessiva della flora intestinale condizionatamente patogena. Le feci cambiano colore, consistenza e odore. Ci sono viscosi, molli, con frammenti di cibo non digerito

Il colore dello sgabello è grigio o con una sfumatura verde, ha un aspetto untuoso.
In rari casi, i pazienti hanno polifeci ─ diarrea intensa, il numero di movimenti intestinali al giorno 1000 go più.
Segni dispeptici ─ gonfiore dovuto all'aumento della produzione di gas, pesantezza dopo aver mangiato, a volte nausea e bruciore di stomaco.
Segni generali (soggettivi) ─ debolezza, letargia, ridotta capacità di lavorare, attenzione distratta, un leggero aumento della temperatura corporea (non più di 37,5 ° C), disidratazione, perdita di appetito, peso corporeo, disturbo del comportamento.
A causa della mancanza di proteine, si sviluppa l'edema. La carenza di vitamina K provoca lo sviluppo di anemia, la formazione di piccole emorragie sottocutanee.

L'enzima pancreatico, a seconda delle sue funzioni, si divide in due tipi:

  • Elastasi-1 o pancreatica. È prodotto nelle cellule secretorie (acinose) della ghiandola e viene fornito al lume intestinale insieme ad altri enzimi sotto forma di proelastasi. Lì, quando interagisce con la tripsina, viene convertita in elastasi e partecipa ai processi di scissione dei prodotti proteici. Questo enzima è specifico, non viene rilevato in altri tessuti o organi.
  • Elastase-2 o siero. Un enzima che, durante i processi infiammatori del pancreas, entra nel flusso sanguigno attraverso le membrane cellulari distrutte. In un processo patologico acuto, i livelli sierici di elastasi aumentano in modo significativo. Questo è determinato esaminando il sangue. La concentrazione inizia ad aumentare dopo 6 ore dall'inizio della malattia, raggiunge il suo picco il secondo giorno. L'enzima ha una lunga emivita, quindi rimane nel sangue fino a 5 giorni, a volte più di una settimana.

Elastasi sierica

Se sospetti una violazione del tratto gastrointestinale e del pancreas in un bambino o in un adulto, l'analisi può essere eseguita sulla base di feci o siero di sangue. Il test dell'elastasi sierica è prescritto in caso di dolore addominale in un paziente.

Inoltre, è di due tipi:

  • Elastasi pancreatica 1. Questo è un enzima con un peso molecolare di 30.000. Una sostanza è prodotta dal pancreas e circola liberamente attraverso il sangue all'interno del corpo. Oppure può circolare con un inibitore che sopprime l'attività enzimatica.
  • Elastasi pancreatica 2. Il suo peso molecolare è 25.000. Si consiglia un'analisi in caso di sospetto di nefrite, artrite o enfisema.

Insieme all'esame del sangue e delle feci per l'elastasi, i medici possono prescrivere un'analisi di un altro enzima: la lipasi pancreatica. È un enzima pancreatico il cui compito è abbattere gli acidi grassi, i grassi e il glicerolo.

Formazione

Lo studio della concentrazione di elastasi non richiede una formazione specifica. Il paziente non ha bisogno di seguire una dieta rigorosa o interrompere il trattamento con preparati enzimatici, poiché le sostanze di origine animale non influenzano il risultato dell'analisi scatologica. L'elenco dei farmaci che devono essere esclusi prima di assumere biomateriali è piuttosto ridotto.

Quando interrompere l'assunzione di farmaci prima del test?

3-4 giorni prima dell'analisi dell'elastasi, è necessario interrompere l'assunzione di farmaci come:

  • lassativi, compresi vaselina e oli di ricino;
  • farmaci che influenzano la contrazione intestinale (Belladonna, Pilocarpina, ecc.);
  • supposte e unguenti rettali;
  • altri farmaci che influenzano la capacità secretoria del pancreas.

Si consiglia di limitare il consumo di cibi grassi, fritti, affumicati, piccanti e eccessivamente salati. È vietato assumere biomateriali dopo clistere e irrigoscopia. I preparati di bismuto, bario e magnesio riducono drasticamente il valore diagnostico dell'analisi.

Analisi delle feci per la preparazione dell'elastasi e la raccolta del materiale

Per conoscere il contenuto di elastasi, è necessario superare un test delle feci. Questo darà un'idea del fatto che il pancreas stia funzionando correttamente e se produca gli enzimi necessari nella quantità ottimale per la normale digestione..

L'analisi può essere eseguita in qualsiasi clinica. Prima di passare, devi assolutamente visitare un medico. Il paziente non deve interrompere l'assunzione di farmaci se è sottoposto a terapia. Le feci devono essere raccolte in un contenitore di plastica da soli. Può essere acquistato in qualsiasi farmacia o ospedale

I contenitori per urina e feci differiscono, è necessario prestare attenzione a questo, poiché nel secondo caso all'interno è presente una spatola speciale per prelevare materiale, che semplifica la procedura

Il contenitore deve essere riempito fino a 1/3 del suo volume. In questo caso, devi lavarti e assicurarti che le secrezioni genitali, così come l'urina, non entrino nel biomateriale. Le feci possono essere raccolte al mattino o alla sera e quindi conservate in frigorifero a una temperatura compresa tra 2 e 6 gradi. In condizioni favorevoli, gli enzimi rimangono invariati per molto tempo, quindi puoi stare certo che i risultati sono corretti. In laboratorio viene eseguito il dosaggio immunoenzimatico, che fornisce un quadro completo del contenuto e della quantità di enzimi nelle feci.

Questo test è così importante perché il contenuto di elastasi nelle feci non è influenzato dall'età e dal sesso, dai farmaci e da altre condizioni che di solito distorcono i risultati di altri studi. Il biomateriale è in grado di persistere a lungo, mentre gli enzimi non perdono le loro proprietà. È l'elastasi che non è in grado di cambiare nell'intestino crasso, a differenza di altri enzimi pancreatici, quindi questo studio è attivamente utilizzato dai medici.

Livelli enzimatici normali nel biomateriale

Gli indici di elastasi-1 in un neonato sono leggermente inferiori al normale, ma a due settimane di età raggiungono livelli normali. Solo uno specialista altamente qualificato dovrebbe analizzare i dati ottenuti. La decodifica dei risultati è la seguente.

  • Valori di EP> 200 μg / g indicano una normale funzione pancreatica. Maggiore è il valore, migliore è la funzione di questo organo (quando l'elastasi pancreatica> 500 μg / go solo 500 - buona).
  • Valore 100-200 mcg / g - insufficienza pancreatica lieve.
  • Valore EP

Cioè, se l'indicatore è più del normale, non avrà alcun significato clinico. Ma quando lo studio rivela un livello insufficiente di elastasi, è necessario iniziare il trattamento.

"Gold standard" nella diagnosi e valutazione della funzione esocrina del pancreas. Un indicatore che riflette lo stato della funzione esocrina del pancreas. L'elastasi è un enzima proteolitico, con m.v. 28.000 Da, che, a differenza di altri enzimi proteolitici, è in grado di abbattere l'elastina, che fa parte del tessuto connettivo. Distinguere tra elastasi pancreatica e leucocitaria. L'elastasi pancreatica (elastasi 1) viene sintetizzata nel pancreas ed escreta come proelastasi insieme ad altri enzimi nel duodeno, dove viene convertita in elastasi sotto l'azione della tripsina. L'elastasi 1 non si degrada nell'intestino, pertanto il suo contenuto nelle feci viene utilizzato come indicatore della funzione esocrina del pancreas. Il test è specifico per l'elastasi pancreatica umana 1, pertanto l'assunzione di elastasi esogena (di origine animale) non influisce sui risultati del test, non è necessario interrompere il trattamento prima del test. La sensibilità diagnostica e la specificità del test, che superano il 90%, nonché la sua praticità per il paziente, fanno di questo metodo un test quasi ideale, il "gold standard" per la diagnosi dei disturbi della funzione pancreatica esocrina. L'elastasi 1, che è bassa nei neonati, raggiunge i livelli degli adulti entro le 2 settimane di età. L'elastasi pancreatica può entrare nel sangue in quantità maggiori in caso di infiammazione del pancreas (pancreatite)

La determinazione dell'elastasi 1 nelle feci è particolarmente importante nella diagnosi della fibrosi cistica, una malattia ereditaria in cui la struttura e la funzione delle cellule che rivestono i dotti esocrini delle ghiandole esocrine sono disturbate, il che porta a danni ai polmoni, al tratto gastrointestinale e all'interruzione dei processi digestivi (con una significativa diminuzione del contenuto di pancreas elastasi nelle feci). Solo la diagnosi precoce può prevenire la morte di questa malattia.

La determinazione dell'elastasi pancreatica nelle feci è utile per confermare o escludere la presenza di insufficienza della funzione pancreatica esocrina dovuta a pancreatite cronica, tumore pancreatico, colelitiasi o diabete (moderata diminuzione della concentrazione).

Valori normali e deviazioni

Come risultato dell'analisi, il parametro studiato può essere chiamato elastasi pancreatica, elastasi 1 o pancreatopeptidasi E.

La norma negli adulti

Il valore normale dell'elastasi nelle feci è compreso tra 200 e 500 μg / g. Con un risultato nell'intervallo di 100-200 μg / g, viene rilevata un'insufficienza escretoria lieve e moderata del pancreas.

Nei bambini

Il normale contenuto di elastasi nelle feci non dipende dall'età e dal sesso del paziente (ad eccezione del valore nei neonati).

Una diminuzione della capacità secretoria della ghiandola in un bambino con un'alta probabilità può essere causata da un cambiamento nella dieta o da un'intolleranza a determinati alimenti (celiachia, ipolattasia).

Valori nei neonati

Nei neonati, nelle prime 2 settimane di vita, il livello di elastasi è fisiologicamente ridotto. Nei bambini più grandi, il contenuto di enzimi corrisponde agli indicatori degli adulti.

Elastasi nelle feci 80

Un grave grado di insufficienza secretoria della ghiandola, in cui si osservano risultati inferiori a 80 μg / g, può essere causato da motivi come:

  • pancreatite cronica;
  • intolleranza al glutine (celiachia) e al lattosio (ipolattasia);
  • diabete;
  • fibrosi cistica;
  • Morbo di Crohn;
  • tumori della ghiandola e dei dotti escretori;
  • colelitiasi;
  • epatite;
  • disfunzione del sistema ghiandolare con sostituzione del tessuto connettivo funzionale;
  • distruzione delle cellule esocrine.

Si può osservare una falsa diminuzione quando si assumono farmaci che inibiscono la motilità intestinale.

Le patologie pancreatiche che sono accompagnate da un grave grado di insufficienza secretoria non sono asintomatiche. Si manifestano con nausea, vomito, schiumosità e scolorimento delle feci, stitichezza, comparsa di sangue, muco e particelle di cibo non digerito durante i movimenti intestinali, forte dolore addominale, odore acido o putrido dei gas intestinali.

Più di 500

Livelli elevati di elastasi sono meno preoccupanti per i professionisti. Se il risultato è compreso tra 500 e 700 μg / g, si raccomanda l'osservazione e il monitoraggio ripetuto della concentrazione dell'enzima..

Se si supera il valore di 700 mcg / g, al paziente viene prescritto un ulteriore esame per confermare o escludere pancreatite acuta, calcoli biliari, tumori cancerosi e metastasi nel pancreas.

L'assunzione di lassativi può causare falsi risultati..

La patologia ghiandolare, che è accompagnata da un livello molto elevato di elastasi, si manifesta con sintomi quali debolezza, diarrea, gonfiore e dolore addominale, anemia da carenza di vitamine del gruppo B, perdita di peso e fragilità delle ossa.

Se ci sono deviazioni, il medico può prescrivere una nuova analisi per escludere errori di laboratorio.

Preparazione ed esecuzione dello studio

Il materiale biologico per esaminare un paziente per l'elastasi pancreatica sono le feci. Volume consigliato per analisi 5-10 g.

Poiché l'enzima è associato all'assunzione di cibo, i risultati dell'analisi dipendono direttamente da ciò che la persona ha assunto. Pertanto, la preparazione è necessaria prima di passare le feci. Tre giorni prima dello studio, è necessario interrompere l'assunzione di farmaci a base di oli (lassativi), pilocarpina (migliora la secrezione delle ghiandole digestive, aumenta il tono delle pareti intestinali), belladonna (rilassa la muscolatura liscia del tratto gastrointestinale).

Per ottenere indicatori accurati, la pulizia o clisteri medicinali non devono essere eseguiti prima di eseguire l'analisi. Esami radiografici controindicati utilizzando un mezzo di contrasto (bario).

L'analisi delle feci per l'elastasi pancreatica è meglio fare al mattino. La mattina del giorno del test, raccogli le feci in un contenitore di plastica o vetro pulito usando una spatola, segno, indicando i tuoi dati e invia al laboratorio. Puoi raccogliere una porzione serale di feci e conservare in frigorifero durante la notte.

Per determinare il contenuto quantitativo di elastasi nelle feci, viene utilizzato un metodo di ricerca immunologica. Si basa sulla reazione anticorpo-antigene. Il test scat standard include corpi monoclonali che riconoscono immediatamente l'enzima pancreatico. Questo metodo è una priorità, poiché ha un'elevata sensibilità e specificità..

Ciò significa che il test:

  • determina inequivocabilmente il deficit cronico di elastasi secretoria;
  • nel 93% dei casi viene registrata una patologia cronica del pancreas;
  • rivela la malattia nella fase iniziale con un decorso lieve e moderato.

La modifica dell'attività dell'elastasi pancreatica è un processo molto lento. La sua ricerca viene eseguita non più di 1-2 volte l'anno, poiché non ci saranno cambiamenti significativi negli indicatori durante questo periodo.

In quali casi viene assegnato e cosa mostra

L'analisi della concentrazione di elastasi nelle feci è prescritta per i sintomi delle patologie del tratto gastrointestinale, che sono accompagnate da un cambiamento nella funzione escretoria del pancreas. Una deviazione della concentrazione di questo enzima dal normale indica un fallimento della secrezione di tutte le sostanze digestive prodotte.

La determinazione del livello di elastasi nelle feci viene utilizzata per confermare diagnosi di tumori e infiammazioni della ghiandola, intolleranza al lattosio e altre malattie.

Questo studio è prescritto per l'eccessiva produzione di gas, disturbi addominali dopo aver mangiato, ostruzione intestinale e disbiosi, diarrea, quantità eccessive di massa fecale, presenza di inclusioni estranee nella scarica, ecc..

L'analisi del livello di elastasi è considerata più informativa rispetto allo studio di altre endopeptidasi, perché non si disintegra nell'intestino e permette di differenziare le malattie del pancreas da altre malattie gastrointestinali. La sensibilità del metodo raggiunge il 93% e la specificità è del 95%. La bassa degradabilità dell'enzima garantisce la conservazione a lungo termine del biomateriale senza perdere il valore diagnostico del risultato.

Preparazione ed esecuzione dello studio

Prima di iniziare la ricerca, il paziente non deve interrompere l'assunzione di farmaci. Prima di donare le feci per l'elastasi, il paziente deve raccogliere il volume richiesto al mattino in uno speciale barattolo di plastica utilizzando una spatola di plastica, quindi imballare, firmare i suoi dati e consegnare le feci al laboratorio in esame.

Il vantaggio principale di questo studio è considerato la debole degradabilità dell'elastasi (conservazione a lungo termine del materiale in condizioni positive).

Per il test è necessario un piccolo campione di feci. Con l'ausilio di alcune tecniche metodologiche viene eseguito uno studio immunologico che permette di identificare l'elastasi pancreatica 1.

Inoltre, viene utilizzato anche il dosaggio immunoenzimatico. I risultati dello studio sono registrati nella rivista.

Motivi di deviazione dalla norma

I motivi principali che portano a una diminuzione del rilascio di elastasi:

  • Lesione cronica della natura infiammatoria dei tessuti della ghiandola.
  • Distruzione (distruzione) del parenchima pancreatico esocrino.
  • Disfunzione congenita del sistema escretore e dei dotti della ghiandola con sostituzione secondaria del tessuto connettivo.
  • Violazione del deflusso del succo pancreatico.

Gli indici di elastasi non sono fondamentali nella diagnosi. L'analisi viene effettuata nella complessa diagnosi delle malattie del pancreas. È prescritto a pazienti con condizioni gravi, quando la nomina di un regime di trattamento richiede un approccio individuale attento..

Descrizione dell'enzima elastasi

L'apparato digerente non può fare a meno del pancreas. È questo organo che produce enzimi molto importanti che sono necessari per il normale funzionamento del corpo nel suo insieme..

L'elastasi è un enzima nel pancreas. È contenuto nelle feci di una persona sana dalla nascita. Questo enzima aiuta ad abbattere le proteine ​​durante la digestione. Se ci sono disturbi del pancreas, questo indicatore si trova in una concentrazione troppo bassa. Ciò indica una pancreatite progressiva, una malattia grave che non risponde bene al trattamento..

Se vedi uno di questi nomi, puoi star certo che stiamo parlando proprio di questo enzima, indispensabile nei processi metabolici del corpo umano..

conclusioni

L'utilizzo dei livelli di elastasi fecale come marker dell'attività funzionale ha aspetti sia positivi che negativi..

Fattori positivi del metodo

Fattori negativi del metodo

Alta affidabilità della correlazione del contenuto del marcatore nelle feci nell'insufficienza pancreatica secretoria moderata e grave

Elevata specificità in relazione alla funzione esocrina della pancreatite secretoria

Comprovata correlazione con i risultati del test secretina-pancreozmina

Tempo di inattività e metodo non invasivo

Il marker è intatto rispetto ad altre proteinasi

Il metodo è insensibile alla terapia farmacologica concomitante

Valori di concentrazione stabili nelle feci per un lungo periodo

· "Non problematico" in termini di stoccaggio e trasporto di materiale per la ricerca (feci)

Il principale metodo di diagnosi differenziale nella malattia di Crohn e nella fibrosi cistica

· La necessità di liofilizzare il substrato (feci) per prevenire la "diluizione"

Difficoltà di diagnosi differenziale di insufficienza pancreatica secretoria primaria e secondaria

Rappresentatività relativamente bassa con bassa attività del processo patologico (spesso il marker rientra nel range normale)

Costo elevato del metodo diagnostico

· Bassa selettività per le frazioni enzimatiche. Valuta solo l'attività secretoria generale

L'uso diffuso di questo metodo ha senso quando si valuta la dinamica della funzione esocrina del pancreas, utilizzando un marker quando è impossibile condurre un test secretina-pancreozmina, valutare l'efficacia del trattamento, diagnosi differenziale di malattie come il morbo di Crohn, fibrosi cistica infantile e patologia oncologica. Dato l'elevato numero di fattori che possono influenzare l'attendibilità dei dati finali, il costo relativamente alto della ricerca di laboratorio, la bassa affidabilità con lievi variazioni nella funzione esocrina, non è sempre possibile fare affidamento su un solo criterio diagnostico.

Il test della pancreatoelastasi ha un certo valore diagnostico, ma in combinazione con gli indicatori dell'amilasi del sangue, un coprogramma, un esame del sangue generale, l'efficienza diagnostica aumenta in modo significativo.

L'elastasi-1 (elastasi pancreatica-1) è un enzima speciale prodotto dal pancreas. Uno studio per la presenza di questo enzima viene effettuato utilizzando un'analisi biochimica. Questo indicatore ha un valore diagnostico indipendente, ma è più spesso studiato insieme alla determinazione del livello di amilasi, OAC e un coprogramma. La determinazione del livello di questo indicatore nelle feci viene utilizzata per valutare il lavoro del pancreas. Questa analisi viene eseguita con il metodo ELISA, per questo vengono utilizzate le feci, che vengono raccolte in un contenitore sterile. L'indicatore normale per un adulto varia da 201 μg / g. Il test del campione può richiedere da uno a nove giorni.

Analisi delle feci per elastasi pancreatica-1

L'elastasi pancreatica-1 è un enzima prodotto dal pancreas e analizzato mediante analisi biochimiche. Questo indicatore ha un valore diagnostico indipendente, ma più spesso viene eseguito insieme alla determinazione dell'amilasi totale, del coprogramma e della QUERCIA. La determinazione della concentrazione di elastasi pancreatica-1 nelle feci viene utilizzata per valutare il lavoro del pancreas. Per l'analisi eseguita da ELISA vengono utilizzate le feci raccolte in un contenitore sterile. I valori normativi per gli adulti vanno da 201 μg / g. Il tempo di completamento della ricerca varia da 1 a 9 giorni.

L'elastasi pancreatica -1 è un enzima prodotto dal pancreas e analizzato mediante analisi biochimiche. Questo indicatore ha un valore diagnostico indipendente, ma più spesso viene eseguito insieme alla determinazione dell'amilasi totale, del coprogramma e della QUERCIA. La determinazione della concentrazione di elastasi pancreatica-1 nelle feci viene utilizzata per valutare il lavoro del pancreas. Per l'analisi eseguita con il metodo ELISA vengono utilizzate le feci raccolte in un contenitore sterile. I valori normativi per gli adulti vanno da 201 μg / g. Il tempo di completamento della ricerca varia da 1 a 9 giorni.

L'elastasi è un enzima del gruppo delle idrolasi con un peso molecolare fino a 28 mila unità di carbonio. A differenza di altre proteasi, questo enzima scompone la proteina strutturale delle fibre elastiche, che fa parte del tessuto connettivo, della pelle e delle pareti dei vasi sanguigni. Esistono due forme di elastasi: pancreatica e leucocitaria. L'elastasi pancreatica-1 si forma nel pancreas, dopodiché viene escreta sotto forma di proelastasi insieme ad altri enzimi nell'intestino tenue, dove viene convertita in elastasi con l'aiuto della serina proteasi. L'elastasi pancreatica-1 non è degradata nell'intestino, quindi la sua concentrazione nelle feci è un marker di regolazione della composizione e della quantità di succo pancreatico nel pancreas.

L'elastasi, insieme alla tripsina e alla chimotripsina, appartiene al gruppo delle serina proteasi, poiché contiene serina nel centro attivo. Gli enzimi elencati sono definiti come un'unica famiglia, rappresentando oltre il 40% della concentrazione proteica totale della regione pancreatica esocrina. L'elastasi-1 pancreatica ha una specificità maggiore della tripsina, quindi si attiva in caso di separazione dei legami peptidici, che sono formati da aminoacidi. L'elastasi pancreatica-1 può essere coinvolta nella scomposizione dell'elastina proteica, che non viene decomposta da tripsina e chimotripsina.

La determinazione dell'elastasi pancreatica-1 nelle feci viene spesso utilizzata per diagnosticare la fibrosi cistica. La fibrosi cistica è una patologia geneticamente determinata in cui vengono interrotte la struttura e la funzionalità delle cellule situate sui dotti escretori delle ghiandole escretorie. Come risultato della malattia, i polmoni, lo stomaco, l'intestino possono essere colpiti (quando analizzati, si riscontra una significativa diminuzione della quantità di elastasi pancreatica-1 nelle feci). Il test dell'elastasi pancreatica-1 è un metodo di ricerca specifico altamente sensibile ampiamente utilizzato in endocrinologia, gastroenterologia ed epatologia.

Indicazioni

I test per l'elastasi pancreatica-1 nelle feci sono prescritti per determinare l'insufficienza pancreatica secretoria, diagnosticare la fibrosi cistica, la pancreatite cronica e le neoplasie maligne. Inoltre, l'analisi è indicata per monitorare la terapia dell'insufficienza enzimatica pancreatica. I sintomi in cui viene eseguito un test dell'elastasi pancreatica-1 sono gonfiore, sensazione di dolore o pesantezza all'addome dopo aver mangiato, disturbi delle feci (diarrea, costipazione), improvvisa perdita di peso, un cambiamento nel colore, consistenza e odore delle feci (colore grigio, aumento viscosità), rilevamento di residui di cibo non digerito nelle feci. Non ci sono controindicazioni per lo studio.

La specificità dell'analisi delle feci per la concentrazione di elastasi pancreatica-1 raggiunge il 93-95%, la sensibilità è del 93%. Un altro vantaggio di questo studio è la debole degradabilità dell'elastasi pancreatica-1, che consente di garantire la conservazione a lungo termine del materiale nelle condizioni della sua raccolta.

Preparazione per analisi e raccolta di materiale biologico

Viene prelevato un campione di feci per la ricerca. Si consiglia di effettuare l'analisi al mattino (dalle 7.00 alle 11.00). Prima del test, il cibo è consentito, poiché l'elastasi fornita con il cibo non viene distrutta quando è nell'intestino e non influisce sui risultati dell'esame. Alcuni giorni prima dell'analisi delle feci, è importante evitare di assumere lassativi, supposte rettali o preparati a base di bario. L'analisi deve essere eseguita prima di eseguire altre manipolazioni (clisteri, colonscopia). Il trattamento farmacologico (assunzione di enzimi pancreatici) non influenza i risultati della determinazione dell'elastasi pancreatica-1 nelle feci.

Durante la raccolta del biomateriale, è importante attenersi a diverse regole: osservare la sterilità del contenitore e anche garantire che l'urina non penetri nel campione per l'analisi durante la defecazione. Successivamente, è necessario trasferire le feci in un contenitore speciale (circa 30-60 ml) e chiudere saldamente il coperchio. Prima di essere inviato per la ricerca, un campione di feci deve essere refrigerato a una temperatura compresa tra +5 e +8 gradi. Per determinare la quantità di elastasi pancreatica-1, le feci possono essere raccolte durante il giorno. In alcuni casi è consentito il congelamento a -20 ° C.

L'analisi viene eseguita mediante il dosaggio immunoenzimatico. Sul fondo di una piastra ELISA in plastica viene applicato uno strato di anticorpi che riconoscono esclusivamente l'elastasi pancreatica umana-1. L'enzima del campione di biomateriale studiato si lega agli anticorpi, immobilizzandosi sulla piastra. Il sito della biotina è etichettato con un colorante. Il grado di intensità del colore (determinato con metodo spettrofotometrico) è direttamente proporzionale alla concentrazione di elastasi nel campione. Il tempo di analisi va da 1 a 9 giorni, a seconda del carico di lavoro del laboratorio e delle attrezzature utilizzate.

Valori normali dell'enzima nel materiale di prova

I valori di riferimento vanno da 201 μg / ge oltre. Nei neonati, la quantità di elastasi pancreatica-1 è inferiore al normale, ma entro il 14 ° giorno raggiunge il livello di un adulto.

Aumentando e diminuendo la quantità di enzima nelle feci

Un cambiamento degli indicatori verso l'alto non è una patologia, pertanto le ragioni di un aumento della quantità di elastasi pancreatica-1 nelle feci non hanno significato clinico..

La ragione principale della diminuzione della quantità di elastasi pancreatica-1 è la presenza nel paziente di insufficienza pancreatica esocrina di varia gravità, neoplasia maligna di questo organo, fibrosi cistica, diabete mellito di tipo 1 o 2, enterite granulomatosa o pancreatite. Motivi più rari per una diminuzione della quantità di elastasi pancreatica-1 nelle feci possono essere l'assunzione di olio di ricino, il surriscaldamento o l'ipotermia del campione analizzato, l'uso di preparati di magnesio e bismuto nel trattamento o l'esame preliminare dell'intestino mediante raggi X con un mezzo di contrasto (diversi giorni prima del test).

Trattamento delle deviazioni dai valori normali

A causa dell'elevata sensibilità e specificità del test, l'analisi per rilevare la quantità di elastasi nelle feci è uno standard comune per la determinazione di molte malattie in endocrinologia clinica. Con i risultati dello studio, è consigliabile contattare immediatamente il medico, un endocrinologo, un gastroenterologo o un terapista. Per correggere le deviazioni fisiologiche dalla norma, è importante aderire a tutte le regole di preparazione per l'analisi..

Il tasso di elastasi pancreatica nelle feci: preparazione per la ricerca e interpretazione dei risultati dell'analisi

L'elastasi pancreatica è presente nel corpo di ogni persona letteralmente dalla sua stessa nascita. Una carenza di questo enzima nel corpo può portare a malattie del tratto gastrointestinale, pancreas, sviluppo di pancreatite.

Il ruolo dell'elastasi nel corpo umano

L'analisi delle feci per l'elastasi è consigliata a tutti, indipendentemente dall'età o dal sesso, nonché dallo stato di salute attuale; uno studio tempestivo eviterà problemi al tratto gastrointestinale.

L'elastasi (elastasi coprologica, Pancreatopeptidasi E) è uno dei pochi enzimi nel corpo umano che non cambia quando passa attraverso l'intestino. Pertanto, analizzando le feci per l'elastasi pancreatica, è possibile valutare lo stato attuale del pancreas, la cui funzione principale è la sintesi della maggior parte degli enzimi che entrano nell'intestino insieme al succo pancreatico.

Il compito dell'elastasi è quello di scomporre le proteine, l'elasticità e le altre proteine ​​che una persona riceve con il cibo.

L'elastina ha, infatti, solo un analogo: il collagene. Tuttavia, il collagene si trova esclusivamente negli alimenti di origine animale, mentre l'elastina si trova negli alimenti animali e vegetali. Il consumo regolare di alimenti contenenti questo enzima ha un buon effetto sulla pelle, sui capelli e sul tratto digestivo.

L'elastasi nelle feci sarà comunque presente nei bambini e negli adulti. La domanda è se una persona ha una quantità sufficiente di enzimi prodotti dal corpo o meno della norma. Se il valore è troppo alto o troppo basso, consultare il medico e intraprendere le azioni appropriate..

È possibile eseguire un'analisi per l'elastasi pancreatica presso qualsiasi centro diagnostico, poiché questo studio è incluso nell'elenco dei test standard.

Come fare il test?

Le feci di una persona prima della consegna non richiedono una preparazione speciale. Consiste nel raccogliere campioni e sottoporli alla ricerca. Un chirurgo o un gastroenterologo può rilasciare un rinvio per l'analisi dell'enzima elastasi previa consultazione e esame appropriato..

I seguenti sintomi possono essere un segnale che dovrebbe essere presa un'analisi:

  • disagio doloroso e sensazioni vivide nell'addome,
  • fuoco di Sant'Antonio e dolore concentrato,
  • le feci diventano giallastre,
  • il bianco degli occhi e della pelle diventa giallo,
  • ci sono sospetti dopo un'ecografia (infiammazione del pancreas).

La sedia deve essere consegnata per un esame speciale a un laboratorio diagnostico in un contenitore sterile, che è possibile acquistare in qualsiasi farmacia. Praticamente nulla influisce sulla distorsione dei risultati, quindi non è necessario interrompere l'assunzione di farmaci o modificare in alcun modo la dieta.

Si consiglia di riempire il contenitore standard in cui viene effettuata l'analisi delle feci a circa il 30-40%. Se la raccolta da un bambino o da un adulto è stata effettuata la sera, il contenitore deve essere posto in frigorifero durante la notte e conservato a una temperatura compresa tra 2-6 gradi. Ciò manterrà intatta l'elastasi e otterrà risultati di ricerca ottimali..

L'unica eccezione è l'uso di lassativi o supposte rettali per la raccolta dei campioni. Influenzano negativamente l'accuratezza del risultato..

Elastasi sierica

Se sospetti una violazione del tratto gastrointestinale e del pancreas in un bambino o in un adulto, l'analisi può essere eseguita sulla base di feci o siero di sangue. Il test dell'elastasi sierica è prescritto in caso di dolore addominale in un paziente.

Inoltre, è di due tipi:

  • Elastasi pancreatica 1. Questo è un enzima con un peso molecolare di 30.000. Una sostanza è prodotta dal pancreas e circola liberamente attraverso il sangue all'interno del corpo. Oppure può circolare con un inibitore che sopprime l'attività enzimatica.
  • Elastasi pancreatica 2. Il suo peso molecolare è 25.000. Si consiglia un'analisi in caso di sospetto di nefrite, artrite o enfisema.

Insieme all'esame del sangue e delle feci per l'elastasi, i medici possono prescrivere un'analisi di un altro enzima: la lipasi pancreatica. È un enzima pancreatico il cui compito è abbattere gli acidi grassi, i grassi e il glicerolo.

Cosa dicono i risultati dell'analisi?

Aumenta il livello di dieta malsana di elastasi, mancanza di cibi sani nella dieta, nonché malattie concomitanti del tratto gastrointestinale e del pancreas.

Dopo aver donato i campioni, verranno inviati per un test immunoenzimatico. Il medico, dopo aver ricevuto i risultati, sarà in grado di dire se il livello dell'enzima nelle feci è inferiore o superiore al normale. Con l'aiuto di una tale diagnosi, vengono rilevate gravi malattie patologiche. Ciò consente di iniziare il trattamento in modo tempestivo, anche nelle prime fasi del loro sviluppo..

Decodificare i risultati non è difficile, quindi puoi capirli da solo:

  • La norma per una persona sana è di almeno 200 μg di enzima per unità di misura. Se lo studio ha mostrato al di sotto di questo segno, sarà necessaria una diagnosi aggiuntiva per identificare le cause della bassa elastasi. Un livello basso indica un lavoro inefficace del pancreas.
  • L'intervallo da 200 a 500 unità è la quantità ottimale di enzima per il pancreas di una persona sana.
  • La diminuzione dell'elastasi è compresa tra 101 e 199 unità, indicando una carenza enzimatica moderata o lieve.
  • Se, a seguito dell'esame, viene rilevato un livello fino a 100 unità, il pancreas è gravemente danneggiato e c'è una forma grave della malattia.
  • Più di 500 unità dell'enzima nei campioni con un leggero eccesso di questo livello non significano nulla di pericoloso. Ma ai fini della prevenzione e del calmante, è meglio fare un secondo o fare ulteriori test. In alcuni casi è possibile un errore.
  • L'analisi delle feci può mostrare 700-1000 unità. In tali situazioni, vi è il sospetto di cancro, pancreatite e calcoli biliari. È necessario sottoporsi a un esame completo per identificare con precisione la malattia.

Con una carenza nella produzione di succo pancreatico, si può sospettare non solo la pancreatite, ma anche altri disturbi:

  • tumore del pancreas,
  • epatite,
  • patologia intestinale,
  • fibrosi cistica,
  • intolleranza al lattosio,
  • Morbo di Crohn,
  • pietre.

Si consiglia di determinare periodicamente il livello di elastasi 1 pancreatica nelle feci per ciascuno di noi, indipendentemente dall'età o dal sesso. Quando si rilevano violazioni, è molto importante determinare esattamente a cosa sono associate le deviazioni dalla norma in termini di indicatori enzimatici..

Solo un medico fornisce indicazioni appropriate per l'analisi e ulteriori diagnosi. Non cercare di auto-medicare. Dopo il primo segnale del corpo, vai in clinica. Anche se il lavoro del pancreas non ti dà fastidio, prova a fare una serie di test una volta all'anno. Questo vale non solo per l'elastasi, ma anche per gli esami delle urine e del sangue. Questo atteggiamento verso la propria salute è assolutamente corretto. Inoltre, i test sono prontamente disponibili e vengono eseguiti in qualsiasi clinica..

Le malattie dell'apparato digerente sono pericolose perché possono svilupparsi molto rapidamente e trasformarsi in forme gravi, che sono quindi molto più difficili da curare.

L'elastasi pancreatica è un marker diagnostico

L'elastasi è una classe speciale di idrolasi che è praticamente intatta per altre proteinasi. Questi enzimi si trovano nei granulociti, macrofagi, granuli lisosomiali. Inoltre, questa classe di idrolasi è coinvolta nella digestione. L'elastasi pancreatica è prodotta dalle cellule esocrine del pancreas sotto forma di una forma inattiva di pancreatopeptidasi E. Un cambiamento nel livello di elastasi pancreatica nelle feci indica invariabilmente la presenza di un processo patologico nel pancreas.

Cos'è l'elastasi pancreatica

L'elastasi pancreatica è un enzima digestivo proteolitico prodotto nel pancreas. La sua funzione è la scomposizione enzimatica dell'elastina e di altre proteine. Oltre all'idrolasi, in questo luogo vengono prodotti altri quindici enzimi. Chiave: amilasi, lipasi, collagenasi, tripsina, chimotripsina. Ma l'elastasi è prodotta esclusivamente nel pancreas e non si trova in nessun altro organo. Bypassando l'intestino, l'idrolasi entra nelle feci senza essere distrutta dal resto delle chinasi digestive.

Un'altra caratteristica è che la sua produzione non cambia quando si assumono farmaci enzimatici. Poco dipende dalla natura della dieta, dall'età e dal sesso del paziente. Una proprietà simile del marker, l'esame delle feci, viene utilizzata come test esterno altamente sensibile e specifico dell'attività esocrina del pancreas. La norma stabilita per il contenuto effettivo di elastasi pancreatica nelle feci va da duecento a cinquecento microgrammi per grammo di substrato.

Tipi di elastasi

Esistono due tipi (frazioni) di elastasi:

  • L'elastasi pancreatica è prodotta nella ghiandola esocrina. Una volta nel duodeno, l'idralasi viene coniugata con la tripsina, passando in uno stato attivo.
  • L'elastasi sierica, che è un enzima pancreatico, entra nel flusso sanguigno durante la distruzione delle cellule pancreatiche. In termini di struttura della molecola, la seconda corrisponde pienamente all'enzima presente nelle cellule immunologiche e nelle pareti dell'aorta.

Un test diagnostico basato sul controllo della concentrazione di elastasi nelle feci ha trovato ampia applicazione per valutare l'attività esocrina del pancreas. Questo metodo ha una specificità molto elevata, un contenuto informativo ed è completamente non invasivo..

Pertanto, l'analisi di questo enzima nei bambini con sindrome diarroica di eziologia poco chiara consente di confermare o escludere la fibrosi cistica in una fase subclinica precoce, prevenendo lo sviluppo di complicanze multiorganiche pericolose per la vita..

In quali casi viene assegnato un sondaggio?

Molti disturbi funzionali del tratto gastrointestinale hanno potenzialmente manifestazioni simili. Molto spesso, ci sono sensazioni spiacevoli dopo un pasto pesante, segni di fermentazione sotto forma di gonfiore, disturbi delle feci. Anche la struttura e la consistenza delle feci stesse vengono trasformate. Sulla base di tali sintomi, si può solo fare un'ipotesi sulla natura di un processo ovviamente patologico..

L'analisi del coprogramma rileverà potenzialmente la presenza di residui di cibo non digerito, la presenza di proteine, grumi di grasso non digerito - che si verificano con gastrite atrofica, malattie infiammatorie intestinali, passaggio accelerato di feci. Ma i veri sintomi si osservano anche quando l'attività enzimatica del pancreas è disturbata. La determinazione del livello di elastasi fecale di solito conferma o rifiuta la diagnosi iniziale..

L'analisi delle feci per un tale marker è il metodo preclinico più indicativo per la diagnosi differenziale della fonte dei sintomi dispeptici. Con i sintomi cancellati, è difficile determinare se i disturbi digestivi siano di origine infiammatoria o enzimatica. Un normale coprogramma aiuta a valutare l'attività enzimatica generale e la capacità digestiva del tratto gastrointestinale e il livello di un marcatore nelle feci: insufficienza pancreatica secretiva.

Condizioni in cui un cambiamento nel contenuto di enzimi nelle feci è un importante criterio diagnostico:

  • Lesione geneticamente determinata del sistema esocrino (fibrosi cistica);
  • Processi infiammatori e distruttivi nella ghiandola;
  • Violazione del passaggio della bile con ostruzione dei dotti escretori;
  • Diabete;
  • Morbo di Crohn (enterite granulomatosa);
  • Processi oncologici nel pancreas;
  • Sindrome addominale criptogena;
  • Fibrosi cistica del pancreas.

Preparazione per la procedura

L'insufficienza secretoria del pancreas è pressoché impossibile da valutare senza interventi invasivi, ma il livello di elastasi pancreatica nelle feci cambia sempre in proporzione alla concentrazione di enzimi nel succo digestivo.

L'enzima stesso viene prodotto nel pancreas in forma inattiva e viene attivato dopo il contatto con la tripsina. Il rapporto tra le frazioni enzimatiche prodotte dalle cellule pancreatiche esocrine è un valore costante. Un marker del livello di attività pancreatica è l'elastasi pancreatica contenuta nelle feci.

Essendo resistente all'azione di altri enzimi digestivi, accumulandosi nelle feci, è un marcatore remoto dello stato del pancreas. L'elastasi viene prodotta in quantità fisse. La concentrazione di questo marker è cinque volte maggiore nelle feci rispetto alla sua concentrazione nella secrezione pancreatica. Queste cifre non sono influenzate dall'assunzione di farmaci ed enzimi..

La concentrazione di enzimi nelle feci viene mantenuta a lungo in condizioni di conservazione appropriate.

Per un'elevata affidabilità del risultato del test, le feci non devono essere contaminate durante la raccolta. Il volume ottimale di feci per la ricerca è di 3-5 grammi.

Si consiglia di raccogliere le feci in uno speciale contenitore sterile per le feci: un calorifero con una spatola.

Prima di prendere le feci per l'esame, è severamente vietato assumere lassativi e cibo che possono accelerare l'evacuazione delle feci. Sono esclusi gli studi associati alla somministrazione orale di agenti di contrasto, nonché qualsiasi procedura endoscopica due giorni prima della raccolta delle feci. Il risultato non sarà rappresentativo se la consistenza delle feci viene modificata a causa di disturbi delle feci (costipazione, disturbi). Se hai anelli emorroidali con tendenza a sanguinare, assicurati che non sia entrato sangue nel campione di feci.

Decifrare i risultati della norma e delle deviazioni

L'elastasi nelle feci è determinata in μg per 1 g di feci.

  1. Con un livello normale di attività esocrina delle cellule secretorie del pancreas, l'elastasi pancreatica nelle feci è a un livello di 200-500 μg / g.
  2. Se il livello di elastasi nelle feci è determinato nell'intervallo di 100-200 μg / g, si parla di una compromissione compensata dell'attività enzimatica, che richiede una terapia farmacologica.
  3. Il contenuto di enzimi nelle feci inferiore a 100 μg / g richiede cure mediche urgenti.
  4. Un aumento del contenuto del marcatore superiore a 500 μg / g rende possibile sospettare un processo oncologico o un'ipersecrezione sullo sfondo di pancreatite acuta o calcoli biliari.

Le ragioni della deviazione dalla norma con una diminuzione compensata della funzione, quando il contenuto di elastasi pancreatica nelle feci diminuisce leggermente, si trovano in presenza di pancreatite cronica. Ma spesso, con un processo lento, questo metodo di controllo si rivela poco informativo..

Una diminuzione del livello dell'enzima nelle feci al di sotto di 100 μg / g richiede un ulteriore esame. Il livello della frazione pancreatica nell'analisi può diminuire, ma l'enzima è prodotto dai pancreatociti secretori in volume normale. La nomina di un'analisi delle feci è accompagnata dal controllo delle frazioni sieriche di elastasi.

Con un calo significativo della concentrazione dell'enzima nelle feci, in combinazione con l'assenza di elastasi sierica nel sangue, dà il diritto di sospettare l'ostruzione del dotto escretore con tartaro dalla cistifellea, che è mascherata dal quadro crescente di pancreatite acuta.

Solo i segni di pancreatite sono causati non dalla distruzione delle cellule della ghiandola, ma da un blocco del deflusso degli enzimi mantenendo la funzione di produzione degli enzimi del pancreas.

conclusioni

L'utilizzo dei livelli di elastasi fecale come marker dell'attività funzionale ha aspetti sia positivi che negativi..

Fattori positivi del metodo

Fattori negativi del metodo

Alta affidabilità della correlazione del contenuto del marcatore nelle feci nell'insufficienza pancreatica secretoria moderata e grave

Elevata specificità in relazione alla funzione esocrina della pancreatite secretoria

Comprovata correlazione con i risultati del test secretina-pancreozmina

Tempo di inattività e metodo non invasivo

Il marker è intatto rispetto ad altre proteinasi

Il metodo è insensibile alla terapia farmacologica concomitante

Valori di concentrazione stabili nelle feci per un lungo periodo

· "Non problematico" in termini di stoccaggio e trasporto di materiale per la ricerca (feci)

Il principale metodo di diagnosi differenziale nella malattia di Crohn e nella fibrosi cistica

· La necessità di liofilizzare il substrato (feci) per prevenire la "diluizione"

Difficoltà di diagnosi differenziale di insufficienza pancreatica secretoria primaria e secondaria

Rappresentatività relativamente bassa con bassa attività del processo patologico (spesso il marker rientra nel range normale)

Costo elevato del metodo diagnostico

· Bassa selettività per le frazioni enzimatiche. Valuta solo l'attività secretoria generale

L'uso diffuso di questo metodo ha senso quando si valuta la dinamica della funzione esocrina del pancreas, utilizzando un marker quando è impossibile condurre un test secretina-pancreozmina, valutare l'efficacia del trattamento, diagnosi differenziale di malattie come il morbo di Crohn, fibrosi cistica infantile e patologia oncologica. Dato l'elevato numero di fattori che possono influenzare l'attendibilità dei dati finali, il costo relativamente alto della ricerca di laboratorio, la bassa affidabilità con lievi variazioni nella funzione esocrina, non è sempre possibile fare affidamento su un solo criterio diagnostico.

Il test della pancreatoelastasi ha un certo valore diagnostico, ma in combinazione con gli indicatori dell'amilasi del sangue, un coprogramma, un esame del sangue generale, l'efficienza diagnostica aumenta in modo significativo.